Grandi pulizie di sabato

Mi ritaglio due secondi dalle fatiche casalinghe e scrivo due righe. Ho un braccio che reclama pausa a forza di strofinare e perciò concedo un po’ di riposo all’arto. Tanto dopo devo finire di pulire i vetri e questo porterà il sottoscritto a canticchiare: “metti la cera, togli la cera”. Non ha niente a che fare con il lavoro di pulire i vetri, ma è divertente. E tanto basta.
Mentre ragiono su cosa mi aspetterà la seconda metà del pomeriggio (non è vero, è già programmata… pulire altre parti di casa), cerco disperatamente la colonna sonora di questo tranquillo sabato da Violent Houseman. Che non è la versione storpiata di Desperate Housewife. Ma è una mia versione… a cui metto subito un bel Copyright così non vi mettete a vantarvi con i vicini.
Il Violent Houseman non ha la perizia chiurgica della Desperate Housewife nel pulire ogni singolo anfratto della casa. Non ha il radar per il granello di polvere, il sonar per lo sporco in eccesso (quello che il maschio moderno, ad occhio nudo, non riesce a quantificare ritenendolo pulito o lindo – ma qua si va sul filosofico) ed altri gadget. Il Violent Houseman passa la casa con la forza della disperazione. Quella abnegazione tipica del condannato a morte che si appresta ad andare sul patibolo e vuole salvarsi a tutti i costi spaccando pietre.
Il V.Hm è colui che non tira via lo sporco, lo sradica insieme al legno. Non rimuove la polvere, prova a farsi sanguinare le nocche a forza di strofinare, tanto sa che non sarà mai pulito quanto la D.Hw vorrebbe. E questo processo di pulizia ossessiva diventa una sorta di elevazione buddista.
Che poi, passando di palo in frasca, avere il vetro pulito è anche una cosa interessante. Prima ti sembrava di vivere in una boccia di vetro troppo sporca, poi capisci che non sei nella Londra del 1800 ma che c’era sui vetri una patina di polvere alta un centimetro. Questa scoperta ti provoca anche una certa gioia, visto che sono rimasto perplesso nel guardare fuori dalla finestra e credermi in Terra d’Albione. Ti causa dei problemi geografici.
Posso dire che questo è un articolo che sta prendendo una direzione tutta sua?! Sto scrivendo esattamente quello che sto pensando e non è che abbia dei pensieri profondi. No. Sarà che le mani hanno preso a scrivere e non riesco a fermarle. E non voglio fermarle. Quando finisco di scrivere devo ritornare a pulire vetri, passare aspirapolvere etc etc. e non è che mi diverta moltissimo.
In compenso la colonna sonora del giorno, quella che sta accompagnando l’operazione di pulizia è fornita dai sobri e mai sopra le righe Cannibal Corpse. Ascoltarsi in rapida succesione A Skeletal Domain, Bloodthirst e Butchered At Birth ti fa lavorare con più lena.
Cannibal Corpse è bello, te lo dice Fiorello.

Torno a lavorare.
Ci vediamo On The Other Side.

Annunci

70 Replies to “Grandi pulizie di sabato”

  1. Debbo dire che il death metal mi sembra bello come un attacco di diarrea alle 4 della mattina. No, anzi, forse un po’ più brutto. A parte questo, l’ansia da prestazione “mastrolindo” prende a volte anche me e quando capita riesco a far innervosire persino il cane, oltre agli altri tre abitanti della casa. Ma quando prende, prende. C’è poco da fare

    1. Eh, lo so. Il death metal può dare delle reazioni allergiche chi non lo regge. Ma sai come sono, io mi getto nei generi più dementi. Ho scoperto che i Cannibal sono ottimi mentre strofini i vetri. Una cosa che non ha prezzo.
      L’ansia da prestazione pulitoria è qualcosa che uccide. Adesso devo passare l’aspirapolvere… e c’è di che ridere.

  2. Si si, concordo sulla colonna sonora violenta per accompagnare e spingere oltre ogni limite le pulizie. Io però sono più melodico visto che solitamente ascolto i pantera 🙂

    1. Guarda, solitamente uso anche io i Pantera (che sono uno dei miei gruppi preferiti, perciò ci sono spesso… ehehe). Ho trovato che i Cannibal riescono a darti lo slancio giusto 😀 ahahhaha

      1. Beh, i pantera dovrebbero essere uno dei gruppi preferiti di chiunque, o sbaglio? 🙂 le prossime pulizie proverò con i cannibal e poi testerò i napalm death 😀

      2. I Pantera sono IL gruppo. Che poi sento già le bestemmie da molta gente, ma io mennefrego (scritto attaccato). Sai che i Napalm non li consiglio? Non perché son pessimi (anzi, visti dal vivo spaccano di brutto) ma perché hanno canzoni corti e finisci un CD a metà bagno hahahahahah… e devi cambiarlo. Meglio dei sani e vecchi Bolt Thrower 😀

      3. Ho 50 mq di casa, poca voglia di fare i mestieri,sento di potercela fare 😀 è una grancazzo di sfida. Fregateneallagrande! I pantera sono grandi. Dal vivo i napalm? Quello è un massacro:)

      4. Sì, è una grancazzo di sfida. Ma 50mq sono gestibili con i Napalm 😀
        Dal vivo i Napalm sono massacro. Una bomba. Su Cd durano pochissimo, dal vivo, in mezzo alla bolgia, anche troppo… ahahahahah

  3. Oggi pagherei per esser la tua vicina e osservarti, accarezzando il gatto e mangiando biscotti appena sfornati, mentre, in piedi sulla sedia, metti e togli la cera dai vetri, coi guantini gialli e le pattine. Anzi, facciamo che ti pago davvero, se mi svolgi il servizio cabaret a domicilio.

