Memoria fragile

Avrebbe potuto seguire quella brace fino all’inferno.

Il suo lento risalire dal fianco fino ad arrivare sulle labbra carnose. Il leggero rumore di aspirazione e le traballanti schegge di  luce arancione che le illuminano il viso. La schiena leggermente inarcata, come un ponte su un flusso d’aria.
Infine il movimento di discesa del braccio, morbido ed eseguito con calcolata noncuranza, a farlo cadere perpendicolare al corpo.
L’altra mano, su cui risaltavano le unghie azzurro elettrico, era rimasta aggrappata al fianco pieno.
Lui notò prima le piccole depressioni rosse sulla pelle candida, poi fece scendere lo sguardo dal polso alla mano e, come un marinaio esperto, guidò lo sguardo oltre alla cateratta delle nocche e lo gettò nella cascata morbida della coscia.
Rispetto alla studiata gestualità delle braccia, le gambe seguivano un moto tutto loro. Un’armoniosa flessuosità che contrastava con il loro essere il risultato di una perfetta opera meccanica formata da ossa, tendini e carne.
La coscia flessuosa terminava al ginocchio sinistro, il quale prometteva la ricompensa di un piede nudo, posizionato maliziosamente sopra all’altro.

La guardò riproporre quel semplice gesto: lento movimento verticale del braccio, le dita che si aprono, aspirazione e poi la discesa al fianco.

Lui l’avrebbe seguita fino in capo al mondo. Si sarebbe aperto i polsi con i denti pur di accontentarla.
Per il momento, invece, teneva in mano una tazza bollente di tè.

– Ma tu, chi sei?

Lei lo guardò. Sorrise inarcando un sopracciglio, forse tatuato. Poi alzò la sigaretta e lo lasciò inspirare l’aroma di Gunpowder che saliva dalla tazza.

Annunci

102 Replies to “Memoria fragile”

      1. Un modo come un altro per passare il tempo. Io ho tirapugni e mazza da baseball firmata da Babe Ruth. La uso perché so fare i fuoricampo con le teste altrui.

        Mi viene in mente il gioco Mafia…

  1. Allora Zeus,amico mio,facciamo un patto… Potresti evitare di rimestare nella mia anima devastata e psicolabile con le tue sublimi parole che sanno di dannata verità? Grazie…

      1. No,non basirti… E’ che quando una è dissociata e si sta innamorando,sarebbe anche capace di strapparsi i polsi a morsi,ma non lo ammetterà mai!

      2. Allora ho pubblicato il racconto nel momento giusto.
        Devo rimediare con qualcosa di più leggero, amica mia. Devo.

        Ps: ho visto la 5 di The Bastard Executioner.

      3. E al contempo mi sento lei nei confronti del mio “lui” reale…E questo mi stranisce ancora di più,anche perché io femme fatale non mi ci sento proprio! XD
        Ps.Devo avere paura della 5 di TBX?!

      4. Mmm… direi che la situazione sta diventando ingarbugliata amica mia.
        Tu sei lei e lui nel racconto, ma lei nel reale anche se in realtà non sei lei nel reale.

        Ps: no, mi è piaciuta.

      5. Affabulatrice forse…Cazzara sicuramente… Femme Fatale no…tranne se non lo facessi inconsapevolmente,allora non sarebbe colpa mia!XD

      1. io invece direi proprio il contrario 🙂
        ( eccone un altro che se fai un complimento non lo piglia nemmeno a morire!… uffi che noiosetten… al prossimo giro faccio un commento solo di improperi!) 😛

      2. Cosa che sarebbe una notevole variazione sul tema. Mi divertirei 😀 eheheh.
        Comunque, li accetto, li accetto… solo che so che posso fare di meglio.

      3. ovvio che puoi fare di meglio! di uno zuccone!… puoi sempre fare di meglio… di queste quattro cagate che scrivi!… ma non posso mica massacrarti e basta… se ti convinci che la base è già buona almeno continui!… zucconediunozuccone!!
        😛

      4. ma perché penserai mica di poter arrivare???… machitticredidiessere??…
        sei mica dio… tsé… pivello…
        ma tranquillo… almeno non puoi fallire…
        ( come sto andando? 😀 )

      5. penserai mica di far paura!… vedi di farti furbo che non spaventi nemmeno Memole!…
        diodiundioperdio!
        ( non sai la fatica….) 🙂

      6. in realtà non ci credo… mancounpo’…
        … occhei… sì così va meglio, le zanne non le resisto… tirano la bocca… 😀
        vuoi un biscotto?

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...