Infierno – El dios de los muertos

Se volete rileggere il precedente capitolo: Infierno.  Quanto possiamo rimandare quello che ci spaventa di più? Quanto lontano possiamo correre, prima di accorgerci che non fuggiamo lontano ma che ci stiamo gettando nelle braccia della nostra paura? Mi ritrovo a temporeggiare e ritardare, rimandare all’infinito, finché quest’ultimo, in un momento non privo d’ironia, finisce e …

Leggi tutto Infierno – El dios de los muertos

Annunci

La doppia identità

Alla metà del 1970 verso la fine della guerra nel Vietnam elicotteri che volano fucili che abbaiano l'onda rossa che ci segue, la marea rossa che ci accoglie famelica e senza bocca voliamo, verso una nuova libertà; voliamo, mascherati sotto false idendità; con un libretto nero nel doppio fondo della valigia e una penna che …

Leggi tutto La doppia identità

Infierno – El centro del infierno

Dopo un breve periodo di pausa, eccoci di nuovo alle presi con il viaggio. Se volete tenervi aggiornati e/o non vi ricordate cosa è successo prima, leggete QUA.  Il recente rimprovero mi brucia alquanto e, poiché l’unica attività possibile è quella di camminare, riprendo la marcia e apro la strada nelle pianure asfodeliane. Kore mi …

Leggi tutto Infierno – El centro del infierno

Infierno – Las almas y la vasta llanura

Nuovo appuntamento con Infierno. Dopo l'incontro con l'arpia, il percorso incomincia a prendere una via precisa con destinazione Erebo.  Le pianure degli Asfodeli sono enormi distese di nulla, coperte dei fiori bianchi di Asphodelus albus e da una nebbia senza fine. In questa distesa vagano le anime dei morti, di coloro che non hanno compiuto …

Leggi tutto Infierno – Las almas y la vasta llanura

Confessione di una sedicente strega

Nuove anime per i Grandi Antichi. Nuovi riti blasfemi e culti corrotti.
Questa volta è Tersite (a.k.a Francesca) a scoperchiare l’animo umano e tirar fuori l’oscurità.
Iä! Iä!

Al Di Là Del Muro Del Sogno

L’esperta penna di Francesca ci prende per i tentacoli portandoci in un mondo già visto eppure ignoto. Con lei potremo esplorare le insondabili profondità dell’orrore che, oltre il velo, si nasconde e permea la nostra realtà.
Un racconto un po’ particolare, questo, che vedrà però la possibilità di espandersi e diventare piú articolato, esplorando vari aspetti dei Miti, anche quelli piú ignorati, grazie alla prolifica fantasia di Tersite, e a quella di tutti coloro che sanno quanto sia bene e giusto adorare i Grandi Antichi.
Iä! Iä!

Confessione di una sedicente strega

Ho recitato ogni preghiera che mi abbiate insegnato. Mi sono confessata docilmente. Ho reso grazie alla Madre Celeste. Il mio operato senza macchia e la mia obbedienza, il timore di Dio e il mio essere Sua serva, proprio questo mi induce a rinnegare tutto, voi, lui e la vostra Madre Celeste, per accostarmi a ciò che voi…

View original post 1.670 altre parole