Alla fine ha vinto la Francia e Polly non è arrivata

Risultati immagini per francia campione

Perché se si scelgono titoli ignobili, un po’ di sano mischione ci sta sempre.
I mondiali sono finiti, grazie al Grande Capro. Mi sono visto più partite di quello che pensavo, cosa che ha messo a dura prova il mio portafoglio visto che ho dovuto spostare il mio culo pesante da casa al pub dove sono (ed ero) solito andare.
E vuoi andare in un pub e non berti una birra?
Datevi voi la risposta.
I Mondiali sono finiti e anche il gioco del calcio, perché peggio del 90% dei match che si sono giocati in Russia c’è solo la sabbia nelle mutande. Sto cercando ancora un senso alle partite dei gironi, visto che c’è stato un fottio di partite finite con punteggi inguardabili o vittorie con l’autogol. Il gollonzo ignorante all’ultimo secondo, quello fatto con la punta della sopra coscia messa di lato e con il vento a favore è stato un trend cavalcato all’esaurimento.
Le note positive sono state date dalle sconfitte, brutte e immorali, delle grosse corazzate

Risultati immagini per foto mondiali 2018 spalti
Questa è una foto da web, non stavano mandando baci al sottoscritto.

come Argentina, Brasile e Germania. Dovevano finire male e hanno fatto proprio quella fine. La Croazia ha giocato la sua finale con l’Inghilterra e poi si è spenta, sfinita dalle energie nervose spese.
La perfida Albione ha giocato bene finché ha avuto vita facile contro squadrette infime, poi ha trovato qualcuno con la “ceppa più grande” e ha finito per giocarsi, perdendo, la finale per il terzo&quarto posto. La vita riserva delle giuste sorprese.
Le squadre nordiche hanno fatto quel che dovevano fare e, nell’ordine:
– la Svezia ha fatto capire che ha buttato fuori l’Italia perché più forte degli Azzurri. Se continuano a pensare al biscottone, non capiranno mai che non si può sempre passare perché c’è la congiuntura astrale positiva.
– la Danimarca ha fatto meglio del previsto, ma non si può certo pretendere la luna da una squadra mediocre per il 90% dei suoi undici giocatori.
– l’Islanda ha fatto quello che doveva fare, ma l’effetto sorpresa è come la verginità: non replicabile. Quindi il delirio assoluto degli Europei non l’hanno replicato (ma la partita contro l’Argentina è stata decente) e hanno finito il girone tentennando. Diciamolo, ci sono squadre peggiori e gli islandesi, forse per simpatia forse per carattere intrepido, ci stanno mettendo l’anima per passare dalla serie B del calcio mondiale alla serie A (ricordiamolo che per essere nella serie A bisogna avere continuità, non basta l’abbagliante partita singola).
L’unica squadra con un gioco più frizzante delle altre è stato il Belgio che, stranamente, ha fatto più strada del solito (classica squadra che piace e ha un gioco bello – a parte qualche momento di “calcio alla cazzo di cane”) prima di arenarsi in maniera ridicola contro una squadretta di terza categoria… no, scusate, era proprio la Francia a proporre un gioco attraente come un panino al letame.

Vorrei sottolineare che, pur giocando male (ma veramente male), i temibili galletti francesi sono passati. Se c’è un Dio, deve avere un senso dell’umorismo bislacco.

Brutte e alquanto imbarazzanti le squadre africane e sì che io, di solito, tifo sempre queste formazioni (Camerun e Nigeria o il Senegal di qualche anno fa). Ma in un campionato che presentava dei tassi tecnici e di gioco livellati verso il basso, la fisicità delle formazioni africane doveva fare il quid in più ma non è stato così. Peccato.
Un’altra occasione persa.
L’oriente ci ha regalato alcune formazioni inguardabili (Corea del Sud, Arabia Saudita

Risultati immagini per foto mondiali 2018 spalti
Un buon motivo per tifare Russia.

