Soundtrack of the day (27)

Ed ecco il tanto sospirato weekend. C’è chi lo vede come benedizione, chi, invece, come condanna. Chi libera il cervello dallo stress quotidiano del lavoro/studio, chi lo vede come il terribile momento in cui incomincia a pensare. Non c’è una costante, l’unica è che gli impegni canonici (per chi si può fermare, logico) vengono meno per lasciare spazio ad un momento per sé.
In questo contesto spingo l’acceleratore sul “Tanz-Metal” (che definizione odiosa) dei Rammstein e, nello specifico, una delle canzoni che stanno girando spesso sul mio Ipod e PC: Alter Mann.
Traccia tratta dal disco Sehnsucht, datato 1997 (sono quasi passati 20 anni dalla pubblicazione!!!). L’album è ancora uno dei migliori della band, per quanto i successivi Mutter e Reise,Reise contengano delle tracce perfette (se non, almeno a livello di liriche, superiori). Sehnsucht è ancora incentrato proprio sul beat industrial e sull’unione di questo con le chitarre elettriche e la voce roca di Till Lindemann. Il cantante non ha ancora affinato appieno la capacità di andare sulle tonalità più melodiche del suo registro, che verranno fuori prepotenti proprio dai dischi successivi.
Alter Mann è una traccia poco pubblicizzata del disco, la palma va sicuramente alla title-track, alla famosa Engel e, logicamente, a quella Du Hast che ha caratterizzato il sound Rammstein del periodo. Non ha la carica ironico-erotica di altre canzoni del disco, ma ha un groove enorme che smuove e fa saltare insieme al brano.
Per questo motivo è la scelta della soundtrack of the day… ci vuole energia per affrontare anche il periodo di pausa.

Annunci

16 Replies to “Soundtrack of the day (27)”

  1. Moltissima energia per quel che mi riguardo.. e domani lavoro anche mezza giornata. ma forse meglio così. che il corpo magari è stanco ma impedisco alla mente di impantanarsi troppo lavorando, appunto.
    ciao zeusssssssss e bella la traccia che hai scelto, le endorfine death approvano!!!

    1. Grazie cara! 🙂
      Già, c’è bisogno di energia per andare avanti e, a volte, anche per fermarsi. In questo caso, per te, per lavorare e per non pensare…
      Buona serata e ascoltati Sehnsucht che ti fa bene!! 🙂

  2. Rosenrot: “Tiefe Brunnen muss man graben
    wenn man klares Wasser will…”: Goethe! Mica pizza e fichi.. li ho seguiti poco. I loro testi credo siano magnifici.. Musicalmente sono un po’ lontana.. E certo occorre essere germanofoni per apprezzarli .

    1. Beh, i Rammstein usano spesso vocaboli o espressioni nel tedesco antico, perciò ci sono parti molto poetiche (anche quando trattano di argomenti borderline).
      Musicalmente sono buoni per il genere industrial-metal.
      Germanofoni? Mmm… non saprei. Si sold-out ne hanno fatti anche in Italia 🙂

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...