Welcome To Our Nightmare – Cineclan & Zeus 30 days Calendar [Bonus Day 1]

Lo sappiamo, siamo delle persone speciali. Dopo 30 giorni di grandi chiacchierate… arrivano altri due giorni bonus. Perché? Non ne avevamo abbastanza. Avevamo ancora due argomenti di cui parlare e così ci siamo detti: “dobbiamo scrivere ancora”. Questo primo tema, suggerito da Cineclan (che inizierà anche la chiacchierata), è saltato fuori quasi subito… quasi perché prima abbiamo scritto alberi. Primo giorno, primo tema. Dopo un po’ ci siamo detti: “Ok, è ora e tempo di scrivere anche di questo”.
Il tema in questione? Leggete e scoprite.

WELCOME TO OUR NIGHTMARE
BONUS DAY 1 – A LOVE THAT NEVER DIES (?)

E alla fine di questo progetto ci dimostriamo i due adolescenti che in fin dei conti siamo, perché l’inizio di questo post ce lo stiamo rimbalzando come la patata bollente… Mi immagino i nostri volti arrossire per l’imbarazzo come due tredicenni e siccome è universalmente noto che le donne maturano prima (è una cazzata, ma prendiamola per buona…), l’onore e l’onere di parlare per prima d’amore tocca a me… Come se per il semplice fatto di essere una donna fosse semplice parlarne… E invece non lo è affatto! Allora mi affido alla nostra cara amica musica…
Faccio partire la mia playlist preferita e qual è la prima canzone che spara a cazzo? Nobody’s wife di Anouk… Ecco, se il buongiorno si vede dal mattino… Abbiamo trovato il mood della discussione… Se poi lo shuffle mette subito dopo Fairy Tale Lullaby di John Martyn, il primo pensiero sull’amore non può che andare all’uomo (quasi) perfetto… E per una volta non avrei voluto parlare di lui, dannazione! Ma come vedi, fare programmi è sopravvalutato, perché poi la vita te li manda a puttane. E sai una cosa? Io credo di non aver ancora capito come fare con l’amore… Ho una certa età, eppure… Eppure tutte le volte che accade io resto ammutolita. E non parlo solo dell’amore romantico… Ci sono tanti tipi d’amore nella mia vita…
Quello per mio nipote ad esempio è tutto particolare, tutto nostro… Il nano occupa un posto importante nella mia vita e non solo perché è il figlio di mia sorella, ma soprattutto perché è curioso, affettuoso e mi segue in mille follie… Gli faccio ascoltare un sacco di musica e lui canta e balla e mi dice che vuole vestirsi da Ziggy Stardust e Captain Jack, conosce gli Avengers e al cinema resta abbagliato dalle immagini sullo schermo… Poi c’è l’amore per il mio lavoro che occupa buona parte del mio cuore e della mia anima. La mia magnifica ossessione, quello per cui sarei capace di rinunciare a qualsiasi cosa, anche all’amore… Ed ecco che la vita torna a bussare alla mia porta urlandomi “Non stai parlando d’amore? E allora io ti sparo You know my name di Chris Cornell così torni in topic!” Perché questa è la canzone d’amore dell’uomo (quasi) perfetto e mia… La prima che abbiamo ascoltato da soli in macchina mentre io guidavo e cercavo di non perdermi nel traffico di una città sconosciuta. E l’importanza dell’uomo (quasi) perfetto nella mia vita si evince da una semplice cosa: ho una playlist dedicata a lui che si intitola “una cosa che domani dimenticheremo”… Le sue ultime parole prima di baciarmi per la prima volta. Nessun altro aveva mai avuto una playlist tutta sua. Ci sono state sempre le canzoni, una per ognuno… L’uomo della mia vita aveva With or without degli U2 perché me l’aveva dedicata (si capiscono tante cose, vero?), il Biondo sarà sempre Le onde di Einaudi (anche se… Anche lui mi ha dedicato “With or without you”), l’ex socio Society di Eddie Vedder, ma solo l’uomo (quasi) perfetto ha avuto l’onore della playlist. Una raccolta di tutte le nostre canzoni con Tangerine dei Led Zeppelin (il suo gruppo preferito), Fairy Tale Lullaby di John Martyn, Minha Galera di Manu Chao, Black Eyed Dog di Nick Drake, Nothingman dei Pearl Jam, Norwegian Wood dei Beatles, tante altre e poi lei… La canzone d’amore per eccellenza… Quella Forever di Ben Harper che avrebbe dovuto farmi capire tante cose… Ecco, se mi chiedessi cos’è l’amore, l’amore per me è Forever di Ben Harper… Quel per sempre che non vuol dire “e vissero felici e contenti” per il resto dei loro fottutissimi giorni, non vuol dire che la vita insieme sarà tutta rose e fiori… L’amore vuol dire che ci saranno dei giorni in cui avrei voglia di strozzarlo, ma non lo farò. Ci saranno dei giorni in cui litigheremo e sarò felice di farlo, perché non credo alle coppie che non litigano. Una sana litigata è quello che ci vuole, soprattutto prima del sesso! L’amore è avere qualcuno al tuo fianco che non ti trattenga indietro né ti spinga in avanti, ma che accordi il suo passo al tuo o meglio trovare il passo giusto per entrambi per camminarsi affianco mano nella mano. L’amore è sapere che ci sarà qualcuno ad asciugare le tue lacrime e a gioire per i tuoi successi. L’amore è qualcuno che canti in macchina con te Bon Jovi. L’amore è qualcuno che ti legga ad alta voce Il Signore degli Anelli quando stai male. L’amore è qualcuno che risponde Tokio Blues quando dici Norwegian Wood. L’amore è trovare qualcuno che ti doni il suo “forever” ogni giorno…

