Music For Travelers

Non so voi, ma io dedico molto più tempo a scegliere la musica da portarmi in giro che i vestiti da mettermi. La musica è la colonna sonora del viaggio, inteso proprio come dirigersi verso un luogo (o fuga da qualcosa) e non come ansia d’arrivare a destinazione. La meta la lascio a voi che leggete, io mi godo il movimento. Fermarsi, in un mondo che continua a ruotare, non è essere punto saldo, ma è restare indietro e perciò mi muovo. Vado avanti.

Annunci

23 Replies to “Music For Travelers”

    1. Ciao Mistral,
      grazie mille per essere passata sul mio blog e aver lasciato un tuo commento. Concordo pienamente: la musica è respiro dell’anima! Bellissima frase.
      Andrò a guardarmi il tuo blog con calma, questo contaci!
      Un saluto,
      Zeus

  1. Robert Fripp, Adrian Belew … Insomma quelle chitarre o forse suoni e melodie strane hanno segnato tutta la mia Vita … Ed hanno costruito parte della mia strada !
    Senza Musica non si va da nessuna parte !
    Ciao.

    1. Prima di tutto: buongiorno e grazie per la visita! 🙂
      Noto che qualcuno apprezza il progressive (King Crimson?) ehehe.
      Si, melodie, chitarre, musica, note… tutto ha contribuito a formare la mia strada, a sostenermi nel cammino e darmi un bel calcione nel sedere quando serviva! 🙂
      Ciao

      (scusa la domanda ignorante, ma sono in WP da relativamente poco… volevo venire a trovarti, ma il blog è protetto?!)

      1. Già ! Ti mando l’invito.
        Si. King Crimson !
        La mia Vita !
        Come potrei fare senza di loro ?
        Ciao.

      2. Grazie mille! Adesso ho accettato, poi andrò a curiosare un pochino 😉

        Ammetto con candore di non essere un super-fan del prog (anche se mi piacciono alcune cose: Porcupine Tree, Rush etc). Ma scegliere il Re Cremisi è da… chapeau! 🙂

        Ciao! 🙂

    1. Concordo. La musica è presente in ogni aspetto della mia vita: alla mattina quando mi alzo, andando al lavoro e via dicendo. Scandisce i passi che compio. Perciò è più che una mera colonna sonora… a volte è quasi amica.

  2. Anche io spendo un bel po’ di tempo a cercare la musica adatta da portarmi dietro ed ascoltare durante un determinato viaggio. Qualche volta però strada facendo capitano delle sorprese inaspettate che mi scombinano le playlist, come questa estate.
    Sono partita per l’Islanda con in tasca i Sigur Rós (scontati forse, ma li amo) insieme ad otto sconosciuti incontrati per la prima volta in aeroporto. Al ritorno, nel mio iPod s’erano aggiunti i Kaleo, René Aubry e Max Richter. Sono stata fortunata.

    1. Questo è un bel leggere. Fai conto che io, quando vado in giro/vacanza, al posto che comprarmi un souvenir del posto mi compro un CD. Non so perché. E non ha niente a che fare con la musica del posto, ma proprio per il gusto di comprarsi un CD.
      Dev’essere una malattia strana la mia.

      1. Per me comunque non è solo solo un souvenir… quando viaggio, mi piace assorbire il più possibile del luogo in cui vado, così come mangio solo cibi del posto, sono curiosa anche della musica e delle abitudini.

      2. Anche io mangio cibi del posto e sono curioso delle abitudini… poi non mi formalizzo sulla musica. Se trovo l’occasione o quello che mi interessa, associo quel Cd a quel posto. Tutti procedimenti mentali eheh

  3. … che bel posticino questo qua!…
    … anche io ascolto musica in continuazione, per fare qualsiasi cosa.. e se non c’è…
    non è vero… c’è sempre musica nell’aria e nella testa!
    buona giornata 🙂

    1. Ciao Tati (ti chiamo Tati perché ogni ospite è il benvenuto e a casa sua qua da me).
      La musica è fondamentale per me, non c’è momento in cui non ci sia qualche sottofondo musicale ad accompagnarmi, a regalarmi qualche momento di relax o di gioia. Ma è anche utile per sfogarsi, per tirar fuori il nervoso.
      In qualche mirabile caso… beh… in qualche caso il cantante dice le cose che vorresti dire (o sentire) te e allora nasce qualcosa di diverso, un rapporto personale.

      Grazie per la visita!

      Zeus

      1. io sono Tati… quindi è ancora meglio sentirsi chiamare così 🙂
        … esattamente quello che provo nei confronti della musica… anche in macchina… potrei uccidere se l’autoradio non funziona… passino i finestrini rotti… ma l’autoradio!!
        buona vita

      2. Bene bene Tati, vedi? Questo è perchè ognuno è benvenuto qua! 🙂
        La musica è sempre nello stereo e, se cerchi qualcosa, basta che mi chiedi e ti dirò (non posso prometterti che ti piacerà tutto quello che ascolta), il mangiare è in caldo e il bagno in fondo a sinistra.
        Non preoccuparti di sporcare… l’Olimpo è grande 😉

      3. UUUuquantomicipiace! 😀
        ( piedini che saltellano e mani che si battono…. io mi metto piccinapèicciò sul davanzale… ho portato due birre e le metto in frigo…

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...