Genesi 2.0 1.0.0 Vegan Version

* NON LEGGETE QUESTA STORIA!*
* NON LEGGETE QUESTA STORIA!*
* NON LEGGETE QUESTA STORIA!*

Ok, l’ho detto tre volte. Se continuate a leggere e vi sentite offesi, me ne lavo le mani e mi faccio anche un bidet.

Ah, scusate, questa storia è tratta da uno spunto letterario fornitomi da Lord Baffon II.
Che si sappia.

* SE VOLETE TOGLIERE IL FOLLOW, FATELO PRIMA DI LEGGERE… SULLA FIDUCIA. DOPO? TROPPO TARDI!*

Marzo 1943 – Centro Ricerche Segreto delle SS a Sophokones – Grecia.

– Generale Stolzen, siamo riusciti a trovarla… – Il segnale radio disturbato intasò l’aria del Centro Ricerche con scariche elettrostatiche e rumori assordanti… – …rivati sul luogo… ato il reperto. Sembra essere in bu..no st..o.. sen.. le… Finalmente abbiamo trova… era nel Conve…
La linea cadde all’improvviso, lasciando il resto della frase sospesa nell’aria.
L’eccitazione incominciò a crescere fra i presenti. Anche se il messaggio era disturbato, il significato era inconfondibile: la Missione “Vergine di Ferro” era ufficialmente conclusa.
Il Generale Stolzen tirò un sospiro di sollievo, ma mantenne la calma esterna. Il suo ruolo di generale di quella sezione speciale delle SS in Grecia non gli permetteva facili entusiasmi. Prima di poter comunicare qualsiasi novità a Berlino, doveva assicurarsi che il reperto fosse corretto.
Si fece il segno della croce e, sprofondato nella sua poltrona di pelle nera, guardò il cielo mormorando una silenziosa preghiera.
Da quando era a capo della missione “Vergine di Ferro” i successi erano stati pochi e questo era un brutto segnale, soprattutto dopo la faida nata fra lo stesso Stolzen e Himmler. Le SS sotto il comando di Stolzen erano un gruppo religioso, cattolicissimo, e votato al veganesimo, cosa che infastidiva Himmler e la sua rigorosa interpretazione pagana del gruppo delle SS.
Stolzen aveva alzato la voce nel corso della riunione quando Himmler aveva ribadito il concetto che le SS dovevano essere un corpo pagano, votato alla riappropriazione dello spirito indomito dei popoli nordici. Non come quelle mezze seghe dei Cattolici…
Quest’ultima affermazione fece salire il sangue alla testa a Stolzen che sputò fuori orribili improperi nei confronti di uno dei papaveri della gerarchia nazista.
Risultato? Himmler sempre nella cerchia dei più fidati. Il generale Stolzen a rincorrere reliquie come un cane che rincorre il postino.
Quando bussarono alla porta, Stolzen si rese conto di essersi addormentato per quasi tre ore. Sputò saliva spessa e grumosa in un cestino e poi fece accomodare l’ospite.
L’ospite era niente meno che il rinomato genestista tedesco Dott. Hubert Von Bilboblasen. Stolzen fece accomodare il Dottore ansioso di ricevere le notizie tanto attese.
– Buongiorno Dottore.
– Buongiorno Generale, arrivo subito al punto. Le ricerche compiute dalla nostra squadra speciale ha trovato il reperto che stavano cercando, Generale Stolzen. Abbiamo trovato l’ampolla contenente delle lacrime della Madonna.
Le parole rimasero nell’aria, pesanti come i crauti alle 7.30 di mattina.
– E di chi sono? – la voce del Generale Stolzen era poco più che un sussurro.
– Come detto Generale, sono lacrime della Madonna…
– Ok Dottore, ho capito che sono buone lacrime, ma di chi sono?
– Sono delle lacrime della Madonna…
Silenzio.
– Sì, ma… di. chi. sono?
– Della Madonna, Generale, della Madonna.
– Ah, adesso ho capito… cosa ne facciamo Dott. Von Bilboblasen?
– Proseguiamo con il piano. Cercheremo di…- nella stanza calò un silenzio di tomba – clonarla!-
– Clonarla! Bene Bene Dottore. Come pensa di procedere…
Il Dottore si tirò via gli occhiali da vista, ravvivandosi i capelli unti in un gesto colmo di vanagloria.
Quando la montatura calò sul naso, il Dottore aveva ripreso il suo consueto aspetto dolente.
– In base alla letteratura in nostro possesso, risalente alle opere apocrife dello stimatissimo scrittore, scienziato e ornitologo Stefano Giocamontagna, il solo ed unico modo per poter clonare qualcuno da un briciolo di DNA è quello di utilizzare il DNA di una rana…
Il Dottore fece una pausa attendendo qualche domanda da parte del Generale Stolzen, ma il silenzio continuò ad essere il vero protagonista.
– Con il DNA di una rana riusciremmo a completare le parti mancanti e così possiamo arrivare alla creazione dell’opera completa. Con un po’ di fortuna, Generale, nel giro di un po’ di mesi dovremmo essere in grado di creare la prima Madonna clonata da puri nazisti cattolici.
– Dott. Von Bilboblasen, mi sta dicendo che, con i giusti mezzi, una rana, e l’energia che proviene solo dalle barrette di Muesli Dr. Frankenstein, noi potremmo creare una Madonna con il DNA di una rana?
– Sì Generale.
– Vada avanti con il progetto. Questa, se gestita con la sapienza e accortezza di noi nazisti del settimo giorno, potrebbe diventare la nostra arma per vincere la guerra e schiacciare l’Europa sotto le nostre Birkenstock! Non mi vendere sogni, Hubert, dammi certezze!
– In un paio di mesi, Generale Stolzen. Solo un paio di mesi…