People spend so much time
Every single day
Runnin’ ‘round all over town
Givin’ their forever away
But no not me
I won’t let my forever roam
and now I hope I can find
my forever a home
So give me your forever
Please your forever
Not a day less will do
From you

—–
Adesso tocca al sottoscritto… perdonatemi se potete
—-

Amica mia, siamo veramente quasi alla fine. E, come hai detto giustamente, questo argomento era in cantiere da tanto tempo… forse addirittura dall’inizio della nostra lunga chiacchierata. Al contrario di te, evito di mettere il mio iTunes in modalità shuffle, se no c’è rischio che mi vengano fuori canzoni che invocano il Grande Capro o brutali pezzi death metal e, a dirla tutta, non sono proprio il mood necessario per trattare la grande A.
Perciò parto così, dicendoti che sono un ignorante. Ignorante perché ignoro e se il grandissimo Carver non ha saputo parlare d’amore (Di cosa parliamo quando parliamo d’amore), cosa posso dire io che non ho le sue capacità scrittorie?
Forse è questo il punto, parlare d’amore è difficile perché tutti cercano di definire il concetto, ne scrivono post enormi pieni di paroloni, di grandi sentimenti, di iperboli e, spesso, cadono in ridicole frasi prese dai Baci Perugina. Questo, per me, non è amore. Sono convinto che per parlare d’amore bisogna guardare un tavolo dove sono sedute due persone, una coppia (?), e parlano della vita, dei progetti o solo di riparare il lavandino. Perché parliamo d’amore quando non ce ne accorgiamo. Decidere un film insieme è parlare d’amore. Ordinare una pizza a casa, sorridere di fronte al menù e cercare di sintonizzare i gusti in modo che, casualmente, si potrà dividere la pizza a metà e godersi quello che si vuole.
Cerchiamo l’amore nel grande atto. Io guardo le piccole cose; in fin dei conti sul palco le cose sono semplici. Un piccolo gesto è qualcosa di più profondo, sai? Portare un dolce a casa quando sai che l’altro non chiederà mai e che potrebbe fargli piacere. Scaldare il letto quando la temperatura esterna è fredda o mantenere la promessa fatta anni prima di portare l’altra persona a vedere dei concerti che desidera vedere.
Sono piccole cose, minuzie se vogliamo, ma è la gestualità dell’amore.
Sono dubbioso sulle grandi esibizioni, mi lasciano perplesso. Ti giuro. Non dico che siano sbagliate e neanche che la persona che le ha fatte non sia sincera. Ma mi lasciano interdetto. Per me non ci sono i 100 metri piani se parli d’amore (in qualunque modo tu lo voglia definire), ma è una marcia. Lenta. Con la fatica di mettere un passo avanti all’altro e l’attenzione che quel passo sia giusto. Fino alla soddisfazione del traguardo.
Ecco…mi sono giocato la metafora sportiva perché non so proprio come definirlo l’Amore.
