Soundtrack of the day (71)

Questa volta scrivo in maniera comprensibile.
Anche se, quando scrivo astruso, sembro riscuotere più successo di quando scrivo semplice e tranquillo. Forse devo incominciare a farmi delle domande. E darmi delle risposte, sia chiaro.
Non vorrei alzare bandiera bianca proprio adesso, non oggi. Non domani. La questione è sempre la stessa: domani è un giorno nuovo, e probabilmente di merda.
Che sembra essere un modo negativo di guardare la quotidianità, ma non lo è. Fidatevi. Significa cercare di apprezzare l’oggi perché domani sarà osceno.

Ma non tergiversiamo. In fin dei conti questo è lo spazio musicale. Il momento in cui io mi alzo, in maniera faticosa, e punto il dito su una canzone dicendo: questa sarà la colonna sonora di oggi. Forse anche una canzone già postata, che ne so. Infatti farò così. Mi appoggio al tavolo, mi alzo e vi dico: Quella che troverete qua sotto è la canzone di oggi. Non è forse la migliore possibile (che ne so, un secondo dopo averla consigliata, di solito, mi vengono i dubbi sull’effettiva volontà di postare QUELLA canzone), ma forse, e dico forse, si adatta bene al tempo esterno, al mood strano. Strano? Sì, strano perchè si sente la fine dell’inverno e si vede che la primavera sta scalciando per diventare la protagonista.

Loro sono particolari. Loro sono punk, ma anche rock’n’roll. Loro hanno contribuito a creare un genere e sono stati copiati da molti gruppi cercando, in maniera disperata, di ricreare quell’atmosfera, quella melodia e attitudine catchy (ma intelligente) che contraddistingue i Nostri.
Di chi sto parlando? Degli ormai iper-conosciuti (su questo blog, almeno) Social Distortion.
La canzone: Take Care Of Yourself.

Godetevela. Smettete di pensare per un po’. Ci vuole.

Annunci

26 Replies to “Soundtrack of the day (71)”

  1. un punk che dice cose carine in effetti è buon accostamento per un lunedì col sole… 🙂
    per il fatto di non pensare…be’, pensare tanto (troppo) produce lo stesso effetto di svuotamento
    buon resto di lunedì Zeus!
    momi

    1. guarda, i Social Distortion sono dei grandi (mi piacciono molto). Molti gruppi neo-punk hanno preso da loro (senti, per esempio, i Green Day etc).
      Sole?! Qua piove… eheheheh vedi te.

      Buon lunedì a te momi! 😉

      1. Sì sono d’accordo…sono molto bravi, così come tutti i loro eredi. Diciamo che tra punk americano e britannico, la differenza è…il sole, come dire nella cattiveria del lunedì, almeno non piove…
        ma non credo fosse questo lo spirito che ti ha mosso se lì piove…
        quando c’è il sole qui, nell’emilia paranoica, sono convinta che brilli ovunque -_-

      2. Io con il punk ho un rapporto molto strano, molto contrastato. Mi disturba che il 90% dei gruppi non sappia suonare, ma mi piace il vaffanculo che veicolano (sorry per l’uso di improperi eheh). Ma boh… i Social sono diversi, sarà che hanno più r’n’r nella musica e vanno dal punk a Cash.
        No, in effetti era proprio il testo e la musica… e la melodia. L’insieme delle cose.
        Fortunati voi per il sole 🙂

      3. Mommy’s Little Monster e Mainliner secondo me hanno poche influenze r’n’r, ma magari la pensiamo diversamente sulle influenze. 😀

      4. Già, può essere… ehehehe.
        Ma comunque sono uno dei gruppi punk che più mi piacciono. Forse, e dico forse, uno degli unici insieme ai Ramones.

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...