Liebster Award 2017 (per conto di TheMurderInn)

Il Liebster award è un premio virtuale, un riconoscimento che viene attribuito da alcuni blogger ad altri blogger con lo scopo di dare visibilità a quei blog che sono nati da poco o che comunque non hanno ancora una fitta rete di lettori a sostenerli (quelli con meno di 200 followers).
Visto che non ho meno di 200 followers, ma su TheMurderInn non ci pieghiamo a queste cose così commerciali (ah ah), allora rispondo io per conto di TMI.

Per partecipare si deve:

  • Pubblicare il logo del Liebster Award sul proprio blog
  • Ringraziare il blog che ti ha nominato e seguirlo
  • Rispondere alle sue 11 domande
  • Nominare a tua volta altri 11 blogger con meno di 200 followers
  • Formulare altre 11 domande per i blogger nominati
  • Informare i blogger della nomination.

Non pubblico il logo in spregio a tutte le regole, ma ringrazio pubblicamente Martina Valkyrja per aver nominato TheMurderInn come blog da Liebster Award.
Rispondo adesso alle 11 domande che ha posto, ma non nominerò gli 11 blogger e non formulerò neanche le 11 domande.

1 – Qual’è il genere musicale che preferisci? Qua a TheMurderInn si ascolta solo Metal.

2- C’è una canzone che ti rappresenta in modo particolare? Ho sempre detto Stone The Crow dei Down. So che dovrei rispondere per tutti, ma visto che rispondo io, metto la mia.

3 – Il tuo scrittore preferito? Ne ho diversi, punto su Irvine Welsh in questa triste giornata di martedì.

4 – Preferisci leggere poesia, narrativa o saggistica? Io vado su narrativa e saggistica.

5 – Ti va di descriverti  con 5 aggettivi? No, anche perché a scuola dormivo e non conosco la definizione di aggettivo.

6 – Sei innamorato/a? Noi, a TheMurderInn, amiamo il metal.

7 – Se potessi provare la macchina del tempo, in quale epoca vorresti essere catapultato? Mi farebbe piacere sorridere e citare la nostra Miss Italia dicendo: “nella Seconda Guerra Mondiale“… ma sarei al fronte e morto dopo 10 secondi. Anche se mi interessa come momento. Diciamo che salterei da un’epoca all’altra, va bene come risposta?!

8 – Se ti regalassero un viaggio per una destinazione a tua scelta, dove andresti? New Orleans. Norvegia-Svezia-Finlandia o dove c’è cibo.

9 – Le 5 cose che non possono mancare nella tua valigia? Libri, musica, boxer, maglietta metal e il ben noto digestivo (se no col mazzo che digerisco la merdazza che mangio in giro).

10 – Un sogno che ti impegnerai a realizzare nella tua vita? I Black Sabbath santi subito!!!

11 – Un personaggio (reale o di finzione, storico o contemporaneo) che ammiri? Nonostante tutti gli innumerevoli, incalcolabili, insondabili, incredibili, putridi, ignorantissimi e buzzurri difetti, Phil Anselmo è un grande.
Ma difficilmente ammiro qualcuno. Al massimo lo rispetto, o non lo disprezzo.

Chi vuole prendere questo LIEBSTER AWARD, può prenderlo! Anzi, vi consiglio di prenderlo.
Anzi. Scrivete e non rompete.

 

Annunci

22 Replies to “Liebster Award 2017 (per conto di TheMurderInn)”

  1. Hai nominato Stone The Crow!!!!! Incredibile!!! Adoro quel brano (e adoro i Down)!
    Poi hai nominato Irvine Welsh, NewOrleans, Norvegia-Svezia-Finlandia e il cibo!
    Ok, risposte perfette direi!!!! 😀

    1. Ovvio che nomino Stone The Crow 😉 seguo i Down (che ho visto 4? volte – e, perdona il momento vanto, incontrando per ben due volte Phil Anselmo e una Rex Brown) da una vita e i Pantera da prima ancora eheeh… Stone The Crow è la suoneria del mio smartphone.
      Adoro quei posti e, ovvio, non poteva mancare il cibo e Welsh.

