Un aereo chiamato prigione

* L’unico blogger che sa far ridere… finché non si rimette le mutande*

Aumentiamo i like con i “punti topa”

Non sono mai stato un amante degli attori roboanti, quelli alla Robert DeNiro degli ultimi tempi (vedasi Ti Presento I Miei etc) per intenderci. Sono per quelli compassati, che riescono a manifestare un’ampia gamma di emozioni con movimenti minimi, togliendo più che aggiungendo, levigando. Ecco, Nicolas Cage non è fra questi. Lui è solo uno, un’espressione UNA. E trasmette sempre e solo una domanda, per giunta senza risposta. E così rimane, denti fuori, a guardare il treno che passa.
Per qualche ragione sconosciuta ai più, il buon Cage è anche riuscito a vincere un Oscar (mavalà, oh sì sì) e ha fatto cinquecentomila film.
Quando non recita nella parte del buono (la versione panna e prosciutto di Indiana Jones ne Il Mistero dei Templari…), il nostro Nicola Gabbia è un malvivente dal cuore d’oro e con l’occhio lucido da triglia spiaggiata per aver lasciato alle sue spalle la famiglia.
Uno dei masterpiece, annata 1997 (quando il vino era ancora buono… seppur fuori tempo massimo dalle perle degli eighties), è quel gran pezzo di tarraggine chiamato CON AIR.
10 anni dopo il culmine del film buzzurro, ecco che riuniscono in un solo set un “I Mercenari” in versione povera. Vi rendete conto? Come andare in un bordello e, aperta la porta, invece che trovarci uno zoccolone da sbarco, ti ritrovi una Bar Rafaeli qualunque. Hey. Un sogno.
Riprendo il discorso mentre sbavo pensando a Bar Rafaeli. Penso che sia il nome: Bar.
Mi viene in mente che, con sto caldo, avrei voglia di una birra lurida.
C’è il grande Nicola Gabbia nel ruolo del malvivente cuore d’oro, quello che solitamente dice: “non voglio rogne, lasciatemi in pace“. Il minchia-molla. Quello da prendere a badilate nei denti. E poi ecco che arrivano loro: John Malkovich (solito ruolo ottimo e lo dico senza ridere) e Steve Buscemi (nei panni dello psicopatico ci sta da Dio, non gli lascerei vicino mia sorella neanche a pagamento… cosa dici? 100€? Eccoti mia sorella).
Visto che teorizzavo che è una pre-versione dei Mercenari, non posso non citare il grande confronto fra le tre facce più espressive del show-biz: Nicolas Cage – John Cusack (simpatico come un riccio nelle mutande) – Danny Trejo.
Un trittico così espressivo fa sembrare i presidenti scolpiti nella pietra dei Jim Carrey nel periodo The Mask.

Notate l’ampia varietà di sentimenti che esprime

Voi vi chiederete: ma c’è una trama nei film che guardi? Io vi rispondo alla solita maniera. Al confronto di questi film, il Titanic è un perfetto esempio di galleggiamento.
L’improbabilità è così alta, che fa sciopero della fame. C’è la crémedelacréme (scritto come si dice) della viulenza urbana, un intingolo di facce da galera e personaggi dimenticabili che si azzannano, scannano come non ci fosse un domani. Questo film ha talmente tanto testosterone, che se lo guarda una ragazza finisce con una barba alla ZZTOP. E si riceverebbe uno dei tipici sguardi perplessi di Nicolas Cage.
Che poi venga condito da una delle battute più irridenti (sui Lynyrd Skynyrd), dei dialoghi pensati da accademici:
Quando sarà tutto finito, ti farò sparire, faccia di merda!
Prima di ammazzarti, Poe, voglio solo farti sapere che l’ultimo ricordo della piccola Casey Poe sarà…”il mio fetido alito puzzolente”! 

 E altre perle di questo livello (e vaffanculo a tutti quegli snob che pensano che i dialoghi debbano avere una profondità che supera quella del lavello della mia cucina).

Ricordiamoci sempre una cosa, quando il gioco si fa duro e l’ignoranza cola come quello stupendo unto grassoso da un kebab (che mangiata lurida sarebbe se, una volta finito il tuo lauto pasto, non dovessi lavarti le mani con il napalm per tirarti via l’untume), ci si guarda un fantastico Action Movie stile anni ’80 e tutto è passato, perché:

Non siamo mica ad un cocktail party di un salone letterario.
Cazzo, aggiungerei.

Annunci

42 Replies to “Un aereo chiamato prigione”

  1. Con Nicòòòla (leggilo alla barese, fa più effetto) giochi sporco. Sapevi già che mi sarei fermata, per leggere qualche insulto nei suoi confronti che mi colmasse il cuore e mi svoltasse la giornata.

    1. Ma sono metodi luridi per aumentare like e click. Mica per altro. E poi faccio par condicio: ho messo anche Nicolas Cage. Vuoi mettere?
      Mi vuoi togliere il follow?! 😦 noooooooooo

      1. Eeeeeh, ho appena ricevuto la nomination per il premio “commento stupido dell’anno”, dici che vinco? 😀 😀
        (rispondi bene perché altrimenti attivo il seggiolino eiettabile, il tuo ahah 😀 :D)

      2. mm… oddio… scusa, ho l’opossum sul fuoco… lascio il commento in sospeso e poi ritorno eh!

        * e senti il rumore della fuga di Homer dei Simpson… ahahahahah*

      3. Ostilità?! 😀 da me è tutta stima… se gli altri la percepiscono come ostilità 😀

        E poi, intelligente… sul mio blog? 😀 Il mio blog non concepisce questo termine (lo scrivo io, perciò…)

      4. Ok ok, allora posso continuare ad essere la solita signorina Silvani??? (in realtà non ho mai smesso).

        Ma fai il bravo, che hai “costruito” un gran bel blog 😀

      5. Meno male. E non mi viene neanche difficile, dato che sono così di mio eheh. (Quando diventerò grande, sarò molto più seria..me lo sento).

        Figurati. Vedi che anche io so essere amabile ogni tanto! 😀

      6. Ehehhe. Sono le circostanze della vita che mi hanno reso una serpe velenosa. Prima ero una principessina, adesso sono Shrek. Ma non è colpa mia.

        Io per ora non sono migliorata..e non sono neanche diventata grande 😀

    1. ahahahahahahahaha! 😀
      In realtà nella recensione di Tutte Contro di Lui avevo messo anche il protagonista maschile… 😀
      Ma Nicola Gabbia ha il suo perché… questa nella foto è la controfigura, non ha espressioni nel suo repertorio eheheheh

  2. Quanto ci garberà il nuovo Zeus recensore di film inguardabili e tamarri ? RIDERE CI SALVERA’.. S’ E’ CAPITO PURE NOI TENEBROSI..

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...