Capitolo 18

Ysingrinus & Zeus continuano la loro corsa forsennata nella foresta? Troveranno finalmente la pace?

Al Di Là Del Muro Del Sogno

I rami erano dita adunche che laceravano i miei abiti e la mia anima. Le due persone che seguivo si muovevano rapide come ombre nell’oscurità. Il silenzio sembrava spezzato solo dai miei passi rumorosi e dal mio ansimare, ma loro sembravano non accorgersene, forse erano troppo distanti. Mi girava la testa e le idee erano troppo confuse. Il cuore sembra dovesse esplodermi nel petto, conati di vomito bloccavano il respiro già spezzato mentre copiosi rivoli di sudore imperlavano la mia fronte. Stavo correndo da un tempo imprecisato, ero sfinito e coperto di tagli e graffi causati dai rami, ma non potevo permettermi il lusso di fermarmi: il poliziotto e l’archivista non davano segni di cedimento… ma erano davvero loro? Non riuscivo a vedere altro che le loro sagome distorte dalla luce lunare, potevano essere altre due persone qualunque nel bosco. Ombre tetre e maligne che correvano da un capo all’altro…

View original post 503 altre parole

Annunci

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...