Giugno 1943 – Centro Sperimentale Segreto, Divisione Medica SS, a Esti Katzen – Grecia.

Quando il Dott. Von Bilboblasen si svegliò dopo il pranzo a base di cotechino, salsicce, crauti, costine e una leggera Coca Cola Light l’atmosfera era elettrica. Gli ingenieri, i medici e tutto il personale sembrava affetto dal ballo di S.Vito.
Urla, grida, preghiere, bestemmie e qualche, occasionale, citazione di Eschilo, Sofocle e Euripide erano la colonna sonora che si registrava in tutto il grande CSSDMSSEK.
– Cosa succede Ing. Gutenmorgen?
– Ci siamo riusciti Dott. Von Bilboblasen! Ci siamo riusciti. Siamo riusciti a clonare la prima Madonna aRana della storia – Pausa per riprendere fiato – Dottore, secondo Lei, vinceremo la guerra?-
– Siamo riusciti? Anche con la stabilizzazione dell’acido? La conglomerazione delle particelle ABC? L’integratore di fosfati, nitriti, ululati? Tutto è andato per il verso giusto?
– Sì Dottore. Tutto andato per il verso giusto. Stiamo attendendo che si svegli, cosa che dovrebbe accadere nei prossimi minuti a quanto ci ha riferito il Dott. De Schlafenstein.
– Andiamo presto! Non voglio perdermi la possibilità di vedere il suo risveglio! Presto, fammi strada.
Il Dott. Von Bilboblasen si mise alle spalle dell’Ing. Gutenmorgen ed entrambi si diressero alla sala principale del CSSDMSSEK.
La sala principale del Centro Sperimentale era un’ampia porzione dell’edificio contenente i laboratori dei nazisti cattolici di Comunione ed Occupazione, la branca più intransigente dei nazisti cattolici del settimo giorno. Ampi macchinari ronzavano ininterrottamente, spaccando le balle a tutti i presenti, ma lo scopo ultimo, la missione finale, era quella di creare la più potente arma per sconfiggere il nemico.
Il Dott. Von Bilboblasen guardò con fierezza il calendario e disse, con voce stentorea, rivolto alla moltituidine di persone radune sotto il palco improvvisato:
– Oggi, 23 giugno 1943 è un grande giorno. Ce lo ricorderemo per sempre. Noi, i nazisti di C&O siamo riusciti dove nessuno è mai arrivato prima: abbiamo clonato la Madonna!
La folla urlò la propria soddisfazione prima che l’esimio dottore potesse ritornare a parlare.
– Mi ripeto, cari colleghi: abbiamo clonato la Madonna!
La folla, questa volta, non si limitò a urlare la propria soddisfazione, ma produsse una bolgia che avrebbe reso fiero Satana in persona. Se non fosse il nemico giurato dei nazisti cattolicissimi dell’Avvenire.
– Calma Signori, il tempo delle feste non è ancora giunto. Dobbiamo aspettare che si svegli!
Con un tempismo perfetto, il segnale sonoro che segnalava le condizioni di salute della aRana incominciò ad impazzire, producendo un suono continuato.
La folla di tecnici e dottori si guardò perplessa, poi tirò un sospiro di sollievo: si era svegliata dal suo sonno eterno.
– Dott. De Schlafenstein, scosti le tende!
Lo spilungone biondo, chiamato dagli amici Pindol, obbedì prontamente all’ordine dato dal suo superiore, mostrando al pubblico presente la più grande opera di clonazione dai tempi di Parco Molto Molto Antico.

