Discussioni a cielo aperto (V. – God – Zeus)

Questo testo vede la partecipazione straordinaria di V. (meunexpected) che si è offerta VOLONTARIAMENTE per farsi torturare in un testo delirante.
Anticipo una cosa velocemente: visto che il discorso è a tre voci, ogni intervento è contrassegnato da chi parla. (G) per Dio, (Z) per Zeus e (V.) per… vabbeh, qua ci arrivate anche da soli.

Sembra passato tanto tempo, ma in fin dei conti è solo dall’anno scorso che non sento quel vecchio barbuto. E, in fondo, so che gli manco. Anche perché, lassù, da solo come un totano, deve veramente rompersi le palle in maniera oscena. Tutti i giorni “dlin-dlon” del cancello e, ogni santissima volta (mai parola fu più vera), Pietro che si affaccia e fa il quarto grado con peeling alla povera anima che si trova davanti. Tanto lo sappiamo che entrano tutti. C’è più controllo all’entrata delle discoteche che in paradiso. E la vecchia parabola della cruna dell’ago e del cammello sono andati a farsi benedire già da tempo. Ma visto che sono così tanto masochista da farmi sentire, non ho sinceramente la minima voglia di dovermi sorbire le sue battute di seconda mano simpatiche come un riccio nei pantaloni, allora ho cercato di nascondermi fra le pieghe della notte (riuscendoci anche bene). Sfortunatamente c’è sempre qualche matto che ha voglia di fare quattro chiacchiere con lui e pensa bene di “svegliar il can che dorme”.
Dannazione a V. e alla sua voglia di conversare con LUI. Soprattutto perché ha ancora un conto in sospeso con me, LUI non V. (o, forse, anche lei…), e sono certo che incomincerà a fracassarmi la minchia in mezzo secondo netto. Per poi, visto che ama le pari opportunità (di insultare) se la prenderà con la bionda ospite della conversazione. Un tripudio di intestini che volano, cortesia ed ampio parcheggio. I ricchi premi li porto io alla fine.
Lo nomini e senti già che c’è qualcosa che vibra… ah no, è il cellulare. Dicevo. Lo nomini e senti subito che c’è qualcosa che non va.
(G) “Luke, io sono tuo padre
(Z) “Jeeeeeee, questa battuta non la sentivo dagli anni 70! Fighissimo. Ma come fai? Le leggi sui vecchi Topolino queste chicche o le inventi te?
(G) “Stronzo
(Z) “Ah, comunque, il rumore di Darth Vader, in realtà, è più un respiro affannoso passato attraverso un piccolo aspirapolvere portatile… non un minibeamer che frulla un ratto
(G) “Ti avevo lasciato l’anno scorso che eri un vero trauma da ascoltare, caro il mio Zeus, e ti ritrovo quest’anno che mi vien da piangere da quanto sei scemo
(Z) “Beh, l’importante è mutare. Mi vanto del mio status in continuo miglioramento
(G) “Fai un pochino quello che credi, tanto, ormai, non è che ti rimane moltissimo. Stai invecchiando a vista d’occhio! Cazzo, fai veramente schifo. Ma quei capelli bianchi sono tuoi o una meches venuta male?
(Z) “No, sono tutti miei. Ma sicuramente mi donano quel fascino alla George Clooney che tanti adorano. Non quella del vecchio che guarda i cantieri che hai te
(G) “Sarà la presenza della gioventù al tuo fianco… che, fra l’altro, non hai neanche avuto la decenza di presentare… ma non serve Wanna Marchi per capire che sei una chiavica sai?
(Z) “Tu vedi una donna e subito lanci i sermoni eh? Vecchio mio. Non ti si nasconde niente. Comunque, lei, è V.
(G) “V.? Eccheccazzo di nome è? Già ci sei te con Zeus e mi è simpatico come lo scorbuto quel vecchio porco… adesso anche lei? E poi, psss, l’avevi notato?, è bionda!! ahahahah… Ciao V. S-o-n-o D-i-o. M-i c-a-p-i-s-c-i q-u-a-n-d-o p-a-r-l-o? Parlo mooolto lento se vuoi… “…Pausa ad effetto…“Oh vecchio Zeus, ma secondo te capisce? Cioè, è bionda!!!
(V.) “Ma salve signor Dio,è un po’ che cerco di incontrarla, ma la sua segretaria mi dice che è costantemente in riunione! Dev’essere un uomo veramente impegnato. Ma non era lei quello che in sei giorni aveva fatto tutto,ma proprio tutto? Spero non sia famoso per la sua rapidità anche in altri campi! Per fortuna c’è Zeus che c’ha i manelli. E non lo tratti così! Con le persone anziane bisogna avere un po’ di pazienza e tatto… F-a-c-c-i-o-f-i-n-t-a-d-i-n-o-n-a-s-c-o-l-t-a-r-e come fai tu di solito!
(Z) “Comunque, cara V., non sono vecchio… sono saggio e maturo
