La foresta dei sogni interrotti

Mani tese ad artiglio
che strappano i lembi di una costruzione di carta
lasciando cordiandoli di esperienza sul terreno.
Quelle mani lacerano il sudario
di fragili illusioni e tempeste cristalline
che, come una veste aderente, ti nasconde alla vista.
Mani laccate che passano
su bancali di memorie lasciate ad appassire al sole,
sottraendo la polvere del tempo al ricordo dell’amore
e, con dita tremanti, aggiustiamo
cuori meccanici ed emozioni frastagliate
con fili di rame e lamine di velcro
Piedi stanchi che continuano a salire su gradini impervi
per guardare oltre questa incurante illusione;
abbiamo polmoni che soffiano potenti nelle vele di questa
soffocante coltre di nubi ed ilarità forzata.
Solo allora alzeremo queste asce del buonsenso
e fenderemo l’aria con armonici movimenti delle spalle
equilibrando lo slancio con la fermezza della gamba.
Lo sapremo subito che sarà un taglio netto senza ritorno,
come una partenza senza guardarsi indietro,
come un dolore, troppo dolce per lasciarlo andare.

Ma chiudi gli occhi e riposati adesso,
copriti con questa calda coperta di sorrisi forzati e sogni interrotti;
hai giocato a lungo in questi giorni e non c’è più energia.
Sono i sassi di una vita intera quelli che stai portando
sbriciolali in polvere d’agata e miscela di zolfo,
e poi masticali con denti di corallo,
finché non sputerai perle rare e sentenze abusate.

Ma riposati adesso.
Chiudi gli occhi.
Riposa.

Annunci

16 Replies to “La foresta dei sogni interrotti”

  1. ecco perchè mi sono ricordata che invece io nel titolo del mio blogghe ci ho scritto pure amenità.
    devo riposarmi, scrivere di còse scième, e leggere le còse degli altri-
    che sono belle.
    tipo le tue.

    1. no, ma veramente? Io mi trovo sempre a disagio quando scrivo ‘ste cose.. cioè, le parole mi escono come groppi di cemento e non come parole. Non maneggio la cosa, la poesia, come te rideafa. sai? Io mi trovo sempre nel disagio la in mezzo.
      Comunque ti ringrazio

      Ps: sai che sei diventata uno dei tag più ricercati degli ultimi tempi? *sorrido*

      1. io vorrei passare alle scièmità.
        cioè proprio palesemente scièmità.
        e lo dico in senso buono, di leggerezza.

        ma manco io mastico poèsia.
        cioè la leggo, ma non l’ho come talento.
        è tutto un equivoco!

      2. Praticamente dovrei corromperti per passare al lato oscuro del blogghè??
        *rideafa. io sono tuo padre* (Star Wars cit. needed ahaha).

        ma no, tu mastichi e mastichi bene. Altro che Ewok et similia. Sono io che neanche la leggo e dico, da un giorno all’altro, scriviamo e bum, danni in giro!

  2. mh, ma no. qualche volte ritrovo le parole sotto il divano, tipo accendini,
    saluto tilla, che si parlava di accendini tempo fa, quindi ciao tilla, e niente ritrovo parola che hanno la gentilezza di farsi prendere.

    è solo una questione di fortuna.

    1. Ecco, vedi, io cerco le parole sotto il divano… poi mi accorgo che non ho il divano e, di conseguenza, non trovo neanche le parole…
      Diciamo che giro in tondo come un cane che si morde le orecchie.
      Vedi te…

  3. O Sommo di soave beltade irraggiungibile a tutti, ciò che scrivi graffia il mio felide cuore e strappa un’esclamazione di profonda e persino dolorosa ammirazione.
    Sembra il testo di una canzone da ascoltare in heavy rotation, mentre affondi nella notte senza destinazione, portando con te e amore e dannazione.
    M’inchino con imperitura devozione.
    E ho terminato tutte le frasi in “zione”… non so se rabbrividire o congratularmi con me stessa.

    1. Sua Gattosa Immensità! Che piacere leggerla. Rimango stupefatto della sua profonda e, soprattutto, dolorosa ammirazione, in quanto il sottoscritto, nonostante le moltplici qualità che lo contraddistinguono, si è sempre ritenuto un semplice mestierante della parola. Un piccolo artigiano del verbo. Non come Lei, e non è sviolinata a ritroso, che nuota nelle parole come Nettuno nell’acqua.
      Mi piace che citi l’effetto canzone, non so perché ma cerco di scrivere a ritmo di musica…
      Ho visto i finali in “…zione” ed il mio cuor si è smosso, perdendo, da qualche parte, un battito.

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...