TAG GAME: 25 Bookish Things

Inspiegabilmente, o forse è perfettamente comprensibile visto che pago fior fior di soldi affinché il mio buon nome venga tramandato ai poster, A Handful Of Frame mi ha taggato per questo 25 Bookish Things. e mi tocca. Voi sapete che consigli solo blog che mi interessano, perciò se ve lo linko è perché vale la pena di leggerlo (non è un consiglio, sia chiaro!). Il giochetto è impegnativo, visto che mi tocca scervellarmi per trovare 25 aneddoti legati ai libri… cosa che sarà difficilissimo per uno come me che, a malapena si ricorda il proprio numero di telefono. Spero di venirne fuori bene… in caso contrario, la disfatta era nell’aria…

Ecco a voi, 25 simpatici, irriverenti, ruttosi aneddoti sui libri (checcazzo):

  1. Accatasto i libri per terra. Lo so, è brutto, ma non ho più spazio nell’unica mensola adibita a libreria.
  2. Nelle librerie ci entro poco (a parte una) e quando ci entro perdo letteralmente minuti o ore. Nell’unica libreria che frequento molto conosco la disposizione dei libri a memoria ormai.
  3. Non compro quasi più libri in libreria (mea culpa), ma li ordino da Amazon. Oh, pochi cazzi, non ho sempre tempo di andare e girare e cercare… perciò me li faccio recapitare al lavoro e saluti.
  4. Ultimamente dopo il settore Storia Contemporanea, mi fermo a guardare quello di Cucina.
  5. Odio sporcare i libri di narrativa/saggistica…
  6. Contraddico il punto 5 e dico: ho sottolineato i libri dell’Università. L’inutilità estrema dell’atto ve la racconterò fra una decina d’anni (forse).
  7. Utilizzo quasi tutto come segnalibro… ma se vi trovo a fare un’orecchia su un mio libro, vi spezzo le gambe.
  8. Non sono mai stato un grande fan delle biblioteche… Non chiedetemi perché. E sì che ci ho lavorato anche dentro… e mi portavo a casa i libri per un tempo indefinito. Ma sapere che non li avrò nell’eventualità cosmica che volessi rileggere proprio quel libro, mi fa venire il male.
  9. Quando faccio viaggi lunghi mi porto sempre un libro. Cerco di pensare al numero di pagine che riesco a leggere nel corso delle ore di viaggio.. e moltiplico per due… almeno sono sicuro di non finirlo. Solitamente arrivo a casa con trequarti di libro non letto.
  10. Amo i libri di cucina. Li sfoglio e me li gusto. Questa è una passione da un po’ di tempo.
  11. Alcuni libri voglio leggerli, ma sono ancora troppo freschi nella mia mente che mi trattengo dal farlo. Anche se il troppo freschi è relativo visto che li ho letti 10 anni fa.
  12. Ho generi preferiti… ma se trovo delle grandi storie, mi appassiono comunque.
  13. Spesso non so se un libro è tratto dal film o viceversa. Sono completamente all’oscuro di queste mosse commerciali… a parte per i film che sono spudoramente tratti dai libri o di libri che conosco a memoria.
  14. Non frequento molto i mercatini dell’usato… il fatto che un libro sia passato sotto il catarro schifildo di altre persone mi rende perplesso nella lettura.
  15. Contraddico il punto 16 dicendo che ho raccolto tre libri dall’immondizia.
  16. Cerco le edizioni economiche (son povero), ma odio quelle che hanno sulla copertina i personaggi del film tratto dal libro in questione.
  17. Leggo sempre e comunque.
  18. Un punto prelibato dove leggere libri è il cesso. Fatevene una ragione.
  19. Certe edizioni hanno delle copertine stupende che le ri-edizioni riescono a far diventare delle schifezze inguardabili.
  20. Quando leggo cerco di arrivare sempre al punto… ma non mi riesce ogni volta (soprattutto quando sono stanco), perciò mi tocca ricordarmi per un’intera giornata la virgola a cui sono arrivato. Imprese titaniche, a me!
  21. Do fiducia incondizionata agli autori che mi piacciono. Se sbagliano un libro, do una seconda/terza chance. Dopo la terza, per me sono morti.
  22. Vista la lettura “da cesso”, leggo praticamente sempre… anche se al cesso è più pratico leggersi Metal Hammer e riviste di musica.
  23. Sono ostinato: quando inizio un libro lo finisco… anche quando quello dopo mi fa molta più gola di quello che sto leggendo.
  24. Non ho il Kindle e non so se/quando lo prenderò. Sono ancora legato ai piccoli gesti del libro cartaceo, come la scogliosi, il male al collo e le difficoltà di tenere in sospensione il libro da 700 pagine quando sono sdraiato a letto.
  25. Mi piacciono sia le versioni orginali sia quelle italiane. Dipende dall’autore e dalla mia voglia di sbattermi durante la lettura.

Ed ecco i 25 punti dedicati ai libri. Operazione titanica, lo ammetto. Pensavo ad una disfatta ma, contrariamente a tutte le aspettative più temibili, sono arrivato in fondo.
Guardate, prendete pure questo TAG, o voi che leggete, ma incastro qualcuno a farlo: LADYKHORAKHANE, SIGNORINELLA PASTEIS, il “Gran Minchione” di VIAGGI ERMENEUTICI, TATI, M3MANGO e GINTOKI. Voi, cari miei, lo dovete fare, pena…

…..

