TheMurderInn – The Other Side Of Music

Oggi mi prendo uno spazio autocelebrativo. Uno in più del solito intendo.
Voglio presentare la nascita “su blog” di TheMurderInn. Cos’è TheMurderInn!? In sostanza è la webzine per cui il vostro Zeus scrive recensioni (cioè, tenta di scrivere recensioni), report e altro in materia di rock&metal. Una collaborazione che va avanti da tantissimi anni, potrei quasi puntare sui 10-12 anni di permanenza fissa come collaboratore.
Con un po’ di arroganza potrei anche dire che è parte di me, una mia estensione… prima del blog, di qualsiasi altra attività, c’era TheMurderInn.
Dopo anni ed anni di militanza in formato sito, lo staff al gran completo ha decretato l’evoluzione di TheMurderInn da “solo webzine” a webzine più blog. Il passo è grande perché, a tutti gli effetti, significa concepire un nuovo modo di comunicare al pubblico. Nella webzine, almeno nella nostra webzine, il rapporto con il pubblico era “limitato” alle email, ai commenti su Facebook e alle vecchie lettere con i demo delle band (quando ancora si faceva questa operazione). Il blog ha un modo diverso di porsi: c’è la possibilità di interagire ed i contenuti devono essere più fruibili.
Non vogliamo replicare il sito su blog, non ha senso. Il blog deve avere una vita propria, con contenuti autonomi, spunti e riflessioni da parte dello staff. Un modo per i “recensori”, ma noi diremmo gli appassionati di musica (siamo questo in fin dei conti, non siamo dei critici veri e proprio, siamo persone, ragazzi e ragazze, che con una passione enorme parlano di musica), di approfondire altri aspetti del metal o del rock o, solo, di parlare della cultura musicale. Delle nostre opinioni.

Adesso, se aprite il blog, lo trovate come una casa da arredare. Poche cose, qualche quadro appeso, l’intonaco c’è, ma manca tutto il resto. Siamo in partenza e bisogna trovare un modo per far quadrare tutti gli impegni. Ma ci riusciremo.

Quello che vi chiedo, nel caso voleste supportarci, è di seguirci, di darci il vostro appoggio. Non vi costa nulla (ovvio, se volete mandarmi dei soldi allora vi do il mio C/C, non preoccupatevi eheh).

Smetto questo pippone, se no pensate che non sono così cazzaro quanto dico. Lo sono. Non preoccupatevi. Lo sono.
Ma TheMurderInn è la mia seconda casa e vi invito a visitarla.

 

Annunci

18 Replies to “TheMurderInn – The Other Side Of Music”

    1. Grazie Jeremy. Guarda, stiamo ancora cercando un modo di scrivere sul blog, non possiamo usare lo stesso linguaggio del sito… ma vediamo di trovare la soluzione.
      Non scriverò solo io, ma il mio contributo c’è e ci sarà! 🙂

      1. Basta il contributo.. Qualche tempo fa volevo chiederti una compilation a tema ma poi mi è passato di mente o forse ho solo cambiato lo stato d’animo.. ma alla prossima chiedo un consulto!

      2. Sai che puoi sempre chiedermi un consulto… sono un po’ errabondo in sti tempi, ma se mi chiedi ti rispondo in brevissimo tempo.
        Logico, se vuoi parlare di musica o scrivere di musica… possiamo anche pensare a pubblicarla sul blog di TMI come tuo contributo.
        Che ne so… più contenuti ci sono nel blog, meglio si sta.

    1. Crepi il lupo.
      Già… una delle tante in cui mi imbarco! ahahah.
      Ormai sul sito sono presente da tantissimo, riportare cose sul blog sarà difficile… anche perché sul mio blog personale parlo anche di musica, perciò diventa una sorta di “doppio”… 🙂
      Vediamo come organizzare il tutto.

      1. Spero proprio di sì… 🙂
        Ma va, figurati se devi sentirti ignorante!!! Ci sono tre articoli e, soprattutto, di tre gruppi di cui, a te, non interessa moltissimo eheheheheh… o, almeno, non sono proprio nei tuoi ascolti quotidiani… 😀

      2. Scusa, non avevo capito 🙂
        Ascolti i Down!? Beh, un bel passo per te! 🙂 secondo me ti sarebbero più digeribili se, all’inizio, approcciassi i primi dischi dei Black Sabbath (non sono pesantissimi e non sono satanici eheh) e dei Lynyrd Skynyrd…
        I Down mescolano molto di queste band… 🙂

      3. Ma figurati, sono io che mi esprimo come un etrusco ubriaco 🙂
        Ok, allora io accetto assolutamente il consiglio dato che sei guru 🙂
        Comunque tu un po’ di seitan potresti anche mangiarlo ahahah 😀 😀

      4. Ahahahaahha! 😀 ma no. Sei stata chiara, anche se come etrusco ubriaco ti ci vedo! 😉
        Segui segui, che sono consigli più o meno decenti (e due dei miei gruppi preferiti in assoluto). Dei Sabbath ascoltati pure tutto il repertorio, è molto commestibile anche per chi non apprezza il metal. Dei Lynyrd Skynyrd sentiti i primi 5 dischi e stop. Il resto non posso considerarlo come “veri Lynyrd Skynyrd”.

        Seitan!? Che?! 😀 😛

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...