Una carezza quando stai male. Un bricco di tè caldo quando sei ammalato. Una gita improvvisa regalata quando l’altra persona non ha i soldi per andarci. La litigata furibonda per le cose stupide. Il rimandare la decisione di una cosa importante, adducendo scuse o stanchezza. Un cioccolatino diviso in due.
Sto girando a vuoto, amica mia. Cerco un appiglio, anche se non ne trovo.
Addormentarsi con il respiro dell’altra persona a fianco e risvegliarsi vedendone la sagoma nella penombra potrebbe essere Amore? Non credo. Addormentarsi e, nonostante tutte le difficoltà, la stanchezza e la vita che ti mette i bastoni fra le ruote, l’ultimo pensiero e il primo sarà per quella persona, ecco, forse questo ci si avvicina molto di più.
Ma forse sono ancora della mia prima opinione. Quella che per descrivere l’amore non bisogna cercare qualcosa di plateale o da commedia romantica, ma basta sedersi ad un tavolo e guardare due persone parlare, sfiorandosi anche nei pensieri, sulla pizza che dovranno ordinare e il film che dovranno vedere.

Ohne dich kann ich nicht sein
Ohne dich
Mit dir bin ich auch allein
Ohne dich
Ohne dich zähl ich die Stunden ohne dich
Mit dir stehen die Sekunden
Lohnen nicht
Ohne dich

 

Annunci

50 Replies to “Welcome To Our Nightmare – Cineclan & Zeus 30 days Calendar [Bonus Day 1]”

  1. L’ha ribloggato su CineClane ha commentato:
    E per questo bonus day, Zeus mira al mio di cuore con un’immagine che per me vale più di mille parole… Russell e Penny…
    In fin dei conti l’uomo (quasi) perfetto e io siamo un po’ come Russell e Penny e va bene così… Davvero… Come dicevamo un paio di giorni fa, nella vita non sempre avremo quello che vogliamo, ma spesso riusciremo ad ottenere quello di cui abbiamo bisogno e in fin dei conti, nonostante tutto, io avevo bisogno dell’uomo (quasi) perfetto per tanti, troppi motivi…
    E allora, signore e signori, eccoci qui… Ancora una volta, ancora Zeus e io a parlarvi d’Amore, anche se non sappiamo mai di cosa parliamo quando parliamo d’amore…
    “There’s a part of you I’m trying to reach
    Still a part I don’t know
    Tell me, is devotion a gift or a thief
    Do you wish I’d let go”
    (Heather Nova, It’s only love)

      1. Per parlare di musica non bisogna essere esperti (guarda me), ma bisogna parlarne con il cuore.
        Se sei esperto, puoi fare un blog solo di musica, recensioni e via dicendo… se sei un appassionato/a, parla con il cuore, di cosa ti piace, cosa ti emoziona etc.
        Va bene 🙂

      1. Hai presente quando apri la parte “amministratore WP”? E scorri in fondo la prima videata, dove ci sono articoli recenti, migliori articoli e migliori pagine di WP? Ecco… a volte guardo quello che propongono altri blogger e mi viene da piangere.
        Non sto parlando di quelli che seguo (se no non li seguirei), ma blogger che leggo, guardo… una pena.
        Vanno avanti a citazioni, solo un video.. o stronzate varie. Perdonami, so che ne esco fuori come un arrogante schifoso.

