Ci hai pensato te, Rocco?


Lo ammetto, certe riflessioni possono nascere solo in due posti: il bagno (sul cesso ho decretato i principi essenziali della mia vita) e nelle pause di riflessione davanti alla televisione (logicamente, non avendo una televisione, quando ne riesco a recuperare una a scrocco). In questo caso il ragionamento nasce dal secondo spunto e, più semplicemente, dal fatto che ci sono delle provvidenziali pause pubblicitarie fra un film e l’altro, fra un tempo di NFL e l’altro e via dicendo… e questo ti permette di girovagare sui canali (5.000 canali monotematici). Tralasciando lo spettacolo offerto da La9, che è sempre una garanzia di trash, e le telecronache di 7Gold (poesia), il momento sublime del nulla catodico ti porta a confrontarti con la pubblicità dello spettacolo di Rocco Siffredi: CI PENSA ROCCO. A parte che, ormai, tutti si fanno il lifting morale da pensatore come se, per esempio, fustigare quantità enormi di ragazze/donne a colpi di mazza ti potesse dare la dignità del fine antropologo e conoscitore delle dinamiche di coppia. Ok, sicuramente sai colpire sulla fronte a colpi di tronco, ma non è che sei un nuovo Kinsey eh?
Che poi è anche interessante vedere questa cosa. Rocco, che non è che sia proprio il portabandiera della finezza fatta persona (non so, ma spero che gli autori del programma abbiano avuto l’accortezza di non lasciare il buon Siffredi in compagnia di una signora ed un water), si veste di bianco e va in giro a dare consigli di coppia. Come se io incominciassi a dare consigli di politica… non è che perché mi lamento delle tasse sono un profondo conoscitore del sottobosco politichese.
E non tutti i problemi di coppia, penso, si risolvono a colpi di cippa. Cioè, alcuni sicuramente, ma non è una conseguenza logica. Anche perché voglio vedervi io, quando vi trovate davanti al Rottweiler incazzato, con il mal di testa ed una giornata di merda alle spalle (si, parlo dal punto di vista maschile, mi sembra logico), ad esprimere un concetto profondo e risolutore come: “moh bene, adesso mettiti il corsetto e cammina a quattro zampe”. Ci pensa Rocco sto par de maroni, come si dice in diversi posti di questa grande provincia chiamata Italia. L’unica cosa che potresti ottenere, non sempre, è l’attimo di confusione da parte della controparte femminile che, stupita dalla tua richiesta completamente fuori dagli schemi, non cerca di morderti una mano e staccarti il lobo dell’orecchio nella più classiche delle tradizioni boxistiche (Tyson insegna). L’attimo di confusione consente di arrivare all’attimo fuggente. E non c’è citazione… è proprio letterale: l’attimo in cui dove correre.
Se poi, invece, volete farvi un pochino fighi con i colleghi (quegli sconosciuti – altre filiali etc etc) l’avere un aiuto come Rocco potrebbe risollevare il morale della situazione. Nelle situazioni più controverse (la partita di calcetto, il trofeo Cobram e via dicendo) potete sempre sfoggiare la vostra mascotte cippacentrica per dare un tocco di orgoglio. Un “Ci pensa Rocco” con tutti i crismi. In ufficio ti dicono: analizza la situazione. Tu: Ci Pensa Rocco. La borsa va giù? Ci Pensa Rocco. Hai la spesa da fare? Ci Pensa Rocco. Praticamente è come il prezzemolo, solo più ingombrante. Ma ci pensa Rocco.
Non vuoi deludere la tua signora? Ci Pensa Rocco. Non vuoi più essere delusa dalle misure, a freddo (ehi, il freddo è una brutta bestia anche in estate… non sembra, ma colpisce sempre nei momenti meno opportuni. Ecco perchè ci sono flottiglie di donne che vanno con barconi d’emergenza verso Tahiti o Giamaica, perché c’è caldo), del tuo lui? Ci Pensa Rocco. Si presenta prima LUI e poi puoi conoscere anche il portatore di dote. Cosa che fa male all’ego maschile, ma sappiamo che ci sono persone che il freddo lo sopportano meglio. E poi chi soffre il freddo, solitamente, è più simpatico. Molto più simpatico. Fa morir dal ridere. A crepapelle.
Il problema è quando arrivano le domande esistenziali. Hai pagato le bollette che sono 2 mesi in arretrato? Ci Pensa Rocco. Stocazzo. Hai portato giù la spazzatura? Ci Pensa Rocco. Quando son tre giorni che hai l’equivalente del Monte Everest di immondizia per casa allora ti chiedi se l’espressione Ci Pensa Rocco sia opportuna.
Hai fatto benzina? Ci Pensa Rocco. Ecco, no, non ci pensa lui. Quello che serve non lo fa mai.
Sei riuscito a tranquillizzare la tua fidanzata in preda alla classica mattana settimanale? Ci pensa Rocco…. Rocco? Rocco? Hey, Roccooooo?? L’eco risponde da sé.

