Jesus Approves This Post

Ammetto una mia grandissima colpa. Lo faccio poche volte, perciò siate felici di quello che leggete.
Nell’articolo LA MELA mi sono permesso di dare voce e spazio sul blog al simpaticissimo Satana, il quale, con dovizia di particolari, memorie, carico emotivo, ampio parcheggio e ricchi premi, ha detto ad Adamo il motivo per cui avrebbe dovuto mangiare la mela.
Il responso è stato notevole, anche perché il buon Satana è un oratore magico ed un affabulatore come neanche Wanna Marchi nei tempi migliori. Un vero demonio del palcoscenico. Un comico infernale, oltre che informale (e, sinceramente, anche informato male). Questo spazio  lasciato al Grande Capro, però, ha indispettettito LUI, cioè, LUI. Colui che è e sempre sarà. L’Alpha e l’Omega ma, sicuramente, non la Stilo (quella faceva veramente cagare).
A causa di questo spazio lasciato ad minchiam al Caprone Infernale Supremo, il Signore Dio Tuo ha deciso di mandarmi una lettera, tramite messaggero, e farmi presente che voleva anche lui uno spazio. Un paio di righe per far sentire la sua versione dei fatti. Il suo punto di vista.
Essendo profondamente toccato nell’animo da questo gesto, lascio spazio per questo contraddittorio che…
Lascia stare Zeus, smettila con queste pippe introduttive che sei noioso come la battute di Noè
No, cioè,  ho capito ma pensavo che un’introduzione…
Guarda, no. Sei simpatico, l’hai dimostrato. Stiamo ridendo di te da tanto tempo“.
Non per contraddirti, ma hai scelto una parola sbagliata, si dice ridendo con te…
No, ho usato la parola giusta, di te e, se mi riprendi ancora, ti mando le locuste“.
Cambia poco, tanto non ho niente da mangiare manco io.
Allora sei un disperato e ti maledico fino alla settima generazione
Diciamo che è più convincente ok?
Bene. Vuoi continuare a cazzeggiare con ‘ste minchiate supreme o possiamo iniziare?
Ti serve un volano, un lancio pubblicitario o andiamo lisci lisci?
Cazzo, Zeus. Sei veramente pedante. Ho penato meno a portare via una tonnellata del Popolo Eletto dall’Egitto che iniziare una conversazione con te, lo sai?
Eh, che vuoi che ti dica?
Sta zitto e non rompere, mica hai tirato tutta sta sega quando ha parlato quel minchia di Satana
No, ma Satana non è così formale. Lui si è prestato allo scherzo senza troppi problemi. Si è anche preso in giro… Tu sei di un’altra categoria!
Questo non ci sono dubbi. Io sono uno e trino, lui è uno e caprino – ahahahahah“.
La faccia immobile è un sintomo di risata estrema. Non preoccuparti. Non sono rimasto basito. Continua così che vai forte eh!
Minchia, Zeus, sei veramente un dito nel… costato
No no, aspetta che mi scappa da ridere… aspetta… aspetta… no. Mi spiace. Avrai tante qualità, ma quella della simpatia l’hai proprio dimenticata.
Iniziamo? Perché ho da fare questo pomeriggio, mica come te che ti senti un coltivatore di cotone perché ti guardi l’ombelico
Non rispondo alla provocazione sulla mia mancanza di lavoro e, anzi, ti ricordo che dopo la Terra (che hai costruito in sei giorni!!), ti sei riposato per eoni.
Tu dopo esserti lavato i denti sei andato a dormire. E non fare lo stronzo con me
Touché. Partiamo? Perché il piacere della tua compagnia è pari a quello dell’attesa delle tasse.
Adesso ti leggo tutti i Leviti
Ecco.
Tira il dito?
(….)
Tira il dito o giuro su me stesso che ti brucio“.
Ok, tiro il dito… yeeeeehhhhhhhhhh…
Prooooooot – ahahahaha
Quasi quasi mi vien da piangere. Comunque, iniziamo questa cosa. Dimmi la tua opinione. Spiega ad Adamo perché NON dovrebbe mangiare quella mela. Spiegalo bene a tutti.
Va bene, grazie per lo spazio. Ti dico, visto che non sono fastidiosamente logorroico come quel pivello di Satana, il mio programma di convincimento si basa su tre punti fondamentali. Semplici da seguire, intuitivi. 
1. Se mangi la mela, giuro su me stesso, ti sbatto fuori a calci in culo dal Paradiso Terrestre e faccio partorire quella donnaccia di Eva con tanto dolore.
2. Se mangi la mela e mi fai incazzare, prometto che ti brucio con fiamme, fuoco e zolfo. Poi ti tiro i lapilli incandescenti e distruggo casa tua. 
3. Se mi fai veramente girare le palle, mando tanta di quell’acqua che ti annego. Stronzo. Questo è gratuito, lo so, ma dovevo calcare bene il concetto. Ma così, almeno, capisci che io non scherzo. E lo sai fin dove riesco ad arrivare.
Ah, logico, vorrei anche precisare, caro mio Zeus, che non sei un Dio. Non crederci neanche un pochino. Sei solo un idoletto pagano, vecchiotto e anche abbastanza arrapato (da quanto ho letto sui libretti a te dedicati). Oltre tutto mi assomigli anche fisicamente, nonostante tu sia venuto prima, mi hai copiato il look e questo ti rende un poveretto”.

Grazie per il contributo Dio. Esplicativo come sempre eh?
grazie a te e salutami quel simpatico minchione di Satana“.

Bene, dopo aver fornito questo spazio anche a Dio, caro Adamo, puoi scegliere con tutta la calma di sto mondo.

Come fare a non amare questo burbero Signore?
Come….

…..

..

.

Annunci

6 pensieri su “Jesus Approves This Post

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...