Di mercatini di Natale e questionabili gusti affaristici

Stiamo arrivando a Natale e mi parte lo sbrocco. Ormai succede ogni anno e non ci posso fare niente.
Anche perché, con l’avvento di questa simpatica festività, la mia città raddoppia di popolazione a causa dei turisti. Motivazione? I famigerati, temibili e caotici Mercatini di Natale.
Io non riesco a capirvi, cari miei. Giuro, ci tento ormai da anni e anni, ma non riesco a trovare una motivazione logica e plausibile per farsi due/tre/quattro o più ore di pullman e venire quassù. Perché? Spiegatemelo. Perché?
Provo a elencare una serie di cose che mi rendono particolarmente perplesso:- per quale motivo girate per la mia città con moonboot, colbacco e pellicciotto? Vi ricordo che siamo a circa 200m sul livello del mare, non sul Monte Bianco. In estate siamo la città più calda dopo il Sudan e in inverno non siamo tanto più rigidi di quanto potrebbe essere una normale città in inverno.
– ormai trovate il Vin Brulé praticamente ovunque nel globo terracqueo, ma venire qua a bersi una ciotola di sbroda calda al gusto di chimica vi fa vedere le stelline. Il Brulé, e non è una novità, è solubile, cazzo! E ci buttano dentro anche grappa tanto per… se vi mettete in casa e comprate il preparato per Brulé e vi bevete una grappa a) state al caldo e b) pagate di meno. Giuro.
– perché comprate la paccottaglia cinese che trovate alle bancarelle? Venite due settimane prima o dopo e andate in un negozio. Trovate la stessa roba e la pagate di meno.
– non capisco la passione assurda per le figure di una rinomata marca locale di statuine. Fatemi capire, ma veramente vi piace avere in casa un angioletto con la bocca aperta e le mani a coppa?! Non c’è qualcosa di stranamente sessuale in tutto ciò?
– Tutti gli stand gastronomici offrono la stessa cosa. Tutti. Non c’è nessuno che offra qualcosa di diverso. Ma questo è un problema diffuso anche fuori dal “momento mercatini”, ogni cazzo di fiera/festa/etc etc presenta sempre la stessa sbobba da mangiare. Intendiamoci: würstel, birra, panini con lo speck etc sono sempre ben accetti, ma variare farebbe anche bene.
– tutti gli esercizi commerciali alzano i prezzi grazie al traino mercatini. E sì che i prezzi medi sono già alti.
– La città sembra un piccolo alveare… ma solo il centro, il resto è morto come sempre.
– Non ci sono parcheggi e mi infastidisce non riuscire a sedermi in un bar. Lo so, questa è una spiegazione molto debole, ma me ne sbatto.
– Tutti con lo spirito natalizio, io ho un sticazzi a portata di mano.

Sulla scia di questo post buonista, ecco una canzoncina natalizia tutta per voi.

Annunci

42 Replies to “Di mercatini di Natale e questionabili gusti affaristici”

  1. Sicuramente l’anno scorso ero dunque lassù da te a riempirmi di canederli, speck e Vin brulè e ti posso dire che condivido tutti i tuoi dubbi ma l’amore che ho per il natale mi fa fare di queste e altre stronzate. Mi piace buttarmi in quel casino arredato a tema. Fortunatamente me ne vengo io solo con qualche palletta per l’albero. Però ogni anno a dicembre un mercatino sparso per l’Europa lo devo vedere! 🙂

    1. Hai la passione da mercatino? Interessante… posso ammettere che ne ho visto solo uno di bello ed era nell’alta germania. Un freddo da staccarti le orecchie, ma veramente bello, piccolo e tradizionale.

      1. Si quelli a Nord a partire dalla baviera in su sono molto molto più belli di quelli italici. Purtroppo le mete “famose” hanno costi veramente proibitivi vedi Norimberga.

      2. Già. Norimberga è famoso e l’ho anche visitato… io sono andato ancora più su… a Erfurt, periodo mercatini (non ero la per quello, ovvio). Mi è piaciuto particolarmente.

      1. Sono stato esplicito… lo so, a volte sono V.M. 18 ahahahah. Scherzo.
        Una brutta cosa essere da queste parti (che poi è un “queste parti” generico visto che i Mercatini sono ovunque).

      1. Uhm… mi è crollato un mito. Io mi immaginavo già con un maglione super avvolgente, a bere una tazza di caldo vin brulé color rubino, con un retrogusto di cannella, chiodi di garofano e scorze d’arancia e sullo sfondo le montagne innevate … e la mia immaginazione viene azzoppata dalla parola “solubile”?

  2. La mia mente ha immediatamente visualizzato questa scena

    Un po’ scontata, ma ci sta.

    Per il resto, il turista è una specie che nasce per essere fatta fessa. Come il salmone è la preda dell’orso. Il salmone smetterà di saltare lungo le rocce dei torrenti? No. E l’orso continuerà ad afferrarlo al volo.

    E adesso scusa che debbo andare a vendere un po’ di mattoni dentro le scatole delle autoradio.

    1. L’immagine è quella… non sai quanta gente arriva conciata così! Non ne hai idea.
      Il paragone salmone – turista mi piace… sarà per questo che dopo poco puzza? 😀
      Sai che lo faccio anche io?! Vendere mattoni intendo 😀

  3. Batto anche io il cinque con te e cineclan riguardo lo spirito natalizio, tutte ste lucette accese e le canzoncine e gli addobbi…ma che è?!
    (E non sopporto nemmeno io i mercatini natalizi ed infatti evito sempre di andarci)
    (Sono sconvolta dal fatto che il vin brûlé sia robaccia solubile)

    1. Abbasso lo spirito natalizio.
      (io ci sono andato troppe volte… ok, sembra ipocrita, ma se mi muovo ci casco dentro…)
      (ehhhh, la motivazione c’è però…)

      1. Ti rimprovero in separata sede perché poi dicono che sono cattiva ahaha 😀
        Io sono proprio turista: al mercatino avevo il cappello da capra, ho bevuto una roba calda pagandola a peso d’oro, ho comprato le palle natalizie. Non ho preso gli angioletti dalla bocca larga ma rimedieró ehehehe.

      2. Ok, mi sembra una cosa logica (rimproverarmi) e anche giusta (la separata sede, che poi mi becco la lavata di capo! 😀 ahha).
        Certo, tu hai assaporato appieno l’atmosfera mercatino… volevi quello 😀

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...