Film Anni 80 vs. Film attuali

Visto che indulgo nel piacere di guardarmi i film anni ’80, ieri mi sono visto una pellicola che, in realtà, avrebbe dovuto uscire negli eighties… ma è stata prodotta nel 1991. In altri termini: i piedi erano nei ninties, ma il cuore era dove i film pompavano di brutto.
Sulla scia dell’emozioni di vedere un Bruce Willis in ottima forma e con una pellicola in cui si mescola, ad minchiam frittam, tante cose, mi sono messo a ragionare sulle differenze fra i film attuali e le gloriose pellicole anni 80.
Il risultato è questo:

(da web… ma veramente lo devo scrivere ogni volta?)

– in un film odierno un cadavere è il segno di un film inquietante; in un film anni 80 un cadavere significava film romantico.
– in un film odierno si accorciano pantaloni, giacche, capelli, barbe… in un film anni 80 più spalline c’erano, meglio era il film.
– in un film odierno il protagonista subisce solo quello che il corpo umano sa ricevere; in un film anni 80 di più è meglio.
– in un film odierno i capelli sono corti e sgargianti; in un film anni 80, il regista fermava le riprese se il truccatore e parrucchiere non aveva formato un buco nell’ozono grande quanto l’Arkansas.
– in un film odierno la colonna sonora può essere solo una batteria; in un film anni 80, più sintentizzatori mettevi, più riuscivi a gestire la situazione. E anche un coro, ottoni e chi ne ha, più ne metta.
– in un film odierno si rispetta l’autorità; in un film anni ’80 se non dicevi “vaffanculo testa di cazzo” al capo della Polizia, non eri proprio nessuno (in altri termini, era un film romantico).
– in un film odierno, le puttane vengono ritratte come puttane; in un film anni ’80 diventano regine.
– in un film odierno, la vita dei jeans è bassa; in un film anni ’80 gratta sul mento.
– in un film odierno, non si consumano alcolici in maniera esagerata e non si fuma più molto; negli anni ’80 l’alcolismo era uno status symbol e il tabagismo un modo per esprimere emozioni;
– in un film odierno drogarsi è brutto; in un film anni ’80 la cocaina girava come le rondini in primavera;
– in un film odierno, spararsi è un fatto riprovevole; in un film anni ’80 è il modo migliore per lanciare una battuta;
– in un film odierno, i protagonisti almeno simulano la colazione; in un film anni ’80 nessuno mangia. O se ha fame, beve un whiskey.
– in un film odierno, tutti sono puliti; in un film anni ’80 al massimo si cambiano la canottiera;
– in un film odierno ci sono varie sfumature di sessualità; in un film anni ’80 solo una.
– in un film odierno le battute sono cerebrali; in un film anni 80 sono amabili stronzate.
– in un film odierno la volgarità esiste, ma distillata; in un film anni 80, se non ci mettono un vaffanculo, stronzo, idiota o puttana in mezzo, il film viene ritenuto debole.
– in un film odierno, tutti si prendono molto sul serio; in un film anni 80 ci sono ironia e cazzate e i protagonisti sono degli emeriti imbecilli che piacciono. E per imbecilli intendo dei grandi ignoranti. E per grandi ignoranti intendo gente che adoro guardare anche adesso!
– in un film odierno, le macchine rispondono a delle leggi fisiche ragionate; in un film anni 80 le macchine o non si distruggono neanche con un carro armato o, nella migliore delle ipotesi, esplodono in mille pezzi quando sfiorano un treciclo.
– in un film odierno, le ferite contano; in un film anni ’80 con meno di tre concussioni, 14 ferite, una commozione cerebrale e tre costole rotte (più una spalla perforata da un colpo di pistola), la pellicola viene considerata come romantica.

Giuro potrei andare avanti ancora.

Annunci

51 Replies to “Film Anni 80 vs. Film attuali”

    1. Grazie! 😀
      Eh, mi sembrava strano.. io lo scrivo, ma solo per questione di diritti di proprietà… ma mi sembra così stupido. Cioè, ma pensate veramente che ho Bruce Willis o una macchina in casa?

      1. Lo so, dicevo apposta ahaha 😀 devi mettere una bella macchinina comoda e nei posti dietro qualche bel vaso di fiori che fa tanto allegria ahahahahha 😀

      2. Ahahahahahah.
        Certo. Metto la macchina e tiro fuori frigo, cucina, letto e bagno.
        Ho una canadese (tenda) io, non un grande e lussuoso attico 😀

      3. Beh, facciamo un’attrice!? 😀 così, mi sembra più comoda di Willis. Per quanto sia simpatico eh! 😉
        (dovevo, se no pensavi subito a sottotitoli sessuali… come da tuo ultimo post aahahahaha).

      4. Aaaaaaaah 😀 Una volta avevi messo una foto di Bar Refaeli, lei è taaaanto simpatica ehehehe

        (Cazzarola, ora ho la reputazione di zozzona ahahahahahahha 😉 :D)

      5. Ehhh… a me piacciono i Bar 😀 ma non posso più fare caccia ai like con lei! 😀
        (ahahahahahahahahahah, io non commento).

      6. Ormai sono diventato persona a modo.
        (ormai stiamo raggiungendo livelli bassissimi nella promozione della tua figura da Blogger… ahahahah)

  1. Uff … e io che speravo di appostarmi fuori casa tua nella speranza che Bruce tornasse a trovarti. 😦
    Tony Scott ha girato uno dei miei film preferiti. ^^
    Le spalline imbottite degli anni ’80 sono come le brachette del XV secolo: out! out! out! terribilmente out!
    Io non ho trovato i sandali che cercavo e il tuo articolo è molto in! mi piace.

    1. Lo so, anche io. Ma solo per farmi due risate e dirgli “alto o basso?” e poi tirargli una castagna terribile 😀
      Le spalline imbottite anni 80 sono una cosa che non si può vedere… madonna che schifo ahahah.
      Insieme alla pettinatura a prova di bomba nucleare.
      Articolo IN? Il mio? Mi sa che devo incominciare ad indulgere nel pessimo!

      1. Non farmi dire nulla sugli anni ’80. Che si apre un mondo di astio. Se penso che certe cose le ho indossate anche io. Sgrung!
        Dì un po’, mi stai usando come metro di giudizio. Oddio, l’articolo piace a Daphne.! Terribile. XD
        Se può farti sentire in pace con te stesso ti dico che quell’in ha valore di prefisso ^^

      2. Praticamente lo usi come 02 etcetc ahahaha.
        Comunque sia, certo che ti rammento gli anni 80… le colpe dei padri ricadono sui figli. E sugli anni 80. E so che indossavi cose inguardabili, non chiedermi come… ma so questa cosa.
        Anche perché era inevitabile 😀 ahahah

      3. Questo è l’unico che conosco per questioni lavorative ahahahah… oltre al mio… ma è questione diversa.
        Sì, le madri. Ma è più bella la frase “le colpe dei padri”

      4. Ecco perché manifesti un certo astio nei confronti di Milano. Capito.tutto.
        Sì infatti aveva un tono profetico la tua frase. Mi sei sceso di livello: da divinità a profeta.

      1. Ma io sono un po’ il Re del Cattivo Gusto ed ecco spiegato il paragone… vittorioso per gli anni ’80. Ma vuoi mettere?
        Un Rambo qualsiasi mette KO 9/10 (ahah) dei film d’azione attuali.

  2. E con questo post…un pezzo di vendetta è scampata…. Bello bello! ( a me piace cosi tanto Labirinth…. E Ritorno a Oz….quello che parte con Doroty al manicomio….)

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...