Le mie 10 canzoni

Torno e prendo subito spunto per scrivere. Chi me lo fornisce? Quel gran blogger di Giacani (clicca QUI), chi altro?

In un solo post ha condensato 10 canzoni, solo 10 canzoni, che sono sue, unicamente sue. Una colonna sonora personale. Canzoni che gli scaldano l’anima. Io parto da qua. Dal fatto che la musica, in tutte le sue forme (no, non in tutte, volevo tirarmela un po’, sono uno schifo di talebano per la musica), è qualcosa che ci accompagna, che sottotitola delle emozioni, che ci parla quando siamo con gli occhi chiusi su un bus o, semplicemente, stiamo facendo la spesa con l’Ipod nelle orecchie.

La musica è il ritmo di un viaggio e, nello stesso tempo, quando è un pezzo che ti fa star bene, che ti colpisce con la forza di un maglio, essa diventa il viaggio stesso.

Scegliere 10 canzoni sarà un parto difficilissimo perché amo così tante canzoni da rendermi impossibile una classifica reale, perciò tenete presente che è una selezione parziale. Fra alcuni momenti fissi ci sono canzoni che possono cambiare.

1. Down – Stone The Crow:

Questa è LA mia canzone. Non voglio descriverla oltre, non mi va. Sappiate solo che questa ha un significato particolare per me. E così sia.

2. Lynyrd Skynyrd – Simple Man:

Scelta scontata? Non lo so. Forse. Ma ci sono canzoni che tracciano una via, Simple Man è una di questa. Ronnie fa la parte del padre premuroso che ci conforta. Le sue parole sono d’oro e si adagiano perfettamente sull’anima.

3. Black Sabbath – Children Of The Grave:

I Black Sabbath spaventano per il nome e spaventano per le sonorità. Ma approcciarsi significa aprirsi un mondo stupendo, un calderone di riff, di testi stupendi e di molto altro. Children Of The Grave è una canzone che parla di amore, di pace e di un futuro migliore. Un regalo non si giudica mai dalla confezione, ricordatevelo.

4. Amorphis – Black Winter Day:

Gli Amorphis sono una band strana. Un nome inquietante, “senza forma”, e sonorità che pescano tanto nel death metal quanto nella tradizione finlandese (i testi sono estratti dal poema epico nazionale, il Kalevala). Black Winter Day unisce gli aspetti propri del sound iniziale della band: malinconia, death metal, una sottile bruma invernale, melodia e tanta classe.

5. Acid Bath – Graveflower

Questo gruppo lo porto nel cuore perché ha dato la luce ad uno dei miei artisti preferiti: Dax Riggs. La canzone è uno sludge molto melodico, caratterizzato dalle chitarre ruvide che si “scontrano” con la voce melodica e pulita di Dax Riggs. I testi sono alienati ma affascinanti. Forse è un brano grezzo, ma io lo adoro.

 6. Kyuss – Green Machine:

Lo stoner l’ho scoperto qua, quello “classico” (fa sorridere la cosa, soprattutto per un genere “nato” relativamente poco tempo fa). I Kyuss erano il paragone, dove andare a pescare l’idea che doveva avere un gruppo per suonare quel genere musicale. Quella chitarra grassa, le ritmiche ipnotiche, l’idea, anzi, la sensazione quasi fisica di essere in un deserto e di aver mangiato del Peyote. Questo è lo stoner per me. E Green Machine ne è il suo grido, quello che per me è stato il suo grido.

7. Tool – H.

I Tool sono una band strana. Hanno l’attitudine metal e hanno l’anima progressiva. Formano un prog-metal molto particolare, quasi ipnotico nel suo andamento ripetitivo. Giri uguali per un crescendo di sensazioni, dallo straniamento allo partecipazione emotiva. Il tutto accarezzato dalla voce riconoscibilissima di Maynard Keenan uno che, dietro il microfono, sa farsi sentire senza gridare come un ossesso.

8. Dark Tranquillity – Edenspring 

La band svedese non la conoscevo. Ero rimasto indietro, seguivo altre cose e, quando l’ho incontrata, penso, di essere stato pronto per ascoltarla. L’ho amata subito, mi ha comunicato qualcosa che altri gruppi non riuscivano a fare. Edenspring è una canzone metaforica e parla di un problema… ma non voglio svelare oltre. Il bello della musica è anche l’interpretazione che ognuno da al pezzo che ascolta.