Lo so, ragionamenti del minchia e non posso farci niente. Ma arrivano così, come il rigurgito dopo aver mangiato troppo pesante o l’insofferenza dopo aver visto le tribune elettorali italiane. Una cosa incredibile.
Aveva un senso questo articolo? No. Sicuramente no. Quello che so è che, a dare un senso a questo articolo…

CI PENSA ROCCO!

Annunci

57 Replies to “Ci hai pensato te, Rocco?”

    1. Quando sono così sociologico stupisco vero? La profondità dei miei pensieri non ha limite! ahahahaha

      Comunque io ho visto solo spezzoni… e la pubblicità, ma è qualcosa di trash! 😀

  1. troppo forte.. sia questo post che Rocco. Comunque spero sempre che la prossima legge elettorale introduca il voto nominale per preferenza in modo tale che io possa votare Rocco come Ministro dell’Interno. Poi ci pensa lui.

    1. Ahahaha! Grazie mille, sono un sociologo in erba (o con l’erba, boh, dipende come prendi i miei ragionamenti).
      Rocco presidente subito!! Risolvere il problema della TAV in mezzo secondo, anche perché la trivella la porta lui 😀 (ok ok, sono andato pesante ahahah)

  2. ahhahah quasi quasi chiamo Rocco e chiedo a lui di smaltire il mio lavoro sulla scrivania

    Ora però non avendo mai visto la trasmissione mi domando “ma Rocco una donna e il water che succede?!”

    1. Ci Pensa Rocco è fatto per questo, occhio che poi non si ferma e pota le piante 😀

      Guarda, per la risposta alla tua domanda ti consiglierei di andare a guardare su canali selezionati quando sei a casa 😀 XD

  3. Comunque, pare che una volta Rocco abbia partecipato al trofeo Cobram in bicicletta, ha vinto, ma è stato squalificato, una volta sceso di sella i commissari si sono accorti che era una bicicletta da donna. Ed è vietato dal regolamento. (Secondo te in quanti la capiranno?)

    1. Non lo so… ma io sto ancora ridendo 😀 eheheheh.
      Certo, lui era anche l’unico, alle superiori, a portarsi da casa l’asta per la prova di atletica del salto con l’asta. Non ti dico l’imbarazzo dei professori 😀

    1. Ehehehe. Sono un sociologo mancato, lo so 😀
      Ma infatti, sfatiamolo e buttiamolo giù dal palco dorato che ci hanno costruito sotto… quello che serve è la simpatia 😀 ahahhah 😉
      *si vede, e lo dico con onestà, che nei paesi caraibici sono tutti extra-simpatici visto il turismo a cui sono soggetti* XD

    2. e infatti è così.. dipende da chi lo usa. l’ ho scritto sotto. Non mi fate essere inelegante.. mica tutti sanno condurlo bene un arnese imponente e poi grande vuol dire efficace? no. Dipende dal portatore di pXXX.. Sto diventando scurrile anche qui.. : /

  4. E infatti anche io avevo fatto commenti del genere sul mio Fb dove parlo o con guru o con studiosi raffinati.. che beati loro si schermano con la ” sublime indifferenza”. Io no, mi vergogno e m’ indigno..a vedere questi teatrini..Talvolta mi viene voglia di aprire un gulag .
    Che tristezza mi fanno le coppie in cui si spengono la passione e il gioco.. Non erano coppia. sono due individui stanchi e annoiati.
    Malgrado io non abbia cedimenti a livello erotico e seduttivo, e sia una brava personcina, ho un sacco di problemi terribilmente reali. Il sesso per durare, deve passare non solo dal corpo.. ma dalla mente.. e dallo spirito ( ma questo livello è di pochi ), deve liberare e unire.
    Mi sa che Rocco non mi può aiutare. E manco mi attizza. . che schifo.
    Comunque vorrei confortare i normodotati : non sempre i superdotati sono capaci di… Certo hanno dei vantaggi.
    Trentalance invece lo preferisco. Somiglia terribilmente a… Solo il soprannome- o cognome vero?- mi fa morire dal ridere

