[FM17] Si torna a vincere

Il pareggio contro l’Empoli fa scendere ulteriormente il morale della squadra quindi decido di tenere una riunione di spogliatoio e provo a spronare i giocatori. La risposta è complessivamente buona, ma ci sono alcuni che non apprezzano le mie parole (Acerbi e Berardi in primis) e fanno ostruzione. Lo sapevo che avrei pagato il mio atteggiamento duro, ma non potevo far altro.
Berardi, oltre a tenermi testa in spogliatoio, chiede di nuovo cambi nel modo di giocare.
Questa volta acconsento al cambio e provo qualche modulo nuovo, senza stravolgere troppo la formazione.
La prima partita è quella contro Crotone e, fortunatamente, siamo ancora in casa. Per la prima volta da molte settimane/mesi, posso portare Berardi in panchina. Non è un grande momento per nessuno (Sassuolo e giocatore), ma il suo talento potrebbe farmi comodo.
Contro il Crotone schiero la formazione titolare e questa mi ripaga con una prestazione eccellente dal primo minuto. Pressiamo la squadra avversaria e non la lasciamo respirare, tanto che cambio mentalità alla squadra e alzo il baricentro, così da bloccare ancora di più il loro gioco nella metà campo avversaria.
Dopo neanche mezz’ora di partita è Defrel ad aprire le marcature. L’attaccante ex-Cesena si presenta da solo davanti al portiere avversario e lo brucia con un tiro ad incrociare. Il primo tempo, dopo il gol, è un monologo neroverde e si va sotto la doccia con un vantaggio risicato ma ben ottenuto.
Sprono i giocatori a tenere alto il morale e l’attenzione e li rimando in campo senza cambi.
I secondi 45 minuti sono lo specchio del primo tempo e così vediamo il Sassuolo attaccare e il Crotone giocare di contropiede. Fortunatamente i suoi attaccanti sono senza sprint (Falcinelli in primis, attaccante del Sassuolo in prestito). Al 66° minuto la partita si sblocca per la seconda volta ed è ancora Defrel, con un gran tiro da fuori area, a segnare una doppietta. Il Crotone barcolla e fa qualche cambio, ma sono ancora i miei giocatori a fare il bello e il cattivo tempo e, dieci minuti dopo il gol di Defrel, ecco il colpo di testa di Cannavaro su calcio d’angolo: terzo gol e partita chiusa.
Unico evento dopo il 77° minuto? L’entrata in campo, per qualche minuto di Berardi.
Sassuolo 3 – Crotone 0

La prestazione maiuscola contro il Crotone fa ben sperare. Anche se il morale è salito unicamente ai titolari, vedo qualche segno di miglioramento negli allenamenti. Faccio i complimenti a chi si è comportato bene e rimprovero chi ha dato poco. Il prossimo match è importantissimo e potrebbe segnare la svolta.
Bisogna sapere che quando si vince a Football Manager è più semplice replicare il risultato, ma è necessario proseguire il filotto vincente se no si ritorna nella spirale negativa.
Il Chievo ci aspetta per una sfida molto difficile, visto che negli ultimi tempo abbiamo fatto più o meno gli stessi risultati.
Partiamo alla volta del Veneto con il morale abbastanza alto e cerchiamo di portarci via il risultato contro i gialloblu padroni di casa.
La partita inizia in maniera molto agonistica e non c’è spazio neanche di mettere a posto la difesa, le tattiche etc che Pellissier (attaccante del Chievo) sbeffeggia Cannavaro e la mette dove Consigli non può arrivare. Un minuto dopo è Ricci a trovare il varco nella difesa clivense e depositare in rete un gol importantissimo. Siamo all’11° minuto del primo tempo e siamo sul 1 – 1.
Dopo l’inizio bruciante, la partita cala di intensità ma non per molto. Verso il 30° cerco di scuotere le carte e inverto gli esterni (Ricci – Politano) ma non porta nessun risultato apprezzabile. Appena rimetto Politano sulla sinistra, il giocatore del Sassuolo prende il via dalla fascia sinistra, si accentra e tira una viola sotto la traversa che non lascia scampo a Sorrentino. Andiamo al riposo in vantaggio e questo è sempre bene.
Il secondo tempo è altrettanto esaltante. Dopo neanche tre minuti, la difesa clivense atterra in area Matri e l’arbitro ci assegna il sacrosanto rigore. Lo stesso Mitra si presenta sul dischetto e brucia Sorrentino con una bordata vicino al palo.
Tre ad uno fuori casa: stupendo!
Sotto di due gol, il Chievo prova a reagire e si getta all’attacco. Le folate offensive sono abbastanza inconsistenti, a parte una serie di batti-ribatti in area che, con tutte le bestemmie di questo mondo, finisce sui piedi di Gobbi. Il difensore del Chievo scarica un bolide sul palo e segna il gol del 3 – 2.
Dopo il gol, il Chievo si sgonfia un po’ e noi riprendiamo coraggio. Faccio qualche cambio per rinforzare il centrocampo e provo a lanciare Berardi in attacco. Il giovane attaccante del Sassuolo, però, non è al 100% e non incide molto, al contrario del vecchio Matri che, quando il cronometro segna il 90°, decide di uscire dal torpore della vecchiaia e di segnare la sua doppietta.
La partita finisce e ci portiamo a casa una vittoria importantissima.
Chievo 2 – Sassuolo 4

Cosa riserverà il futuro?

To Be Continued

Annunci

5 pensieri su “[FM17] Si torna a vincere

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...