Soundtrack of the day (54)

Quanti di voi stanno ancora ruttando il pranzo di Natale?! O hanno le visioni mistiche causate da una cena natalizia che avrebbe sfamato un reggimento in assetto da guerra?
Vi ricordo che i Misteri di Fatima sono già stati rivelati, perciò quello che vedete potrebbe essere il Primo Mistero dello Hobbit. Non so perché, ma ci sta sempre un Bilbo Baggins in una rivelazione apocalittica.
Senza farvi vedere da amici, parenti, fidanzate/i e tutto il resto del bestiario umano che potrebbe contornarvi, che ne dite di provare a vedere se al posto dello stomaco avete un Hangar capace di accogliere un Boing 747. La vostra risposta?
Non ha importanza, cari miei. Il vero punto è cosa state ascoltando quando fate queste operazioni di rinascita dal Grande Pranzo/Cenone Natalizio. Avere la colonna sonora sbagliata è come presentarsi al primo appuntamento con i boxer sporchi o con i mutandoni della nonna. Errore?! Beh, non sempre, dipende con chi fate il primo appuntamento. Mica mi metto io a giudicare. O a pontificare sull’amore.
O a mettere nel post delle frasi che farebbero impallidire l’uomo con le frasi più scontate del mondo radio-tele-fonico (sì, proprio lui… avete capito… quello che lavorava anche in un programma Tarantinesco…).

L’amore è il sugo al pomodoro e basilico che metti sulla pasta della vita. 

Ecco una cosa di questo tipo. E ti chiedi. Ma che cazzo sta dicendo? Vabbeh.
Comunque sia ritorno al discorso principale: la musica con cui ti vesti mentre, espirando, risenti quell’aroma di brasato del pranzo di ieri. Buono eh, ma de dio, se non avessero messo dentro il Plutonio sarebbe stato anche più digeribile. O, forse, non saresti a scrostare il muro con l’alito se avessi detto “Stop!” dopo la terza portata dello stesso cibo.
Ammetto che la frase precedente non è mi riuscita bene, ci ritento… forse azzecco meglio il mood.

Non è importante l’amore in sé, ma la casa in cui metti i quadri che incorniceranno la tua vita insieme alla persona che poi andrai a prendere fra le tue braccia e che… ROOOOOOOOOOOOONFFF Zzzzzzzz 

Mamma che noia mortale.
Ritorniamo alla musica. Che voi pensate che sia un momento da far passare sotto traccia, ma non è così. Pagani! Pagani! Pagani! Pagani!
Prima di scegliere che vestiti mettere, prima di cambiarvi le mutande, fate partire una canzone e questa segnerà il momento più importante e, soprattutto, vi farà sentire fighi come non mai.
Questo è il momento importante. E chiunque alzi la mano e dica “ma anche la Tunz-Unz o i One Direction o gli Oasis… è da considerarsi musica per sentirsi fighi”? “O forse la musica indie?”

La risposta è un tonante, sicuro, imperterrito

NO

Perciò smettetela di guardare il muro e sparate a palla questa. Il mondo esterno rifiorirà ed un lercio cantante pop finirà la sua carriera. Fate del bene alla musica, dite NO alla musica lercia.

Annunci

46 Replies to “Soundtrack of the day (54)”

  1. la tua musica probabilmente è l’unico vero antidoto (e argine) alla m**** con cui brutalizzano i miei timpani i miei coinquilini. il bancario con l’anima gangsta/riBBelle che ascolta tutto il pattume (pseudo)rap commercializzato negli ultimi anni, e il mio conterraneo, che spazia con disinvoltura (?) da Dolcenera ad Al Bano & Romina passando per Alessandra Amoroso

  2. Comunque, non per dire, ma a me, personalmente di persona, lo swedish black death metal, mi piace tanto, tantissimo. Uguale uguale a quando ti arriva una pallonata esattamente lì, provandoti uno sfracagnamento di zebedei. Ecco sì, l’effetto è un po’ quello.

    1. Ecco, direi che di pirsona pirsolmente, potrebbe anche dare suscitare questa immagine. Ma solo a chi non lo mastica molto…
      Il genere è un po’ macabro, un po’ brutale, un po’ cattivo… e per molti tanto inascoltabile. Diciamo che è musica da camera, nel senso che non può uscirci proprio.

  3. Ho la fortuna di abitare in una casa singola, quindi posso spararmi nelle orecchie ogni cosa al volume che mi va, e senza subire malefiche contaminazioni dai vicini. La colonna sonora di questi giorni è a base di AC/DC, un po’ meno forte delle tua proposta ma ugualmente godibile per me, e c’e la non tanto remota possibilità che le contaminazioni le abbiano subite gli abitanti della casa dall’altra parte dell strada 🙂

    1. Questa è una risposta che mi piace.
      Non importa cosa si ascolta (a parte i generi che ho scritto… ma ci aggiungo anche il rap et similia ahaha), l’importante è impartire la lezione ahaha.
      E poi, perdonami, ma gli AC/DC sono fortissimi.

      1. Certo che sono fortissimi… Io sono una di quelle che il 17 dicembre alle 10 in punto era davanti al PC per comprare il biglietto per il concerto…. e ci sono riuscitaaaaaa!!!!!! 😀 😀 😀

  4. Questa è la colonna sonora che avrei voluto per i miei post prazi/cene.
    Invece per mio estremo diletto, come ogni jesus birthday se non mi incazzo un pò a tavola non sto bene…quindi questa era tipo il mio mood.
    dopo roba tipo caspian per riappacificarmi con il globo…perchè mio padre ha una rimessa piena di seghe elettriche e si sa come va a finire a natale…

    1. Mmm… gli Unanimated vanno bene su tutto… come il nero o il sale. Hanno qualcosa che li rende ottimi per la stagione calda e quella fredda… per i momenti di festa pagani (tutti) e quelli non pagani (gli altri).
      Ma non sono gli unici.. con loro anche Dissection o Necrophobic solo per citarne alcuni

      1. Per me l’intramontabile che va bene per ogni stagione, mood, gusto è Burzum, ma non un album qualsiasi ma Filosofem, la versione tedesca così si inizia subito con Dunkelheit e tutto va meglio.

  5. scusa scusa “L’amore è il sugo al pomodoro e basilico che metti sulla pasta della vita”????ahahahahahahahahah

    sappi che dopo aver letto quella frase non ho avuto le forze per fare altro per almeno 10 minuti tanto ho riso!!!!

    1. Ahahahahahahahahah

      Ho provato a calarmi nella mente di colui che scrive queste cose e che fa programmi Tarantiniani. Direi che ci sta… ha quel vago sapore di frase per tutte le stagioni 😀

      E poi è ignorante forte… e questo è un punto a suo favore (della frase, sia chiaro).

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...