Di negazione e tagli sul costato

Urlare Amo le stagioni dell'anima in cui i pensieri vengono tagliati alla base come giallastre foglie autunnali liquefandosi in vischiose gocce cristalline che colano dalle labbra di ferite arrossate. Cauterizzare la ferita. Ripetere l'operazione l'immondo verrà censurato amputato incatenato fuori dalla vista di chi giudice auto-nominatosi regala al vento parole compiacenti di cartapesta e dall'acre …

Leggi tutto Di negazione e tagli sul costato