Infierno – El río infernal

Dopo un po' di silenzio, si ritorna a parlare di Infierno. Buona lettura Mentre aspetto la partenza, guardo ancora una volta Caronte. Il nocchiero si muove lento e risoluto nelle operazioni di carico. Le anime si dispongono in ordine silenzioso e aspettano, come noi, che il Grande Viaggio incominci. Solo quando l’imbarcazione è sufficientemente stipata, …

Leggi tutto Infierno – El río infernal

Annunci

Per chi suonò la campana… Novembre

Per chi suonò la campana Impotenza. Questo era il sentimento diffuso a Leeville e Trenchtown. Abbandono e impotenza, per essere precisi. Io mi sentii tradito da quello per cui, per molti mesi, avevo combattuto: lo Stato. Indossando il cappuccio bianco avevo pensato di iniziare una crociata santa contro tutto quello che avrebbe recato danno allo Stato …

Leggi tutto Per chi suonò la campana… Novembre

Per chi suonò la campana… Luglio

L'assalto Alla sera, precisamente all'imbrunire, incominciò tutto. Le urla. I pianti. Il sangue scorreva sulla terra assetata che lo beveva avidamente. Vidi uomini inginocchiarsi e piangere i figli, le mogli o gli amici o solo invocare la mamma. Si aspettavano che lei risolvesse tutto, che arrivasse con un bacio sulla fronte e togliesse quel dolore tremendo che …

Leggi tutto Per chi suonò la campana… Luglio

Ombre

Ultimamente ho veramente poche idee. Ecco perché mi riciclo in omaggi e questo è uno di quelli. Torment, un po' di giorni fa, ha pubblicato un racconto "OMBRE", visto che sono un rompicoglioni ho pensato di maciullare il suo racconto riscrivendolo con il mio stile. Cosa che non consiglio a nessuno di fare. Scrivere con …

Leggi tutto Ombre

In cucina (by La Mela sBacata – parte 2)

Cosa potrebbe ancora succedere? Ditemelo! Perché la storia sempre essersi imbizzarrita e sta procedendo al galoppo verso una perdizione annunciata. Tutti sono angeli e tutti sono demoni. Nessuno può dirsi puro, nessuno può dirsi innocente. Soprattutto gli insospettabili. Quando pensiamo di essere arrivati a definire un personaggio, di averlo inquadrato, ecco che ci scappa, sfugge …

Leggi tutto In cucina (by La Mela sBacata – parte 2)

Volavano pugni e nessuno ha sofferto

Penso di avere qualcosa da spurgare, un veleno interno. Sono giorni (molti) che continuo a fare incubi intricati e temibili. Spesso non hanno neanche la matrice classica dell'incubo (mostri, zombie, morti, paura...), ma sono situazioni di una violenza morale, e fisica, da lasciarti senza fiato. Il sogno di questa notte, che provo a buttare giù, …

Leggi tutto Volavano pugni e nessuno ha sofferto