e Iran, la prima però ha fatto la partita della vita con la Germania) e un buon Giappone. La squadra del Sol Levante stava per vincere sul Belgio e questo dovrebbe dirvi tutto.
Sono contento che Spagna e Portogallo siano finite fuori in maniera poco dignitosa: la Spagna è durata anche troppo e perdere ai rigori contro una Russia che andava avanti solo per la forza del pubblico (vedi sopra…. e, logicamente, grazie ad un girone a dir poco imbarazzante) è da squadretta da oratorio; il Portogallo è uscito contro il peggior Uruguay della storia (infatti la Francia, che aveva un NON-gioco osceno, si è pappata la squadra sudamericana nei quarti) e Cristiano Ronaldo non può vincere da solo tutte le partite. Ok, il Portogallo ha fatto un grandissimo Europeo, ma cristo, il gioco era schifoso anche in quell’occasione.
Le sudamericane restanti hanno fatto quello che erano tenute a fare: ottavi di finale e tutti a casa contenti. La Colombia è potenzialmente forte, ma sempre troppo ballerina quando si tratta di chiudere i conti e passare al turno successivo, mentre il Messico ci ha messo impegno e ceppa importante, ma il livello tecnico viene fuori solo a tratti e quando ti fai mettere sotto da un Brasile svogliato e incapace di giocare (Neymar impresentabile), allora la fine è proprio dietro l’angolo.

Risultati immagini per neymar gif
Gif d’archivio. In giallo il tuffatore brasiliano più famoso in assoluto.

Il resto non lo cito, seppur potrei dire che la Svizzera ha fatto un’ottima performance prima di essere messa a sedere dalla Svezia (ricordiamo, la tanto sfottuta Svezia è arrivata ai quarti, mentre l’Italia giocava a racchettoni e veniva presa come “sparring partner” dall’Arabia Saudita (!), vincendo 2-1…), ma qua siamo ai titoli finali.

Quindi di cosa vi lamentate?
Ha vinto la Francia con il peggior gioco possibile, una cosa inguardabile. La Croazia sembrava il Brasile mentre attaccava a testa bassa, ma poi ecco che fra autogol e rigori, i francesi sono passati avanti e i croati si sono depressi.
La squadra francese è la giusta vincitrice di questo torneo dove il gioco era brutto, le partite inguardabili e, se dobbiamo trovare chi regnava su questo cumulo di macerie che viene chiamato gioco del calcio, direi che non si può che dire: complimenti Francia, hai vinto a pieno titolo.

Immagine correlata
Io non ho didascalie, giuro, perché le facce di Maradona parlano da sole

13 pensieri su “Alla fine ha vinto la Francia e Polly non è arrivata

  1. Non so, mi sembra un resoconto un po’ troppo critico. Dagli ottavi in poi qualche bella partita c’è stata (Francia Argentina e poi Belgio Brasile), certo un Mondiale ridotto ad Europeo non può essere esaltante. Io tifavo Uruguay, però anche Belgio e Croazia le ho seguite con simpatia. Alla fine la vittoria degli antipatici cugini d’oltralpe ci sta: è vero, il gioco non era scintillante, ma certo non possiamo rimproverarlo noi che abbiamo fatto del non-gioco l’arma di vittoria più consolidata. In ogni caso Griezmann e Mbappè sono stati i giocatori che hanno impressionato di più. peccato solo che negli ottavi non ci fosse Cavani, ma non credo che avrebbe cambiato l’esito dell’incontro e quindi dei mondiali

    1. Ho guardato molte partite e, sinceramente, non mi sembravano niente di che. Le partite belle? Diciamo piacevoli, ma su sprazzi piccoli. Il miglior gioco ce l’ha avuto il Belgio, ma poi si perdeva in momenti osceni di totale caos che ti faceva perdere le staffe.
      L’Uruguay era scarsello, è passato unicamente perché il girone era scandaloso. Croazia bel gioco, niente da dire, ma appena si deprimono tentennano. Quest’anno, però, meno del solito.
      Io faccio i complimenti alla Francia, ha vinto con un non-gioco terribile e ha fatto quello che doveva fare. Non aspettiamoci le lodi e l’etichetta di Mondiale divertente.
      Griezmann è forte e Mbappè anche, niente da dire. Cavani dentro agli ottavi? Non lo so, le potenzialità per cambiare il risultato le ha, ma era l’Uruguay ad essere debole…