…..

….
Ve lo farò sapere.

Annunci

66 Replies to “TAG GAME: 25 Bookish Things”

      1. Già. Ne ho anche diversi… e mi piace guardarli, studiarmeli e farmi venire idee per pranzo/cena.
        Ho delle strane perversioni…

  1. Ebbravo Zeus e i libri di cucina!! 😀 nella libreria in centro dove vivo c’è una vetrina particolare, ben in mezzo alle altre dedita da anni esclusivamente a quella categoria. Cioè non puoi proprio evitarla, sti sadici!
    Ti svelo un segreto, il kindle se non me l’avessero regalato non l’avrei preso. Sono troppo schiava della carta, però lo sfrutto per i classici in lingua originale che su amazon sono aggratise 😀

    1. Ah, ma vedi te? Questo non lo sapevo. I classici sono gratis? Mmmm… interessante. Ma sono un fanatico del mal di schiena da posa distruttiva. Sono masochista, penso 😀
      Io trovo solo librerie che contengono lo stretto necessario, ma mi accontento.

      1. l’ho scoperto per caso! ovviamente sono edizioni prive di copertina figa ecc ma GRATIS XD mi sento anche in colpa perché non lo uso spessissimo, tant’è vero che puntualmente quelle volte in cui mi viene l’ispirazione per usarlo ha la batteria scarica.
        Ai libri cartacei non serve la batteria ❤

      2. Serve però la birra… perché a tenere le braccia alzate ti vengono dei bicipiti da Hulk Hogan. Tu dirai? Ma mettersi di lato? Ecco, masochismo! 😀
        Però è bella sta cosa del gratis…

  2. Devo confessare una cosa: prima anche io leggevo molto mentre cacavo.
    Ora però ho il vizio di mandarti messaggi su telegram quando caco!
    Se ultimamente mando pochi messaggi non è perché abbia smesso di cacare, tutt’altro, è perché temo l’analfabetismo di ritorno!

    1. Ahahahahahahahahah… il mio analfabetismo è ormai cosa conclamata 😀
      Ormai i tuoi messaggi da cesso sono un grande classico della letteratura. Io scrivo messaggi a tutti, leggo, ragiono ed espongo ardite teorie evoluzioniste mentre cago.

  3. OPPORCAPUPATTOLA!!…
    e chi si aspettava una catena da te!?!?!….. che tiri in mezzo me, poi….
    … ma come fai a contraddire al punto 15 il punto futuro??… ah già… sei DiodiUnDio…
    che impresa… ci proverò… anche perché temo nelle conseguenze, anche se per alcuni punti potresti anche cancellarmi definitivamente…
    In ogni caso…. è stato un piacere avere a che fare con te…. se mi odierai, non è colpa mia, sono solo uscita da un pacchetto di patatine scaduto 😀

    1. Ma tutti che si stupiscono… anche io, come voi, a volte, non ho una fava da fare e mi annoio! ahahahahahahah
      Allora scrivo e questo tag mi ha fatto divertire.
      Ecco qua.
      Tu scrivi… poi la mia vendetta sarà feroce.
      La negazione anticipata è un grande classico… o una banale distrazione che non correggerò ahahah

      1. ma un DIodiUnDio non si annoia e se si annoia non lo deve dire ma solo scagliare fulmini e schifezze sul popolo sottostante , come se avesse motivazioni “elevate”…
        allora attendo la vendetta… con la morte nel cuore 😛

  4. Mi piace molto tutto ciò!
    Il punto 7 è assolutamente da tavola della legge!
    Adoro il punto 10, ho un collezione sterminata di libri di cucina (temo di essere a circa 200….) ogni volta che cerco una ricetta non la trovo, ma questa è un’altra storia 🙂
    Zeus che fa i tag!!! Ora le ho viste tutte 😛

      1. Ti ringrazio ma, per quanto mi piaccia leggere, io non ho 25 aneddoti legati a loro. E poi tu e cineclan avete già elencato tutti quelli che avrei potuto menzionare io… rischierei di sembrare un copia e incolla dei vostri. Meglio limitarmi a contemplare il vostro lavoro.

      2. Ah, peccato. Mi avrebbe fatto piacere leggere anche la tua lista!
        Da quanto ho visto in queste liste, ognuno ha la sua esperienza libresca

  5. Il mio blog, Scrivere al femminile, si rinnova nella grafica e nei contenuti.
    È uno spazio dedicato a tutte le autrici nel quale il senso di familiarità e di calore vorrei che predominasse per essere condiviso proprio con voi lettori, lettrici, amiche ed amici.
    Iscrivetevi se volete e lasciate un commento tutte le volte che leggerete un pezzo perché questo creerà un dialogo costruttivo fra di noi e se avete qualche idea per una nuova rubrica io ascolterò volentieri le vostre proposte.
    Vi aspetto numerosi!

    Blog: https://scriverealfemminile.wordpress.com

    1. Solo una considerazione veloce veloce:
      la prossima volta, prima di autopromuoverti sul mio blog, chiedimelo e vedo se fornirti spazio e voce.
      In caso contrario, finisci solo nello spam.

      Intanto ti auguro buona fortuna!
      Zeus

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...