(V.) “Zeus la tua saggezza risiede nel candore dei tuoi capelli. Dio, posso darle del tu? Si posso. Le mie sono rimostranze serie,secondo me nei secoli dei secoli hai raccontato un sacco di balle e io voglio smascherarti.
(G) “Certo… non sei vecchio… e io non ho fatto creare a Noè una barcona incredibile
(Z) “E tu hai creato gli esseri viventi solo 6.000 anni fa.. bravo… e i dinosauri prima cosa erano? Compresi nel prezzo?
(G) “Guarda, non ti parlo neanche che sei scemo quanto la notte buia. Ma anche la tua amica vedo che non scherza in fatto di simpatia eh?
(G) “Cara V. non è che sono in riunione. Evito di sentire costantemente gente noiosa che mi chiede cose noiose. Voglio avventure, non intervenire perché lo smalto non è andato al suo posto o le scarpe non erano in svendita saiE poi, cara la mia biondissima nuova amica, quello rapido è il buon Zeus che sta guardando le crepe sul muro. Non farti ingannare, non sta pensando. Il socio qua completa tutto in cronometrati 10 minuti comprensivi del rientro in bus dal lavoro, svestirsi, lavarsi i denti, mettere su la brocca con il tè e dare acqua alle piante… fai te due conti
(V.) “Eh, infatti io e Zeus siamo ottimi amici. Ma visto che siamo in tema e che qua nessuno sa soddisfare una donna, vorrei parlare proprio di questo: donne… Ma, Dio! Colgo un’inusuale nota di bontà nelle tue parole! 10 minuti? Meno male che vedi tutto,tu! Te la ricordi quella volta che quella povera ragazza non ha fatto nemmeno in tempo a togliersi le scarpe che lui si stava già fumando una sigaretta? Ma tu oltre a fare il guardone non potresti anche provvedere? Cioè diamo un’opportunità a questo povero ragazzo. Non hai i poteri magici tu?
(G) “Poteri magici? Per uno come lui ci vorrebbe una visita a Lourdes, se funzionasse… ahahahahah. Comunque, come nessuno sa soddisfare una donna? Non scherzare tu, biondina, e alzati quanto parli con me… ah, ma sei in piedi? ahahah… questa è buona vero Zeus? ahahah… dicevo, guarda che sono un cecchino io, una presa e una con figlio. E poi, diciamocelo, io so come far sentire una ragazza una vera donna – le do un’asse da stiro ahahahahahah
(Z) “Questa faceva veramente cagare. Adesso te la senti te… comunque era buona quella del “ma sei in piedi?”, lo sai? Mi urta dirlo ma è così!
(V.) “Che fantasia ragazzi,mai sentita una battuta del genere! Proprio mai! E comunque se “siamo tutti figli di Dio”…mi spiace per te. Una è nana e l’altro è uno..bè…uno Zeus! Sarai pure un cecchino,ma ti vengono fuori proprio male! E dammela l’asse da stiro,so io dove mettertela!
(G) “Scusa, prossima volta urlerò più forte per far arrivare la mia voce laggiù
(V.) “Lassù c’è l’aria rarefatta,ti arriva poco ossigeno al cervello è per quello che poi spari scemenze. Appurato che qui nessuno sa fare battute né, ribadisco, soddisfare una donna si può sapere perché non nessuno mi offre da bere? Avete ere geologiche per gamba e non sapete come ci si comporta con una damigella?
(Z) “Parla per il buon Dio. Io me la cavo ancora. Lui non vede una donna da avanti Cristo ahahahahah
(G) “A volte non capisco se hai più sabbia te nel cranio o il deserto… ma punto per la prima
(V.) “Ahahahha lui preferisce ‘l’immacolata concezione’, guai a vedere una donna nuda che è peccato!
(Z) “Guarda che, sinceramente, a volte anche vedere certe donne vestite ti vien voglia di metterti a piangere… eheheh… i leggins non stanno bene su tutto.
(G) “Comunque cosa vuoi cara V.? Non ti offro vino o altro perché sono alcolici e le donne non posso bere… e sicuramente non ti offro una mela perché hai già combinato una sequela di stronzate da quando avevi voglia di frutta e verdura che non se ne può più”
(V.) “FANDONIE.Quale donna sana di mente accetterebbe di partorire con dolore per una mela? Una mela!! Ma mettici un muffin, una torta quadruplo cioccolato! Tu le donne proprio non le capisci!
(G) “Seeee brava e poi chi vi sente? Oh Dio quanto sono ingrassata! Oh Dio quanto sono brutta! O mio Dio non mi entra più il vestitino che avevo comprato 2 anni fa!!! Ma che due palle. Ve l’aveva detto no: non mangiate quella dannatissima mela. E tu che hai fatto? Gnam! Te la sei azzannata e via! Così hai capito che quando guardi le caramelle ingrassi! Colpa tua, non mia. Io vivo d’aria e d’amore ahahah
