Quesiti che fanno impallidire anche Voyager

C’è un quesito che mi tormenta ogni volta che prendo la macchina, come pilota o come passeggero: come mai, sulle strade, si trovano scarpe singole disperse ai bordi della carreggiata?
Io non so come mai e quale divinità aliena si sia intromessa in questo paradigma socio-cultural-spaziale, ma l’inquietudine che mi sale addosso quando vedo la singola scarpa, triste e disfatta, sull’asfalto mi fa venire il male dentro.
Poi ci penso e mi chiedo: una scarpa singola apparteneva al mitologico uomo-gamba? Creatura che comprende una persona perfettamente formata dalla vita in su e poi con una sola gamba al centro del bacino. Il movimento saltellante produce, di sicuro, la perdita della scarpa e questo porterebbe al ritrovamento della scarpa sulla strada.
Singola scarpa per singolo piede.
Altra ipotesi, forse non delle più accreditate, è che piovono scarpe dal cielo. Non succede spesso, ma potrebbe esserci un piovasco di scarpe da ginnastica, scamosciate e sandali sull’autostrada. Un giorno viaggi tranquillo, schiacci l’acceleratore e… booom… cascano dal cielo delle scarpe.
Logicamente è inutile accendere i tergicristalli perché non riescono a pulire il parabrezza dalle scarpe, penso per colpa dei lacci. Ma non vorrei spingere oltre questa temibile teoria.
Altra possibilità è che, durante la notte, avvengano delle battaglie all’ultimo sangue a colpi di scarpe. Essendo delle cose così terribili e furenti da non lasciare prigionieri, non sempre vengono raccolte “le armi (=scarpe)” dal terreno e allora il giorno dopo si ritrovano i resti della battaglia sull’asfalto.
Non vorrei arrivare a credere alla presenza di Bigfoot che indossano scarpe alla moda, sarebbe troppo.

Annunci

45 Replies to “Quesiti che fanno impallidire anche Voyager”

      1. … non so se mi fanno più tristezza le scarpe singole abbandonate o i nastri… che chissà cosa raccontano….
        ( sei Dio, tu non dimentichi, lo so ;D )

      2. Non saprei… dovresti farci un racconto (secondo me è il tuo stile… un po’ sognante, un po’ fiaba…)
        [ottimo, che poi non pensi che son tutto chiacchiere e distintivo]

      3. potrebbe essere un ottimo spunto… peccato che in questi giorni, sognate e da fiaba siano concetti ampiamente sostituibili con ogni sorta di bestemmìo cosmico e capocciate agli spigoli…. ma segno e tengo lì…
        ( ho letto di calzini spaiati…. ” paradiso dei calzini” Vinicio Capossela… ge nia le!)

      4. è un periodo perfetto per scavare buche nel terreno… enormi… tanto.. e profonde… fino all’inferno…
        ( il tutto da leggere con voce alla “Daria”… bocca seria e sguardo tra infastidito e incazzuso – e triste)

  1. Zeus a me è capitato spesso di vedere guanti, ovviamente singoli….. Non vorrei fosse tutto un rituale di guerra. Lancio del guanto, sfida accettata, incontro clandestino e scarpate da orbi.

  2. In effetti è inquietante. Mi ricorda il film con Natalie Portman che perde le ciabatte mentre è in auto (ovviamente non guida lei) però insomma le perde entrambe, non una sola, perché l’auto è mezza rotta… Io una volta ho visto coi miei occhi un barbone togliersi la giacca e buttarla per terra e andarsene. Però di scarpe singole non ricordo di averne viste, ci farò più attenzione.

    1. Il film dove Natalie Portman perde le ciabatte? Mmm… non ricordo. Star Wars!? 😀 ahahah. Scusa.
      Beh, il barbone avrà avuto il suo buon motivo. Penso. O l’alcool gli ha detto di farlo.
      Presta attenzione… la scarpa singola è un problema diffuso. Difficile da sradicare 😀

      1. hahaha ma no dai, era un film per inguaribili romantici. No ma ci farò attenzione, comunque già i calzini amano stare da soli e non in coppia… Forse è lo stesso per le scarpe, chi lo sa

      2. Le scarpe singole sono un po’ strane. Il calzino singolo, invece, esprime ad alta voce la sua indipendenza.

        Mi drogo. Lo so.

      1. (Porc ora ho letto… Chiaro che non vuole scrivere cosa è successo, mi fa pensare alla scena di Io sono leggenda nella quale il protagonista è costretto a uccidere la sua cana appena si trasforma…)

      2. (Ehehehe… rispondo al secondo… ehehe… già. Spero di aver reso abbastanza la drammaticità della scena. Ovvio che c’è la parte cazzara, ma è mitigata stavolta).

      3. Oh sì, certo che l’hai resa! La parte cazzara si è sgonfiata un po’ alla volta e alla fine è scomparsa. In certi momenti non c’è proprio spazio per lei.

  3. O di-vino Zeus, le tue teorie sono affascinanti e – ne capisco la magnanimità – sono fatte per questi mortali che non hanno la possibilità di comprendere l’immensità dell’Universo. Ma non si avvicinano nemmeno di striscio alla Verità!
    Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi:
    mocassini in fiamme al largo dei bastioni di Orione,
    e ho visto sneakers glitterate balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
    E tutti quelle scarpe andranno perdute nel tempo,
    come scarpe in autostrada.
    È tempo di andare scalzi.

  4. no beh Zeus… a distanza di giorni sono ancora qua che rido al pensiero dell’ uomo gamba, che , con enorme fatica , zampetta qua e la. Dovresti mandare il tuo CV a Voyager, altroché, sai che impennata di ascolti.

  5. Una delle prime immagini che io ricordi è lo scenario dopo che durante una corsa un’auto era piombata sulla folla Ricordo nella foto, le decine di scarpe,singole o appaiate rimaste sulla scena. Pare che nell’estremo pericolo ci sia una contrazione tale, un rimpicciolimento per cui le scarpe ti si sfilano
    ml

    1. Succede spesso. Il rimpicciolimento del piede nel momento del bisogno… a volte succede il contrario, rimpiccioliscono le scarpe (ecco perché ci sono le case delle bambole.. le scarpe sono scarpe vere!!), a volte è proprio il piede che diventa piccolo.
      Inquietante.

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...