9. Pantera – Walk 

Potevo far restare fuori i Pantera dalla mia selezione? No, non potevo. I Pantera hanno influenzato così tanto i miei gusti che non possono restare ai margini. Li inserisco al punto 9 non per importanza, ma solo perché volevo mettere distanza fra i Down ed i Pantera. Walk è una canzone stra-conosciuta e che, a 22 anni di distanza, continua ad emozionarmi per il suo ritmo ed il testo.

10. Rotting Christ – Transforming All Suffering Into Plagues

I Rotting Christ sono una band eccezionale. C’è poco da fare. Hanno modellato il black metal melodico a loro immagine e somiglianza, lo hanno preso e trasportato in lidi più gotici, ma il tocco Rotting Christ è sempre presente. Volevo citare alcuni dei brani più recenti, ma visto che ho sempre messo brani dell’ultimo periodo, cito una canzone dal lontano 1993.

Ecco qua la lista. Tenete presente che mancano tantissimi gruppi che amo in maniera viscerale (dagli anni 60 in avanti) ma non potevo inserire tutto. Volevo fornire una porzione, uno spaccato parziale di quello che si smuove quando cerco la musica che amo.
E tenete conto che ho lasciato fuori i pezzi blues che mi commuovono, il folk, l’hard rock dei seventies, i Rush o il metal degli anni 80 (Megadeth/Metallica/Slayer), il metal estremo floridiano o norvegese… c’è così tanta musica che ho lasciato indietro… dannazione, quasi quasi farei un’altra raccolta da 10 canzoni!

Non amo seguire le regole, non mi è mai piaciuto in maniera particolare… per questo motivo, come bonus track inaspettata, inserisco questa canzone:

11. Deep Purple – Burn

C’è stato un momento in cui mi son chiesto: metto i Deep Purple o gli Zeppelin? Però se devo mettere fuori un pezzo con un groove ed un tiro assurdo, allora prendo Burn della seconda formazione (quella con Coverdale e Hughes alla voce e basso/voce) e piazzo un Burn da chilo. La canzone spacca, ti entra nelle orecchie e non ci vuole poi molto che ti ritrovi a saltare come una scimmia per la stanza.

Quali sono le vostre 10 canzoni? Quelle che definiscono quello che siete.

A voi la parola!!

39 pensieri su “Le mie 10 canzoni

  1. Premesso che il metal, come avrai capito, mi piace come il sale nel caffè, prometto che me le ascolto tutte prima di esprimere giudizi. Per il resto che dire, la musica è davvero parte della vita: una parte essenziale, insostituibile…poi ognuno ha la sua. C’è anche chi va ai concerti di Gigi D’Alessio, giusto per te che ami le iperboli (anche se “gigidalessio” e “musica” nella stessa frase, più che un’iperbole sono un ossimoro!)

    1. Immaginavo che il metal non fosse il tuo pane quotidiano (ho trovato molto più io da ascoltare nella tua, di compilation… sono canzoni che ascolto anche io). Quello che ho inserito è solo una parte, minima, dei brani che mi danno emozioni assurde. Che significano qualcosa (anche, forse, solo per questo momento… non lo so… ma ci sono dentro band che amo da una vita e ne ho lasciate fuori altrettante).

      No, Gigi D’Alessio non esiste… è un’invenzione, vero? Dimmi che è vero… ti prego… veramente… ti prego ahahahahahahah

      1. zerogravity

        Acid Bath – Graveflower, questo brano è unico… si “unico” dolce e graffiante al tempo stesso, se penso alla sorte acidentale della band… forse era un “preludio alla fine” ciao!!!!

    1. Brava, io attendo… voglio vedere che canzone di Faber scegli!!! eheheh 😉 dieci canzoni sono poche.

      Lo so… ma non potevo sceglierne una sola!!! E poi evitare di mettere Orietta Berti… come potevo?? 😉

      1. Aaah già che sei divino!! 😀 allora se sopravvivo a queste 12 ore di treno per tornare a casa, mi applico e lo faccio 😉

        Ammazza se hai scritto in questi giorni! Ho troppo da recuperare!! 😉

      2. Ahahahaha! Qualche volta se lo dimentica la gente… ma non è un problema. Sono bravo a ricordare il fatto 😛 ahahah.
        Brava, allora aspetto il risultato del tuo lavoro creativo.

        Già, sono in ferie e scrivo… un passatempo divertente 😉

  2. Io torno e trovo: 1) Questa bellissima classifica; 2) il tuo nuovo layout che SPACCA!
    Ps. Simple Man è un colpo basso e i Kyuss…sono i Kyuss!!! *-*
    Ps 2 (la vendetta): ti rubo l’idea!