      2. Ah, ok. Perché quando parto con le mie tirate sulla qualità sembro uno stronzo (che sono) arrogante (no, non credo). Ovvio, WP ti propone… sta a te scegliere cosa seguire.
        Io cerco persino di scegliere chi mi seguirà… scrivo le peggio cose per allontanare chi non merita ahahaha… e poi piazzo quello che mi interessa.

  2. Innanzitutto complimenti per il progetto. Non è stata cosa da poco parlare di 30 temi in modo così attento.
    L’amore? Ah! Che cosa brutta … l’amore.
    Mai nessuno che inneggia al puro odio.
    Parlando seriamente: entrambi avete parlato dell’amore magnificamente. Aggiungere altro sarebbe superfluo e ripetivo. 🙂

    1. Grazie mille.
      Ci abbiamo tentato e, adesso che Welcome To… è finito, posso dire che è riuscito bene. Ne ero convinto anche prima, ma adesso ho la certezza assoluta che abbiamo fatto una grande cosa.
      Il mio blog inneggia all’odio verso tutti ahahahahahahahah

      1. Assolutamente sì. Non essendo stata presente in wp negli ultimi mesi, non ho avuto modo di leggere, ma dando qualche occhiata, ho ammirato la dedizione e la cura.
        Ihihihihih. Maccome e io che ho sempre creduto che tu predicassi la carità e l’amore disinteressato. XD

      2. Grazie ancora.
        Sì, ci abbiamo messo cura e dedizione… e senza quella fonte di energia atomica che è Penny (eheheh), saremmo ancora al secondo giorno.

        Io promuovo l’amore 😀

  3. Per me l’Amore è essere in macchina sabato mattina e chiacchierare di tutto, avere talmente tante cose da dirsi che sembra che il tempo non basti mai. Parlare, parlare e senza rendersene conto arrivare a chiacchierare dei nomi che avranno i nostri figli e proprio in quel momento sentire “quella” canzone in radio e commuoversi. Accostare perché non si riesce più a guidare e abbracciarsi perché ci si rende conto che ce l’abbiamo fatta, abbiamo passato un periodo difficile tempo fa, ma ce l’abbiamo fatta e ora abbiamo dei progetti. Ecco, questo è per me l’Amore.

    Questo per dire che per quanto mi riguarda, l’amore sono ANCHE le piccole cose, i piccoli gesti…”anche”, non “solo” e neanche “soprattutto”. L’Amore sono ANCHE le grandi cose (e con questo non intendo sposarsi in stile grosso grasso matrimonio greco, ovviamente), ma intendo fare progetti per il futuro, avere un’idea comune sulla strada da intraprendere. Decidere qual è il passo successivo e avere il coraggio di merrerlo in pratica. Spero di essermi spiegata 🙂

  4. vi odio….
    vi odio perchè siete dannatamente bravi
    vi odio perchè non siete MAI banali
    vi odio perchè è finita questa cosa e io adesso????
    ( lo so che arrivo in ritardo… in realtà ne ho ancora uno da leggere… ma l’ho già letto… quindi fanculo se siete bravi!!)

    1. Grazie cazzo 😀
      Scusa, dovevo adattarmi allo stile.
      Ti ringrazio molto signorinella pasteis (ma dopo il grande evento diventerà Signora? 😀 eheh), gentilissima!

      1. Cazzo, scusa, cazzo.
        Essendo osservatore esterno non mi accorgo di Sorella Ansia che si appoggia sulla spalla, cazzo.
        Dille di andarsene, cazzo.

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...