Ultima fermata: Juàrez

Stiamo ancora aspettando una risposta
mentre porti in giro quegli occhi da Hollywood
ed il magnetismo di Tijuana
un movimento di anche
che serpeggia sotto jeans sdruciti
e tatuaggi magnetici
Anche se sei morta non significa
che non puoi dare una risposta
Ti nascondi dietro ciglia a paravento
dietro mani con l’henné
illuminando la stanza con risate stizzite
e facendola morire con un colpo di tosse
Il rumore di dobloni che cascano nello scrigno
Capitano, il veliero sta affondando!
Non dovremmo scappare?
Anche se sei partita non significa
che non puoi tornare a guardare il vento
A vele spiegate fendi la folla
di chi si genuflette cercando di toccarti le suole
Di pelle armata, di pelle vestita
una primavera senza la sua conchiglia
Di rovi incoronata, con il fuoco liberata
sei splendente e pericolosa
una spina della fonte miracolosa.
Anche se guardavi lontano e sognavi il mondo
non significa che il baratro non sia di fronte

L’ultimo respiro?
Esalato sulle spiagge di Juàrez.

Annunci

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...