E così arrivò anche il 24 dicembre (ovvero The Jingle Bells Jukebox 167)

Non è proprio la festa di Zeus, ma diciamo che cerco di portare un po’ di allegria anche in questo giorno che, come tutti sappiamo, ha portato a più morti per stress da prestazione (di compere) che a felicità negli animi umani.
Siamo parlando della vigilia.
Uomini-formiche che si accalcano a prendere le ultime cose. Le cibarie incominciano a bollire nelle pentole e i primi artefici dei preparativi per la cena della Vigilia sono già all’opera.
Anche io avrò il mio bel daffare. Un paio di lavori in casa, almeno non mi ritrovo una latrina a cielo aperto quando tutto sarà finito e poi impacchettare, fare il pranzo e l’ormai storico aperitivo del 24.12.
Questa è una tradizione che mi accompagna da anni. Si vedono facce conosciute, si scambiano gli ultimi commenti sull’anno passato e poi via verso i bagordi che, sull’Olimpo, durano almeno tre giorni.
Alla fine di questa maratona mangereccia, il sottoscritto prenderà pausa dalla grande abbuffata e ritornerà, mesto mesto, al lavoro.
Qualcuno, prima di Capodanno, deve pur tener sott’occhio cosa succede nel mondo lavorativo, no? Io sono uno di quelli.

Ma non potevo andarmene non fare un post giusto giusto per questa giornata.
Scelgo una canzone di un gruppo che ho postato poco tempo fa, ma… non so perché… ci sta tutta.

Fate i bravi e mangiate come gli assassini.
Questo è il mio augurio.
Tutti gli altri…

Annunci

18 Replies to “E così arrivò anche il 24 dicembre (ovvero The Jingle Bells Jukebox 167)”

  1. Evviva, un post quasi natalizio anche qui! Buone mangiate e bevute. Visto che non sei Babbo Natale ma sei pur sempre un Dio… Fulmina qualche persona da parte mia: mi faresti proprio un gran regalo di Natal! Buona giornata : )

    1. Quasi natalizio… se ascolti la canzone (testo alla mano, mi raccomando eheh) vedrai che è simil-natalizio 😀
      Fulmino chi vuoi… è quasi Natale per voi terrestri 😀 un regalo lo posso fare senza neanche pensarci!!

  2. uno direbbe che sono irlandesi e invece sono americani…Vedi che c’è del buono anche negli yankee? A Natale tutti sono più buoni. Vorrei cantare insieme a voi in magica armonia, auguri Coca Cola e poi…Eccelosapevo! Quei maledetti yankee mi hanno fregato ancora una volta!

    1. Arrivo in ritardo, ma ero occupato a mangiare 😀 eheheheh.
      Sì, sono americani… ma sono un gruppo divertente, ti fanno passare la malinconia (se mai ne fossi affetto eheh).

      1. Ottimo!
        Ma io lo dicevo in generale… nel senso di condizione dell’anima 😀
        Comunque son contento che hai passato un buon Natale!

      2. Io mi sforzo di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno…quantomeno posso annegare i dispiaceri nell’alcol.
        I miei trigliceridi hanno passato un ottimo Natale, grazie!

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...