    1. Ciao!
      1) grazie per la bellissima classifica!
      2) il layout spacca… son diventato di classe hehehe
      3) Simple Man è top dei top… i Kyuss, beh, ma devo dirtelo?
      4) frega frega… ma ho già visto che è uscita… la leggo con calma!

  3. Non sarei proprio capace di stilare una lista non solo delle dieci canzoni, ma anche dei dieci album o dei dieci film preferiti. Eppure ci ho provato.
    Di certo, ancora una volta, apprendo da te: non conoscevo né gli svedesi né i Rotting Christ che andrò subito a scaricare!

    1. Credimi Topper, neanche io. L’ho fatto ma è una violenza assurda per me. Non riesco a rinchiudere in una lista le canzoni che mi piacciono e che significano qualcosa per me. Questo è un tentativo.
      Vado a vedere il tuo lavoro allora 😉

      Gli svedesi sono grandissimi! Ed i Rotting Christ.. non pensavo ti prendessero… sono black metal, melodico ok, ma pur sempre black metal con tutti gli annessi e connessi.

      1. Letto male una cosa… modifico una parte del commento dicendo: vorrei vedere il tuo lavoro, mi farebbe piacere leggere anche una sofferta, parziale lista dei tuoi ascolti.

      2. Intendevo dire che ci ho provato in passato ma senza mai riuscirci! Le liste alla fine le stilavo in base a cosa mi veniva in mente prima ma poi aggiungevo e aggiungevo senza saper scegliere cosa fosse meglio. Di canzoni “top” ne ho almeno trenta, tutte sullo stesso piano, variabili tra l’altro in base al momento.
        Dei Rotting Christ ho ascoltato solo il pezzo del video e sì, mi piace. Ti farò sapere.

      3. Ho corretto la mia risposta poco sotto… ehehehe… avevo letto male la tua risposta (sono al lavoro eheh).
        Capisco il tuo punto di vista, ma mi piacerebbe vedere una tua lista, un tuo tentativo… così, per pura curiosità.

      4. Accetto. Lo faccio qui su due piedi, confermandoti però che tra un’ora sicuramente aggiungerei altro! Sono molto più “commerciale” di te, troppo, forse banale, ma lo sappiamo.
        Sparo:
        – PJ, Alive
        – LZ, Whole lotta love
        – Pink Floyd, Comfortably numb
        – Clash, London Calling
        – The Who, Baba O’ Riley
        – Metallica, For whow the bell tolls
        – Queen, I want it all
        – The Doors, Roadhouse blues
        – Guns N’ Roses, Sweet child o’ mine
        – QOTSA, No one knows
        – SOAD, Toxicity
        – The Smashing Pumpkins, Zero

        Ecco, sono già più di dieci. Mi fermo. Più che altro mi accorgo di aver pensato ai gruppi che ascolto più spesso ed aver preso forse il primo pezzo che mi è venuto in mente, che comunque apprezzo.
        OK, adesso puoi bannarmi!

      5. Ma figurati. Non sono così talebano! ahaha.
        Se queste canzoni ti danno qualcosa, ami questi brani e li senti tuoi, sicuramente non sarò io a dire né ai né bai eheh. E poi, scusa, hai scelto dei grandi pezzi…
        A parte gli Smashing che, per quanto bravi, non mi hanno mai preso molto. Non so perché… penso per la voce di Corgan che non mi piace. Ma è un parere personale, non un giudizio sul gruppo.
        Il resto è bomba.

      6. Sì, sono pezzi che amo o ho amato ma che non metterei tutti in una ipotetica compilation da portarmi dietro. Per dire, Toxicity credo di averla ascoltata mille volte negli anni e tuttora mi prende tantissimo. I Queen invece non tanto come una volta.
        Anche a me non piace la voce di Billy Corgan ma devo dire che i vecchi SP hanno fatto qualcosa di grande.

      7. Anche io non ascolto sempre tutti i brani che amo, ma sono brani che amo proprio perché so che quando li cerco… beh, loro sono la e io so che non tradiranno.
        Discorso che si avvita su sé stesso, ma ha un suo fondamento.

      8. Concordo. Si trattava infatti delle dieci canzoni preferite di sempre, non di quando ci gira. E ho messo i Queen che ai tempi delle superiori ascoltavo sempre e che ora invece quasi ignoro, pur apprezzandoli tantissimo.

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...