  2. Maa…”dove c’è cibo” inteso in modo generico o badi anche alla qualità? Insomma, in Olanda ad esempio ho visto che c’è cibo, che sia poi mangiabile…ecco, sarebbe magari argomento da un Zeusly Planet.

    1. Il tuo messaggio era finito in spam. Non so perché! Io giro e poi mi informo su cosa propongono in loco.
      Assaggio e vedo cosa tiro fuori dal cilindro.
      In Olanda sono andato a mangiare in un posto di “cucina locale”. Non mi è dispiaciuto… ma non ricordo bene cosa ho mangiato.
      La Zeusly Planet deve trattare anche questi scottanti argomenti.

  3. Oggi è mercoledì, lo so perché avevo appuntamento dal dentista. Fai bene a non mettere il logo, anzi, mi sarei preoccupata del contrario. Anche a me piacerebbe visitare la Svezia & company, ma non è che si mangia male da quelle parti? /:

    1. Sì, ma l’articolo l’ho scritto ieri 😀 eheheheh. E l’ho pubblicato oggi! 😉
      Io non metto loghi per definizione e solo perché sono in missione per conto di TheMurderInn non ho stravolto il test e scritto vaccate.
      Sì mangia boh… ma non mi preoccupo di quello, ma delle badilate di soldi che costa 😀

      1. Ah, chiedo venia. Io non ho mai avuto il coraggio di guardare i costi dei voli, davvero… Né altro. Eppure conosco diverse persone che ci sono state. Magari non è così proibitivo? Resto nel dubbio, tanto sono povera : D

      2. In effetti non era chiaro… e non sono nuovo a svarioni temporali 😀
        Il costo dei voli è alto, ma non proibitivo. Preoccupa molto di più il costo del cibo… ti svenano 😀

      3. Visto che non sono nel mio blog, dico: spero che per la mia laurea imminente (dato che ho orde di parenti) mi regalino un viaggio a scelta libera. : D Sono proprio materialista. Eh per il cibo è un bel problema, in effetti… Non ho mai fatto viaggi lunghi (intendo staando in hotel) quindi me la cavavo. Altrimenti stavo in famiglia (tipo negli scambi ecc) e così il problema non si poneva.

      4. Fai bene a dirlo nel mio blog 🙂 Qua è tipo il Duty Free, ognuno fa quello che vuole in base alle mie dittaroriali regole 😀 😛 😀
        Il viaggio è una gran cosa… quando mi son laureato lavoravo, perciò niente ahahah… tristezza.
        Il costo del cibo, al nord, è altissimo. Mi è cascata mascella e portafoglio quando mi hanno portato il conto per due bistecche, insalata e acqua naturale 😀

      5. Ahahaha il confessionale di zeus
        comunque che sfiga! A dire il vero io ho usato il viaggio due anni dopo : D
        Nord che intendi? Non ho capito dove sei stato alla fine!

      6. Sì, qua è un luogo protetto 😀
        Io sono stato a Copenhagen. Bello come posto, ci sono andato in pieno inverno (perciò un freddo cane) e costava come poche cose a sto mondo il cibo!

      7. Anche io ci sono stata. Non in inverno, ma gelavo comunque. Ricordo le biciclette e il rischio di essere investiti. E sì, costava, inoltre non sapevo cosa mangiare, non ho ricordi del cibo. Non fu un viaggio così entusiasmante, sinceramente…

      8. Io mi sono trovato bene. Il freddo mi faceva male ai denti, anche se ero nascosto dietro sciarpe e via dicendo!
        Il cibo? Se mangi etnico ok, il loro cibo preferito, da quanto ho visto, è l’hot dog.

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...