Music Wizard (212)

Mi sono iscritto, molti mesi fa, ad un nuovo canale blog (o come diavolo potrei chiamarlo non so) di nome Medium. Non ho mai scritto niente e non ho mai commentato, anche perché ho scelto la versione inglese e non vorrei avventurarmi in strafalcioni epici.
Ogni giorno mi arrivano i Medium Daily Digest, che non sono altro che raccolte di articoli o, meglio, post che io ho selezionato come interessanti in base ai miei gusti (perciò possono essere sport, marketing, psicologia etc etc), e io mi ritrovo a leggiucchiare qua e là su questo Medium.
Non ci sono dei grandissimi post, diciamolo, sono solo scritti degli articoli in inglese che, su di me, hanno l’effetto di un amplificatore di gradimento.
Per questo motivo mi trovo a pensare: mi piacerebbe scrivere così. E, ripeto, non sono dei pezzi epocali, supremi o degli scorci di letteratura americana del XXI secolo. No. Assolutamente no. La media degli articoli di Medium viaggia fra qualche spunto notevole, qualche passaggio buono, diversi momenti mediocri e, il resto, vaga nel totale anonimato.
Sono articoli piacioni, che si fanno leggere velocemente e che sono scritti&pensati con il solo scopo di farti esclamare: oh, ma è vero. Ovvio che è vero: i furboni hanno scritto una serie di luoghi comuni scritti benino e sull’ovvietà non si scappa.
Stranamente, forse per una questione linguistica o di blog che seguo (e non sto parlando di voi con cui interagisco, perciò non sentitevi offesi), questa capacità di creare un ritmo narrativo, anche nel banale, non esiste. Il blog su WP non riesce a sfruttare le potenzialità della piattaforma e si intoppano su scritture meno limpide o meno scorrevoli.
Questione di abilità o questione di stile?

Faccio un inciso:
Ultimamente WordPress, da me, sta funzionando veramente male. Non mi fa più uscire, se non aggiornando con un bel F5 la pagina.

Ma in questa rubrica, come mi insegnano su Medium, dovrei parlare di quello che prometto nel titolo. Fuorviare il lettore non è uno dei 5 metodi migliori per fidelizzare il follower. Questo è un mio grandissimo limite, dovrei riuscire a ritrovare la via maestra e proporre, nel corpo del testo, lo stesso argomento che anticipo nel titolo.
Questo sarà il nuovo scopo da agosto in avanti.
Procedere in maniera coerente e ragionata.

Visto che bisogna dare un taglio al passato, propongo della musica e incomincio a studiare i post prima di scriverli. Vediamo se cambia qualcosa, se non nelle visite (che tanto più di 15 lettori non ho) almeno in un modo di intendere il blog.
Stesse cazzate, ma con più intelligenza.

 

Annunci

12 Replies to “Music Wizard (212)”

      1. Già, molto male. Sopratuttto l’uscita, mi si blocca su ESCI e non va…. ci clicco e non esce. Se faccio F5 ecco che si ricarica la pagina vuota.

      2. Sicuro non sia un problema di Chrome? Sai io a lungo ho avuto problemi su Chrome non riuscivo ad aprire le notifiche in alto a destra (ma solo nella mia home page, sul Lettore invece andavano). Su Firefox andava. Anche disinstallando e reistallando Chrome, niente. Così ci avevo rinunciato. Poi dopo un formattone che avevo fatto quando ho rimesso tutto ho scoperto che funzionavano di nuovo. Mah!

      3. No, non funziona né su Chrone né su Firefox. Sono alla frutta. E, sicuro, non mi metto ad utilizzare Explorer se no al 20 di dicembre sono ancora ad aspettare l’apertura pagina 😀

    1. Per il giustificato utilizzo “un’esperienza migliorata di scrittura” (cosa che mi fa sentire un drogato), ma ogni volta che uso questa modalità, ecco che le canzoni mi rimangono solo come link etc.
      dd

      1. Sembra una roba da percorso spa benessere. Un’esperienza migliorata di scrittura. Da oggi anche con oli essenziali di capra montana.

      2. Provaci, quando entri in WP c’è la possibilità dell’esperienza migliorata. Trovi il giustificato.
        Il resto è optional.

  1. A me stranamente wordpress (al momento) ha smesso di darmi problemi. Chissà quanto durerà. A me piacerebbe molto saper scrivere in modo scorrevole, non è una cosa scontata. Vado a dare un’occhiata a sto Medium piacione.

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...