Consigli Musicali Non Richiesti (136)

Come ha detto in maniera saggia Lord Baffon II: Rob Halford è uno di quei frontman che comandano a bacchetta il pubblico.

Se vi dice: zitti!
Voi state zitti.
Se vi dice: fatemi sentire che ci siete!
Voi fate il diavolo a quattro.
Se vuole trattenere il respiro.
Voi morite soffocati.

Pochi frontman riescono in questo. Solo quelli che, sulle spalle, hanno i gradi del Grande Comandante: colui che, armato di microfono e carisma, riescono a far mettere in parata migliaia di fan in delirio.
Scatenare l’inferno in terra durante un concerto è un’impresa difficile. Ci vuole attitudine, ci vogliono le canzoni (dannazione, quanta gente si dimentica che per fare un vero set ci vogliono delle grandi canzoni) e ci vuole capacità di assorbire l’energia della folla e ributtarla indietro quadruplicata.
Comandare e zittire la folla è un discorso diverso. Perché fermare l’ondata di energia, di watt, di estasi musicale significa avere due coglioni grandi come una casa, un pugno di ferro e un carisma ancora più grande dell’attitudine.
Mancando una di queste componenti si rischia il ridicolo e il macello incontrollabile (vi ricordate lo sguardo perplesso e impotente dei Rolling Stones durante il famigerato concerto di Altamont? Dei grandissimi musicisti che non riescono più a governare la folla, che sbagliano scelte banali – affidare la sicurezza agli Hells Angels – e che poi si trovano impotenti di fronte a quello che sta succedendo laggiù. Ma senza andare troppo indietro: vi ricordate la tragedia del Roskilde Festival? I Pearl Jam che tentano di fermare una folla impazzita che sta schiacciando la gente sulle transenne…).

Ci vuole polso anche per fare il frontman, soprattutto se parli ad una nazione enorme come quella dei concerti Open-Air.
Ci vuole la frusta.
Ci vuole lo sgabello.
Ci vuole la testa.

Ci vuole il cuore.
Ci vuole anche un bel po’ di metallo…. anche se nuovo, ma pur sempre con il marchio di fabbrica.

Judas Priest – Halls Of Valhalla

Annunci

17 Replies to “Consigli Musicali Non Richiesti (136)”

  1. Prima di tutto ci vogliono le canzoni. Le canzoni giuste e potenti. E poi ci vogliono i coglioni quadrati, insensibili, perché sennò con gli spigoli ci si fa male, e tosti. Qualsiasi sia il genere, secondo me, se hai le canzoni e le palle adeguate a fare un grande concerto. Tutto il resto va dal triste al patetico.

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...