    Ah, facciamo anche che lasci a casa la musica abortivo – schizofrenica, ok?

    1. Ma vedi un po’… pagato per portare il mio show in giro per l’Italia. Che poi è anche uno show di un certo livello, è da sottolineare.

      La musica la scelgo io. Show mio, musica mia 😀

      1. Bé, certo, Zeus fa solo cose di spessore. Come la donna barbuta, quella con due teste, quella senza corpo… Vedi se ti danno una particina nell’ultimo American Horror Story! ;P

      2. Non rispondo a questa provocazione.
        Tanto so che mi stai chiedendo, in maniera non troppo velata, di portarti nel Freak Show… 😛 invidia cara mia, invidia!!!

      3. Mi hai scoperta! Stavo ovviamente chiedendo di venire con te. Posso fare l’assistente e passarti il mocio e le spugne mentre fai le tue magie.

      4. Ecco, potrebbe essere una buona idea.
        Guarda che, in ogni caso, non transigo sulla musica. A volte ti può anche andare bene dai, non è che ascolto solo roba estrema 😉

      1. Eh, purtroppo a parte quella di noi due “balenghi del sabato sera”, non ne ho molte.

        Ah, forse che le fette biscottate cadono sempre dalla parte della marmellata e che le cose vanno peggio prima di andare meglio. Balenga e positiva, sempre!

      2. Boh, io sapevo che c’erano due diversi modi di dire, uno italiano che parlava di sette vite e uno inglese che parlava di nove 😀
        Negli Aristogatti dicono nove vite comunque, una fonte molto attendibile.

    1. Oddio, ma nessuno ha capito che questo post era una disperata richiesta d’aiuto?! 😀 eheheheh.
      Guarda, posso assicurarti che quando faccio una lavatrice sono convinto, al 100%, che anche i vicini mi mettano dentro cose da lavare.
      Ho il sospetto fondato.
      Ho trovato un naso da pagliaccio… ed il mio non è… eheheheheh 😉

      1. vabbè ma te la sei scansata pure tu sullo stiraggio e adesso me tocca.. com’è la storia della cera?
        che appunto era un’altra storia. e il vecchio saggio mi stava simpatico… chissà se sapeva stirare
        …. grazie Zeus

      2. Guarda, lo stiraggio mi provoca lo stesso effetto dell’acqua sui gatti. Inarco la schiena e soffio.
        Non lo so, ci guardiamo in cagnesco (ok, due animali a poca distanza… possono bastare le similitudini) io e l’asse da stiro. Siano lodate le t-shirt dei gruppi musicali… più son stropicciate, più son vissute… ehehe

      3. dillo a me!!! allergica proprio che manco ho l’asse da stiro… giuro! arrivo a circa due mesi di accumulo poi chiamo qualcuno in soccorso.. non ce la posso fare !
        però il resto lo faccio.. tolgo la polvere alle maniglie delle porte, scartavetro i chiodi dei quadri, stappo le bottiglie di spumante a capodanno, pettino la passamaneria e non ultimo pulisco i noccioli delle olive 😉

      4. Evviva il bricolage. Sì, anche io ho un brutto rapporto con l’asse da stiro. A volte mi sveglio nel pieno della notte con la Sindrome Da Reduce Del Vietnam. Una cosa fastidiosa.
        A parte “pettinare la passamaneria” (che mi dovrai spiegare cos’è…) il resto è compito anche mio. Aggiungo lavori di concetto come lavare i piatti e dare acqua alle piante. Due. Cactus.

      5. evvai!!!! ti ha chiarito il concetto? a noi donne ce li passano col latte.. tipo altre amenità di cui ho memoria “corredo della nonna” altrimenti detto “dote”… lenzuola di batista, camicia di mussola, tovaglia di fiandra.. e affini….:-)

      6. Oddio, tutte le cose che hai scritto dopo sono entrate nel mio cervello rimbalzando come la pallina da ping pong 😀
        Sì, google mi ha fornito anche immagini… e io che non sapevo, adesso so.

    1. Ti è piaciuto anche l’articolo!? 😀 ehehehe
      No, ok, ci presentiamo per la prima volta, faccio il serio.

      Un paio di pause me le sono prese, anche perché non possiedo la resistenza dei grandi campioni (le Desperate Housewife) nel fare le pulizie di casa. Dopo la quarta strofinata incomincio ad avere i crampi e avvengono scene da “campo di calcio” (steso per terra, mano al polpaccio e l’altra al cielo in richiesta d’aiuto)

      😀 ehehehe. Grazie per la visita!!

      1. Si si… l’articolo mi è piaciuto! È stato “sorrisevole”…. chePPoi vuoi mettere l’immagine di un uomo che pulisce col guanto giallo, la T-shirt e la fronte sudata per 4/5 strofinate pre simulazione da fallo????

        P.S. “scemizza” pure che ce la giochiamo alla pari 😀

      2. Sai che non mi hanno mai detto che i miei articoli sono “sorrisevoli”. Lo prendo come complimento?! ahahaha 😀
        Lo so, fornisco immagini ad alto contenuto erotico. C’è poco da fare. Tieni sempre presente la colonna sonora della giornata e lo sguardo perplesso che vaga dal panno al vetro e viceversa.

        Ps: ottimo. E così sia! eheheh 😀

      3. Io te l’avevo detto, questo è un sito “hot”… nessuno mi crede.
        La colonna sonora rende tutto più allegro e buono, ti mette di ottimo umore.

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...