    1. Che ci vuoi fare Urania. Ormai, una chance, la danno a tutti. Figurati se non ne approfittava anche lui. Cerca di fare “il serio” quando la situazione, visto il suo coinvolgimento, non può essere tale.
      La passione si può spegnere ma questo significa che la coppia non sta più in piedi o, almeno, aveva basi fragili. Non sempre si vede subito…. a volte succede.
      A me, il grande Rocco, diverte. L’ho detto e ripetuto… mi diverte il trash che riesce a fare (non per niente ho pubblicizzato i programmi di La9 che, quando fai zapping, ti assalgono come belve affamate).

      Per quanto riguarda l’ultimo punto lascio la discussione aperta 😀 o al mio prossimo post. Che ne so eheh

      1. Ma poi .. non mi fate aprire il mio vaso di Pandora.. che ne ho di tragedie o drammi satireschi pur mettendo tuutta la buona volontà del mondo..

  5. ciao Zeusstamina,
    il programma di Rocco ha una funzione sociale, riempire i vuoti delle donne, nel senso esistenziale, mica fisico, sarebbe troppo banale 😉 . Lo sdoganamento televisivo dei “trombatori” professionisti (prevalentemente femmine) è roba obsoleta. Ho visto uno spezzone dopo aver letto un post sulla trasmissione (sai… spopola), è sicuramente simpatico, i suoi consigli sono sullo stesso livello di quelli elargiti sui giornaletti che si trovano dalla pettinatrice o dal barbiere ma forse, dico forse, qualcuno li prende pure sul serio. Male che vada si ride :mrgreen:

    TADS

    1. Ma certo, il substrato intellettuale si notava. Poi Rocco, fine pensatore e dicitore delle migliori poesie ermetiche del 2000 (non le cito, ma sappi che il “mi illumino d’immenso” è niente al confronto) è uno che lo schermo lo regge. Non dico dove però! 😀
      Io ho visto solo spezzoni o la pubblicità, non a casa mia (non ho TV), ma i consigli sono effettivamente quelli che trovi nei biscotti della fortuna eheheh.
      Beh, i trombatori femmine è cosa ormai risaputa… vedasi Eva Henger che spara i video divertenti per Paperissima ahahahaha! Geniale. Ci sono cose che non hanno prezzo.
      Io infatti rido. Mi diverto. E, se possibile, faccio zapping fra lui e Lea di Leo. Garanzia sulla garanzia eheheh

      1. …”Rocco, fine pensatore e dicitore delle migliori poesie ermetiche del 2000 (non le cito, ma sappi che il “mi illumino d’immenso” è niente al confronto)”…

        sei un GRANDE :mrgreen:

    1. A cara, no, non avendo la TV non ho potuto dedicarmi a tale cosa. Ho visto parti di Ci pensa Rocco perché passano come spot quando fanno altri programmi.

      Ma mi fido di te sul fatto che sia agghiacciante.. o comico, che poi non è così distante…

  6. [Sei riuscito a tranquillizzare la tua fidanzata in preda alla classica mattana settimanale? AHAHAHHA]
    Ogni donna,almeno una volta nella vita ha bisogno di un Rocco.
    Detto questo,ci sono un sacco di “bei” programmi con cui,a tarda notte, mi piace uccidere i miei neuroni.. Uno davvero,davvero divertente è La mala educaxxxion:è pure istruttivo,a volte. Uno scoperto di recente è Girl Code (boiata di Mtv) dove vieni illuminata dalla saggezza popolare femminile:se lui ti fissa le tette tu fissagli il pacco!

