Consigli Musicali Non Richiesti 126 (Satana chiama, ma trova occupato)

Dopo la grandissima avventura di Welcome To Our Nightmare, ritorniamo al solito giro di vite musicale.
Il fondamento di questo blog, e l’ho ripetuto diverse volte, è quello di eliminare i lettori fino a ritornare ad essere un blog non cagato. Lo scopo dell’essere non cagato? Ritornare dopo tre giorni, come un novello Gesù blogghettaro del XXI secolo, a cavalcare l’onda della popolarità.
Perché noi bloggher ci nutriamo della popolarità. Siamo onnivori di tutta la merdazza fetida. E ci rotoliamo dentro come porcelli nella melmazza.
Ma non potevo lasciare questi Consigli Musicali Non Richiesti… sono come il piccione morto sulla tavola della Regina. Puzzano, fanno schifo, ma in fin dei conti si va a vedere che cazzo scrive “quello che ha il blog che parla di musica, ma che, in fin dei conti, non parla mai così tanto di musica“.
Se questa è la base di partenza, l’arrivo non può essere che la musica stessa. Quella brutta, schifosa, terribile e che invoca, una volta sì e l’altra no, il buon vecchio Grande Capro. Lui ascolta e ci dona qualcosa di bello come il metallo pesante.
E con il metallo pesante arrivo quei ragazzotti degli INQUISITION. Vero e proprio motore trainante della scimmia sulla schiena.
E qua, di scimmie sulla schiena, ce ne intendiamo… e non per questioni droga, ma proprio perchè animali siamo e animali ritorniamo.
Io, poi, apprezzo i gruppi che ti riescono a prendere e, senza biglietto per il ritorno, ti sparano nello spazio e ti lasciano a ghiacciarti il culo senza pietà. Anche quando lo fanno con suoni caldi e circolari come i Kyuss (Welcome To The Sky Valley è un grandissimo disco in merito).
Torno al Grande Capro, alla cosmologia e agli INQUISITION.
Che bomba di CD hanno tirato fuori ‘sti due pazzi? E non voglio tirar fuori un disco come Obscure Verse For The Multiverse (che ci starebbe… ohhh, se ci starebbe)… ma vi piazzo questo brano qua.
Direttamente dal disco Inquisition “Ominous doctrines of the perpetual mystical macrocosm“… e sberle che volano come pop corn e coriandoli.

Annunci

41 Replies to “Consigli Musicali Non Richiesti 126 (Satana chiama, ma trova occupato)”

    1. Ammetto di essere irritante, lo so.
      I 30 giorni sono stati una sorta di limbo dalla gestione quotidiana fatta di brutta musica, brutte battute e brutti racconti.
      Nell’insieme piace.

    1. AHahahahahahahhaha
      Sempre volentieri 😀 sai che non poteva mancare il mio delirio… dopo la riflessività di Welcome, si ritorna al macello di Music For Travelers.

      1. Io dovevo vedermeli scorso giovedì con Entombed, Abbath e Behemoth… ma cristo, non ci sono arrivato.. hanno iniziato troppo presto a suonare.

      2. In realtà ci sarebbe anche il concerto di Wednesday 13 fra due settimane in acustico ma decisamente sono molto indeciso, invece fra tre sttimane Exodus! Thrash ‘till the fucking death!

      3. Decisamente meglio gli Exodus (a mio gusto). Il prossimo concerto in “programma” (poi dipende da lavoro etc etc) è quello dei The Crown.

      4. Per quanto mi riguarda io farei tutta l’attivita’ concertistica possibile ma sfortunatamente il lavoro me lo impedisce, infatti dovro’ perdermi il concerto degli enslaved e dei fleshgod apocalypse. Ti dico che voglio fare tutta l’attivita’ concertistica che posso perche’ sfortunatamente per quasi tutto il 2013 non ho assistito a un concerto e ricordo che solo a novembre 2014 ritornai ad assistere ad una esibizione live (Dark Tranquillity).

      5. L’obiettivo è identico… andare a più concerti possibile compatibilmente con soldi, lavoro etc etc.
        Io sono abbastanza costante, qualche anno vedo più concerti, qualche anno di meno… ma non mi lamento. I Dark Tranquillity li ho visti, l’ultima volta, al concerto di chiusura dell’Alcatraz di Milano (dove hanno registrato il DVD live).

      6. Where Death Is Almost Alive, bellissimo da dove hanno tratto il video di Misery Crown, canzone di chiusura del concerto all’underworld di Londra (dove li ho visti in poca sostanza). Diciamo che i soldi alla fine solo il grande problema, un’altro problema che sto cercando di combattere e’ l’essere meno pigro il fine settiman, facendo una lavoro dove mi muovo molto e perdendo un botto di tempo con i mezzi durante la settimana il sabato e la domenica cerco di muovermi poco quanto nulla. Comunque il mese prossimo ci sarebbero anche gli Evile come headliner in un concerto dedicato a un produttore inglese. Gli Evile li ho visti l’anno scorso…simpatici ma non si grida minimamente al miracolo, diciamo che hanno preso la strada che i Metallica hanno lasciato tanto tempo addietro.

      7. Ah, non dirlo a me… ma mi sto facendo forza e devo ammettere che andare ad un concerto metal è una terapia d’urto non da poco. E mi rilassa più che una SPA.
        Esatto, proprio quel DVD! Sono anche contento di esserci sopra, sai? Hanno suonato veramente bene.
        Conosco gli Evile, non male… non li sentirei a ripetizione, ma non male.

      1. Esatto… troppi dischi con qualità altalenante. Sono jam session fatte bene, ma non mi danno niente del prodotto Kyuss o altri.

  1. Ecco… Io ho provato… Giuro… DiodiUnDio!!! Ma al buio, in mezzo ai campi… Senza un lampione… Ecco… Adesso muoio di infarto!… È stato un piacere… Tante belle cose… Non so se sopravvivo alla paura ;(

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...