Impana… Impana… Impana sto (******) – Julie&Julia (recensione)

Per la prima volta mi trovo di fronte ad un film che, nella sua totalità, non mi ha fatto schifo. La parte drammone malloppone un po’ mi si è fermata sul fegato, ma la parte cucina non era malaccio e, se proprio vogliamo, almeno un po’ di goduria gastronomica te la faceva salire.
Il problema di questo film è proprio il drammone malloppone. Non riesco a capire una cosa: ma la cucina, in sé, non riesce ad essere attrattiva?
Siamo nell’epoca del Food Porn e allora perché perdersi in drammoni inutili, quando puoi mettere sul piatto questo?
E vorrei sottolineare che, in realtà, sto parlando proprio di Food (vedi qua sotto)

(non l’ho scattata io)

e non, come da nome, di Porn (che mi da l’occasione di mettere foto di tope che fa sempre aumentare il click sul blog).

(non ha niente a che vedere con il mio blog, ma mi faceva morire sta cosa) ah, non ho fatto io la foto. Perdonatemi, se potete

Questo solo per anticipare questa grandissima NON-recensione del film Julie&Julia. Tratto dal libro/blog/minestrone intellettuale di una certa Julia Powell  (ammmerrrecana) e della sua ossessione, morbosa, per Julie Child.

  • Il film ruota tutto intorno a Meryl Streep. Lo si vede perché c’è in tutte le inquadrature e, vi posso giurare, è enorme. S. Wikipedia da Google mi dice che in realtà è solo 1,68… perciò hanno utilizzato dei Nani del Circo Nanesco (o Nanico?) di Mosca come comprimari e il nuovo reparto Midget dell’IKEA.
  • Chiunque abbia visto questo film in italiano avrà avuto modo di sentire il leggero (?) grattuggiamento sullo scroto dato dalla voce ultrasonica della doppiatrice di Meryl Streep/Julia Child.
  • Amy Adams interpreta Julia Powell. Che le venisse il cagotto a lei e i suoi cazzo di drammi psicologici che ci infestano fra un piatto e l’altro.
  • La faccia di Stanley Tucci, per tutta la durata del film, è sintonizzata su “mi son fatto un cannone e sto da Dio”. Ha lo sguardo perso come neanche Bob Marley nei momenti maggiore stupore stupefacente.
  • Il ragazzo di Julia Powell, non so l’attore, è inutile come la paglia sulla pizza.
  • Ho il dispiacere di non aver visto questo film in inglese, secondo me c’era da ridere. Ci sono delle scene con il francese che avrei voluto vedere un’americana cimentarsi con la lingua di Napoleone. Fra patata in bocca e baguette sotto l’ascella ci sarebbe stato un confronto culinario di alto livello.
  • I piatti cucinati da Julia Powell sono intriganti, alcuni, altri sono delle porcherie ignobili. Ma sono le porcherie ignobili quelle che ti fanno dire “cazzo, ecco cosa dovrei cucinare!”.
  • Finalmente un film dove il cibo esiste. Quello unto, sporco, brutto e inguardabile. Quello unto di burro che, a guardarlo via schermo, ti si alza il colesterolo. In realtà, vi dico, gli attori che vedete recitare adesso, dopo questo film, sono dei sosia… la vera Meryl Streep è deceduta nel corso della 40esima replica della scena con il burro sul pesce. Siamo al livello di Paul McCartney adesso.
  • Capisci che gli americani non capiscono una fava di cucina da certe piccole sottigliezze strumentali.
  • Julie&Julia è un film che parla di voi, noi, loro… gli amanti del cibo e i patiti del blog. Perché sì, Julia Powell scrive su un blog sperando di farsi leggere da qualcuno e poi viene letta. Quando viene letta si monta la testa e incomincia a farti gonfiare i maroni. Perché, in fin dei conti, ti riconosci in lei. O, almeno, è la versione brutta di te che viene fuori da lei.
  • Ho già detto che Meryl Streep, doppiata, ha una voce urticante?
  • Non riesco a capire perché, giuro, perché sprecare panetti di burro nella casa di una cuoca. Che neanche l’ha cagata, tra l’altro. Questa Julie Child ha preso a mattarellate in fronte questa Julia Powell e sta tizia, alla fine, va anche a tributare onori a ‘sta vecchia megera. Incomprensibile. Fidatevi di me.

E visto che voglio finire in maniera irritante, come mio solito, vi cito uno dei tormentoni del film:

I’m Julia Child. Bon appetit!

Ma vaffanculo, va!

 

 

Annunci

19 Replies to “Impana… Impana… Impana sto (******) – Julie&Julia (recensione)”

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...