  2. Lo sai che non sono un tifoso di calcio, ma ai Mondiali (e agli Europei) mi metto davanti allo schermo come i giocatori di rugby neozelandesi e mi esibisco nella Haka.
    Ho visto poche partite, peraltro con un misto di depressione e distrazione. Per quanto visto Belgio e Croazia mi sono sembrate le più frizzanti. Convengo con te che il gioco della Francia, come di altre “corazzate” in pectore, non mi ha fatto pensare “questa è la squadra da battere”. Bene la Corea perché con i tedeschi avremo almeno qualcosa da condividere a livello calcistico. Le Sudamericane sono state la mia più grande delusione.
    Dei quarti senza squadre sudamericane non si può sentire.
    PS sull’Italia:
    perché qualcuno ancora sostiene che è stata una congiuntura astrale la nostra eliminazione? Ma perché dobbiamo sempre scaricare la responsabilità dei nostri errori (della FIGC, chiaramente) sugli altri?

    1. Tutti si mettono davanti alla Tv quando ci sono i mondiali, anche gente a cui di calcio non interessa una beneamata.
      Riuniscono e ti fanno passare 90 minuti di divertimento nella tristezza della programmazione estiva della TV.
      PS: gli italiani scaricano il barile sempre e comunque. Io non so. Secondo me bisogna prendersi delle responsabilità, capire che non c’è più una base di gioco dei giovani e le “star” giocano un calcio di serie B. Quindi tutti si meritano la posizione che hanno.

      1. A me il calcio interessa come gioco – solo da vedere, come ben sai 😉 -mi piace quell’atmosfera del vecchio focolare domestico, tutti riuniti insieme, anche chi il calcio non lo ha mai interessato.
        La nazionale svedese ci ha buttato fuori dopo una prestazione indecente la loro, ma ancora più indecente la nostra. Siamo noi a dovere dimostrare di meritare i titoli di Campioni del Mondo,
        Concordo con te sul resto e mi pare che da quel giorno non vi siano stati ripensamenti del vero gioco del calcio, cioè quello giocato dai ragazzi con una passione che può rivelare un talento.

    1. Eheheh… succede, ma almeno hai tifato due nazioni che, per un motivo o per l’altro, avevano un appeal un po’ diverso dalle classiche Francia, Brasile, Argentina etc

  3. Questo è tutto ciò che so dei mondiali, quello che ho letto da te, veramente. A parte la finale, mi divertivo ad ascoltare nomi incomprensibili e per il caldo a un certo punto ho cominciato a pensare facendo terminare ogni sostantivo con -vic, così, per farsi del male. Da quando non seguo più il campionato di serie A per disperazione, ho abbandonato il calcio in toto. E indovina? tifavo Fiorentina. Capisci perché non seguo più il calcio, insomma.

    1. Ho capito. Hai attraversato un momento di disperazione calcistica (fiorentina) e adesso il calcio è argomento strano, lontano. Capisco. Succede. Io li ho seguiti, principalmente perché era occasione per vedersi con un po’ di gente e fare baldoria. Interesse vero? Poco. Ma va bene così.

      1. Essenzialmente, tifavo perché permetteva di creare o consolidare legami. Ci si dava appuntamento a casa di amici per vedere la partita, un giorno da noi e un giorno da loro. Facevi due chiacchiere, prendevi e ti facevi prendere un po’ in giro. Sarà che le priorità sono cambiate… e dici bene, va così. Succede.

      2. Ma certo, in fin dei conti si cambia. Anche io tifavo, poi ho smesso e adesso mi diverte vedere il calciomercato. Il resto? Che vinca o perda non mi interessa, basta essere in compagnia.
        Certe partite le ho sentite solo di striscio mentre ero fuori dal pub. Vedi te…

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...