Mentre la più grande creazione umana era pronta per svegliarsi… il Dott. Von Bilboblasen, nel silenzio ovattato che precedette il Grande Stupore, soppesò come chiamare questa stupenda creatura nata sotto l’egida dei Nazisti Cattolici del Settimo Giorno (con vista sul Weekend).

(# parte 1 – continua? Forse)

Annunci

54 Replies to “Genesi 2.0 1.0.0 Vegan Version”

    1. Hai usato Google Translate per tradurre Giocamontagna in tedesco? 😛

      Il racconto è uno spunto datomi da Lord Baffon II. Una grande storia epica.
      Continuerà.

      1. Spielberg è perfetto come momento doppiosenso 😀
        Non preoccuparti… il tedesco è una lingua oscura. Peggio di Mordor.

      2. Ti perdono solo perché sei tu.
        Comunque stasera cerco i giochi di parole, ma tanto non li troverò o comunque non li capirò. Quindi prepara un foglio con le soluzioni.

      3. Ahahahahahahah
        Io ho un rapporto tormentato con i cani… mi sa che ho un rapporto tormentato con molte cose ultimamente 😀

      4. Beh, tu hai una componente malefica… e lo sai :O
        Ehehehehe… anche io… ma cerco di essere moderato in spazi pubblici 😀

    1. Grazie Faraone.
      Buona parte dei complimenti li indirizzo a Lord Baffon II per avermi illuminato con questa storia. Ah, ci saranno dei prequel (uno) e la continuazione… ormai è un fenomeno.
      La spiegazione per Giocamontagna è dovuta per chi non è avvezzo alla dura e ostrica lingua di Goethe… ma dentro ci sono altre irritanti battute teteske.

      Uno Sgrabi ci sta bene!

  1. Io so quattro parole in croce di tedesco, di cui una è Wolkswagen, quindi i giochi di parole non li capisco. In compenso ho trovato la storia geniale. Complimenti a te e a Lord Baffon II. Attendo il sequel e il prequel.

    1. Eh, ho tentato di essere sottilmente volgare e blasfemo… con la benedizione di Lord Baffon II che mi ha indicato la via con la trama di questo racconto.
      Attendolo. Ti deluderà!

      Ps: grazie dei complimenti.

      1. Fammi capire: la blasfemia e la volgarità è legata ai giochi di parole in tedesco che io non capisco o al racconto in sé. No, perché, se mi dici la seconda, comincio a preoccuparmi del mio livello di blasfemia e volgarità.
        Che fai? Metti le mani avanti, con un bel “Ti deluderà!”?!
        PS: te li meriti. 😉

      2. In realtà i giochi di parole nascondono volgarità. Il racconto è un blasfemo tranquillo… non stare a preoccuparti… mica metto su blog una serie lugubre di depravazioni, non credi?
        O forse peggiorerà il racconto?
        O deve essere solo divertente?
        😀

        No, no… è certo che ti deluderà.
        Ps: 😀

      3. No, ma chi si preoccupa. XDXD
        Ero ironica! 😉
        Non toccare Santa Madre Chiesa che ti mandano i ciellini XD
        Ah, vuoi dire che potremmo avere un cambio di registro, dalla comicità alla tragedia nera?! O___o
        Tsé… non lo pensi davvero.

      4. Avevo intuito… la mia risposta era quasi una risposta a eventuali critiche esterne 😀 ahahah.
        I C&L non mi avranno.. noi abbiamo i nazisti del settimo giorno.
        No, possiamo avere un cambio di registro da comicità decente a schifo totale. In fin dei conti sono io che scrivo, perciò qualche minchiata la metto giù 😀

  2. Vedi cosa succede coll’arrivare tardi, avevo letto solo il prologo… E qui mi viene in mente Jurassic Park, il DNA delle rane… Mi sa che quella Madonna avrà qualche tara… Non avrà anche lei un genere sessuale “intermittente”??? :O

    1. Hai colto il riferimento coltissimo di Jurassic Park hahahahah. E il DNA della rana è una chicca.
      Genere sessuale intermittente? Non si sa mai.. non si sa mai…

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...