    1. [La mia ragazza è un angelo sceso dal cielo, non ha mattane!! 😀 😛 eheheheh 😉 ]
      Veramente? Ma, non saprei, tu dici? Una trifolata così, senza arte né parte? Una cavalcata sportiva?! 😀

      Sai che non ho la TV, perciò queste perle me le perdo sempre… ma concordo che potrebbero essere l’equivalente dell’alcool per uccidere i neuroni 😀
      Comunque la saggezza popolare è fondamentale.. allora continuo a guardare ad altezza tette 😀 😛

      1. [Il suono del coppino che ti ha tirato la tua ragazza si è sentito sino qui!]
        Tu non sei donna,non puoi capire.

        Perchè c’è davvero un modo per farci guardare negli occhi?Naaaaaaa

      2. [ahahahahahaha…. son qua da solo! Comunque questo è il suono della tua invidia 😀 eheheh 😉 ]

        No, questo è sicuro 😀 spiegami… se vuoi anche in posta (che se dico in pvt c’è gente che fa i viaggioni)

        No, mai guardato oltre… comunque riesco sempre ad indovinare il colore dei capelli (grazie al riflesso sul cellulare, ovvio :P)

      3. [Nope. Io non sono una ragazza complessata,nono]

        Ti spiego in privato va (muah ah ah),anche se non c’è poi molto da spiegare!

        Uomo. (è un insulto)

      4. [ahahahahah.. no no 😉 sei solo donna, spiega molto ghghghgh]

        Ok, allora attendo, anche se sono convinto che non c’è molto da spiegare… ma la segretezza rende molto più intrigante il segreto che si tiene segreto. No? Cioè, mi son perso… in ogni caso aumenta il segreto della curiosità del segreto… ok, la pianto.

        Donna. (pfffff….)

    1. C’ hai ragione.. ecco.. E poi, tornando seri, a quanto ho capito ;), le preoccupazioni incidono più sulla prestazione dei maschi che di noi femmine .. sicchè poi diverse coppie giungono all’ irreparabile noia. Io aborro tutti quei programmi.. è kitch mettere sotto i riflettori ‘ sta roba.. indelicato.. secondo me.. e ridicolo.

      1. Non lo so sai? Non ho mai guardato abbastanza da poter esprimere un giudizio pieno 🙂 comunque se c’è lui, non posso pensare che non ci sia “teatro” a nastro ehehe.. una “montatura” (termine usato a proposito eheh)

  7. Parlo da rottweiler incazzato: noi donne siamo così rompibolle che ci incavoleremmo se l’uomo ci dicesse che del buon sesso selvaggio dopo una giornataccia risolverebbe tutto(“ECCO BRUTTO PORCO, PENSI SOLO A QUELLO MENTRE IO STASERA VOLEVO I COCCOLINI!”,ovviamente urlando come banshee), ma sicuramente riusciremmo ad incavolarci il doppio se il nostro lui non ci proponesse una serata a base di buon sesso hardcore dopo una brutta giornata (“ECCO NON MI VUOI, SONO BRUTTA, SCEMA, FACCIO SCHIFO! E TU SEI UNO STRONZO!”,Banshee bis). Neanche Rocco sa come prenderla una donna, se non carnalmente. Neanche una donna sa come prendersi, cosa pretendono di riuscire a fare gli uomini? 😉

    1. Che tu sia lodata! In ogni caso! 😀 eheheh.
      Esattamente questo: butti la carta “facciamo sesso?” e la risposta è “che cazzo, pensi solo a quello”; butti la carta “guardiamo le stelle?” e la risposta è esattamente quella che hai detto te! 😀

      Già, penso che il vero Premio Nobel sarà per colui che riesce a capire le donne. E non dico a raschiare la superficie (cioè con le risposte più giuste da dare nei momenti opportuni… che tanto non saranno mai quelle giuste per due volte di fila) ma proprio a capirle 😀 ahahahahahahahh XD

      E poi si sa, gli uomini hanno processi molto più basilari. Bene, male, schifo, calcio, Pc, musica, sonno, bagno…. il resto è nel limbo 😀

      1. Se ti consola sappi che, sì, noi vi rompiamo le balle, ma per il 99,9% del tempo che conviviamo con noi stesse, riusciamo a stancarci da sole. Anche quando sogniamo!

      2. Questo dev’essere difficile. La convivenza forzata di voi donne con voi donne 😀 eheheh… soprattutto perché dovete centellinare bene le risposte, i SI e i NO e tutto quello che circonda i vostri bisogni. Un lavoraccio. E poi quando avete i 5 minuti… uhhhhhhhhhhhhhh… 😀

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...