Machete – Machete Kills

Robert Rodriguez è un genio. Ha la tendenza a mandare in vacca i suoi progetti farcendoli con 500 cose (di classe e divertimento) e sparando il tutto in territori che lambiscono l’assurdo e poi lo superano con sorpasso a destra. Ma Rodriguez è un genio.
A parte gli episodi di Spy Kids, il nostro Rodriguez è eclettico e si ripropone sul grande schermo con un film che, già da adesso, assurge al rango di

Machete

classico della cinematografia mondiale. E me ne batto se hanno dato l’Oscar a film come La Grande Bellezza, Gravity o altro, dovevano darlo a Machete e non c’è scampo.
Prima di tutto perchè ha un protagonista come Trejo (aka come Machete Cortez). Un’espressione (incazzata), gestualità minima, posa naturalmente legnosa e carisma da vendere. Ma soprattutto ha il fascino malato dell’ex galeotto che si da alla recitazione e trasporta sé stesso sullo schermo. Un messicano incazzato. Geniale. In secondo luogo è proprio la capacità di Rodriguez, anima e corpo di Machete (come sempre fa praticamente tutto lui e subappalta ruoli e posizioni a parenti vari), di strutturare un film divertente, violento, splatter, grottesco e maledettamente sudato ed incazzato.
Il primo film (Machete – nato, se vogliamo ricordarlo, come uno dei falsissimi promo che realizza Rodriguez prima dei suoi film) è un capolavoro in tal senso. Machete è tarato unicamente sul compito principale di uccidere e svolge questo task con una precisione degna di un carro armato in un negozio di cristalleria francese; da qua potete capire che Machete è un tripudio di squartamenti, esplosioni, tagli, amputazioni e sparatorie assortite. Sangue come se piovesse e divertimento assicurato.
I co-protagonisti sono tutti di livello: Jessica Alba è perfetta nel ruolo (praticamente la poliziotta in tacchi a spillo che vorreste nella vostra città), Michelle Rodriguez ha lo sguardo incarognito tutto il tempo ma ci sta, Steven Seagal beh, è lui. Grande, grosso, enorme, lentissimo ed imbarazzante da vedere. Ma sempre Seagal. Fa il sensei con katana ed è uno spasso. Robert DeNiro si diverte con il suo tripudio di facce e faccette ad interpretare il politico ultra-nazionalista. Ah, logico, Lindsey Lohan interpreta una versione accentuata di sé stessa, una drogatissima e ubriachissima zoccolona.
Battute scorrette e violenza fanno da contorno a inni esistenziali (scherzo, ma ci sta tirar fuori parole a caso) come “Machete non messaggia” e poi, dopo aver mandato un classico SMS, un “Machete improvvisa”, e hot spot sexy come un Trejo che si porta a letto TUTTE le ragazze del film. Tutte. Un grosso.
Finito di vedere questo film non può salirti sulla schiena la voglia di vederti la seconda parte della trilogia: Machete Kills.
Machete Kills può sembrare uno stanco clone del primo. Ma voi, sprovveduti ed ignoranti della cinematografia, non sapete guardare oltre le apparenze.

Machete Kills

Il secondo capitolo (a cui seguirà Machete Kills Again – In Space) è una vera e propria orgia di citazioni ed autocitazioni. Machete parla di sé in terza persona come da contratto (e si autocita spesso e volentieri) e uccide sempre con lo stesso ritmo da carneficina. Le donne ci sono, anche se non passano dal trattamento Trejo/Machete come nel primo film. Soltanto la seducente Amber Head soccombe alle attenzioni del buon Trejo.
Jessica Alba svanisce subito, Sofia Vergara è indemoniata (ed è un tripudio di citazioni con Dal Tramonto All’Alba), Amber Head è sofisticata e lucente e questo è divertente. Michelle Rodriguez sale con il passare del tempo, dal muso incarognito tira fuori anche un bel paio di sorrisi ed uno scambio di battute con Trejo da antologia.
Esempio? “Machete vuole bene a tutti” (riferito ad un caliente messaggio di Amber Head), a cui Michelle Rodriguez risponde con un perfetto “Mavaffanculova”. Poesia pura. Vero motto del giorno.
Se pensate che sto scherzando, cari miei, non è così. Io apprezzo certi film. E Machete è uno di questi.
Poi teniamo presente che ci sono dei comprimari come Mel Gibson (che poi è più co-protagonista), invecchiato da far schifo e gigione, Antonio Banderas/Cuba Gooding Jr/Lady Gaga… che interpretano un personaggio solo, ed è un’esplosione di proiettili, uccisioni e sangue a catinelle.
Non vado dentro nella trama perché mi perderei in particolari e citazioni e non vorrei togliervi il piacere della visione del film.
Appena sono arrivati i titoli di coda, logico, mi è salita la scimmia della terza parte, ancora più tamarra delle altre. Mandare Machete nello spazio è un colpo degno di epiche battaglie come Zorro vs. Godzilla, Superman vs. lo Yeti e via dicendo. I vecchi filmoni della Hammer. Cose sopraffini.
Perciò io vi attendo al varco: Machete Kills Again – In Space sarà il nuovo film culto della prossima stagione.
Io ho parlato.

Annunci

8 Replies to “Machete – Machete Kills”

    1. Guarda che Machete è idolo incontrastato delle folle. Ed il secondo film è realmente un passo avanti nel baratro dell’incredibile ahhahah. Un genio.
      Nel primo il grande Trejo si sbomballa tutte le donne del film, un vero gallo. E la scena nell’ospedale con il salto dalla finestra è, per me, pura poesia!

      Comunque sia…

      MACHETEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE! ahahahahahah

  1. Che poi anche “Machete kills – in space” potrebbe essere una battuta copiata da Kevin Smith che aveva ipotizzato come terzo seguito di Clerks la versione “in space”.

  2. Questa me l’ero persa. C’è qualche campo che non ti appartiene? Tra musica, serie tv e cinema adesso so a chi posso rompere le scatole per un parere! Ho visto il primo Machete e mi è piaciuto. Tra l’altro ammiro tantissimo Rodriguez che, come hai detto tu, ha toppato solo Spy Kids.

    1. Guarda, più di quanti pensi ehehe. Comunque sia, Topper, tu sei il benvenuto per qualsiasi domanda. Ci mancherebbe, non rompi assolutamente.
      Machete è un signor film (per chi ama il genere), Machete Kills, nonostante i dubbi iniziali, è un tripudio di citazioni, deviazioni, sangue, budella e simpatia.
      Rodriguez ha un talento assurdo secondo me ma tende a prendere i suoi film e gettarli in vacca.. .così, per il puro gusto di far deragliare i film eheheh

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...