Consigli Musicali Non Richiesti (85)

Il concetto di musica pericolosa è uno fra i più labili in assoluto. Non ha una validità sovra-temporale o assoluta. Non si può dire: “questo è un genere pericoloso!”, per il semplice motivo che ogni epoca ha ritenuto audace, trasgressivo o, proprio, pericoloso, un determinato genere musicale. Faccio degli esempi: negli anni ’60 i Beatles erano ritenuti pericolosi, mentre adesso li ascoltiamo come del semplice pop (stolti! I Beatles non sono semplice pop!). Gli anni ’70 hanno visto una marea di gruppi contendersi questa corona: Black Sabbath, Led Zeppelin, i gruppi della contestazione hippy, Bob Dylan o altri. Gli anni ’80 hanno visto il metal e così via.
Negli inizi degli anni ’90 è arrivata alle orecchie della gente un genere musicale estremo, cacofonico e suonato, a volte, con i piedi: il black metal. La furia iconoclasta del black metal, però, arrivava al secondo posto nella classifica del terrore musicale, al primo posto c’erano gli scandali connessi agli omicidi, alle Chiese bruciate o alla profanazione delle tombe. Il black metal è stato un genere che si muoveva su due fronti: lo shock musicale prodotto da suoni grezzi, freddi e violenti, conditi con vocalizzi demoniaci; e le gesta estreme riportate dalla stampa che, ironia, il black metal stesso voleva evitare.
Il black metal era pensato come genere per pochi (anche se ci sono più scuole di pensiero in merito) ed è diventata musica pubblicizzata, da “pubblico”. Questo, ovvio, nei primi anni 90… adesso ci sono band black metal che sono talmente pubblicizzate da essere concepite come “normali”. Affibbiare l’etichetta di normale ad una musica estrema come il black, significa fargli perdere qualsiasi asperità, qualsiasi posizione fuori mercato.
Vista la giornata calda mi è venuto in mente una band che è stata fra i primi a forgiare il genere: i Satyricon. La band, capeggiata da Satyr (con il supporto fedele del batterista Frost), ha saputo registrare dischi immortali fra cui Dark Medieval Times. Nella seconda metà della carriera, il duo Satyr/Frost ha spostato la rotta dal black metal classico a commistioni con l’industrial e, nell’ultimo periodo, con il rock’n’roll (sulla scia del black’n’roll che andava tanto di moda alcuni anni fa).

Annunci

9 Replies to “Consigli Musicali Non Richiesti (85)”

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...