(V.) “L’aria è inquinata e l’amore si trova solo nei centri massaggi cinesi. Non è che hai dei problemi d’alimentazione,caro? Scusa eh, ma se ti danno fastidio le nostre lamentele perché non ci hai costruite in grado di mangiare come se non ci fosse un domani e non ingrassare? Perché Zeus può farlo? Perché Zeus può fare pipì in piedi e io no? Cos’ha lui in più di me?
(G) “Quassù, al contrario di dove ti trovi te, cara V., l’aria è pulita. Non è che mi danno fastidio, è che sono tante e infondate. Cioè, sapete che è così ma vi lamentate. E poi, fidati, c’è una certa goduria nel vedervi sbafarvi giù l’immane come cibo e poi ordinare con grazia una Coca Light! Sono scene da cinema d’autore!! ahahah. Zeus può farlo perché ha funzioni distinte. Mangia non pensa. Pensa non si muove. Si muove ed è un disastro eheh… E poi, scusa V., ma devo proprio spiegarti cosa ha Zeus più di te che gli permette di fare pipì in piedi? No, perché se no te lo disegno in maniera molto semplice
(V.) “Posso avere una lente d’ingrandimento?” come disse la sua ragazza quando finalmente riuscì a vederlo nudo. So benissimo che cos’ha (parlo per ipotesi eh!),ma non capisco perché tutte queste fortune a lui! Non è che ti sei preso una cotta per il qui presente superdotato, eh?
(G) “No no, nessuna cotta. Solo che le regole le faccio io, porto io il pallone ed anche le squadre. A lui ho dato la prolunga, a voi le tette. Direi che è una divisione più che equa. E poi, sinceramente, siete voi che avete questa visione cippa-centrica della vita… per gli ometti è più relax
(V.) “Mi sa che tu sei uno che gioca molto da solo,eh? Sono molto contenta di avere delle tette, se non altro per questo ti devo ringraziare. Se vuoi ti faccio un grattino dietro alla nuca,come al mio cane. E comunque non ho la minima idea di cosa sia una visione cippa-centrica!
(G) “La visione cippa-centrica, cara V., è quella dove io, quello con il barbone bianco ed il bastone del comando decido cosa fare. Anche se poi, logicamente, la verità è che mi tocca fare sempre quello che vogliono le donne. Dù palle. Comunque, Zeus sei stranamente silenzioso.. stai dormendo? Se avessi voluto farmi smerigliare los uevos da questo biondo dobermann, sarei andato dal falegname o ad una visita proctologica, non sarei venuto qua a trovarti…
(Z) “Guarda, se avessi voluto vedere il teatrino degli orrori mi sarei messo a guardare un video con C’è Posta per Te. Una cosa ignobile. E poi avete starnazzato come i tacchini per un’ora e passa… ad un certo punto mi son messo a fare il sudoku, ma tagliandomi direttamente la pelle… molto più divertente
(G) “Si si, bravo Zeus, bravo. Continua così che ti portano dentro, caro il mio coglionazzo *citazione da Fantozzi è perfetta* eheheh. Guarda, vado a scatenare uno tsunami ed una pioggia di sale nel deserto. Ho una serata lunga ancora. Non come voi. Stammi informe Zeus che quando ti ritrovo avrai il fiatone anche solo ad alzare la mano per scrivere sulla tastiera. E salutami anche il nano da giardino biondo che saltella laggiù eheheheh! Ciao Ciao!

Come sempre, quando il gioco si fa duro, il caro LUI se ne va e lascia dietro di sé le rovine di un grande impero: nel caso specifico, ovviamente, la mia personale delusione per l’ennesima conversazione andata a rotoli e la certezza che V. è rimasta ringhiante visto che il barbuto è particolarmente sordo per certi tipi di tematiche. Ah, il bello di avere un Dio così.

Un sentito ringraziamento a V. che si è prestata a questo giochetto con tanta auto-ironia!! 

Annunci

10 Replies to “Discussioni a cielo aperto (V. – God – Zeus)”

      1. [Oggi, dopo che mi sono iscritta via mail al tuo blog, non pubblichi nulla!! Bravo eh! No ma complimenti! Tanto io trovo il modo di romperti lo stesso! ]

      2. Come sarebbe a dire che ti sei iscritta via mail? Cioè che segui i commenti via mail o ti arrivano anche via mail quando pubblico? No, perché il tuo indirizzo nei “follower” via mail non lo vedo… oddio, non ci capisco niente!!! O_O

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...