Music Wizard (196)

A passi lenti ma ben decisi ci stiamo avvicinando a 200 consigli musicali non richiesti. Se 4 anni fa avessi pensato che sarei riuscito, con costanza ed ostinazione, ad arrivare a 200 post dedicati solo alla musica, mi sarei dato una pacca sulla spalla e del minchione.
Adesso, che ci sono quasi, la pacca sulla spalla non me la do… ma continuo a darmi del minchione, che credo sia un tratto distintivo dell’essere blogger.

Troppa serietà rende il blogger arrogante.

Lo so, ricorda molto qualcosa che avete letto in Shining di King.
O, meglio, una parafrasi fatta male perché ho un grosso problema a ricordarmi le citazioni. C’è chi riesce a ricordarsi 200.000 citazioni e spararle fuori al momento giusto (stessa cosa per le barzellette), io mi ricordo sì e no due citazioni – sbagliate, fra l’altro – e di barzellette me ne ricordo sì e no 10… e spesso sono corte e veramente inutili.
Un esempio?

Paziente: allora dottore, come sono andati gli esami?
Dottore: guardi, deve prendere queste pastiglie per tutta la vita.
Paziente: nella confezione ce ne sono solo tre!
Dottore: le basteranno.

Io rido.
Ma rido tanto.
E mi ricordo solo queste. E non mi vergogno neanche a dirle in pubblico (e vi posso assicurare che l’ho resa un po’ più lunga del solito per renderla comprensibile (il bello della barzelletta sta anche nella gestualità – che io non so fare, ecco il perché delle battute corte).

Mi sto accorgendo che questa puntata di Music Wizard ha la stessa utilità di una pisciata nel deserto, perciò la pianto subito e metto la musica.

Annunci

25 Replies to “Music Wizard (196)”

  1. Bella canzone.
    E sappi che una pisciata nel deserto crea Le rose del deserto che sono bellissime..quindi tutto ha la sua utilita’.😆😆😆😆😆
    Buona dimenica.

  2. Menomal che non sei sempre serio. Certi blogger me le fanno cascare a terra. Anche io credo che la vita faccia schifo e che tutti siano cattivi, però na risata ogni tanto… No, solo depressione a palate. Comunque la canzone mi ha ricordato i pochissimi pezzi dei Gogol Bordello che conosco.

    1. Ma veramente! Pensa te se il mio blog incominciasse a diventare una sorta di muro del pianto… dopo quanto mi diresti: ma vaffanculo va?! 😀
      Il pezzo trasuda ignoranza… con i Gogol Bordello ho un rapporto difficile… 😀

  3. Gli Alestorm erano perfetti per qualche punta(na)ta del Bavon Rojo! Diamine che ‘norantità! E pure con tanto di citazione di videogiochi arcade! Vabeh la pisciata nel deserto fa spuntare anche un fiore…

    1. Direi di sì. Rubali pure, anche se questa è la canzone più “a tema” con il BaVon, di solito parlano di pirati, mare e bere. Cioè, scusa, è perfetto per la taverna! 😀
      Citazioni di videogiochi e persino ignoranza… io vizio i miei visitatori 😀

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...