30 giorni di libri – Giorno uno

Bene, bene. Prendo spunto da un’idea trovata sul sito di V. (che ha preso spunto da Nanalsd) e provo ad ammorbarvi lo spirito con un questa iniziativa: 30 giorni di libri. In altri termini ogni giorno vi parlerò di un libro, con connessa motivazione. Il tutto, logicamente, a partire da una domanda prestabilita.
Un gioco semplice, ma sicuramente divertente (per me, almeno). Essendo già pesante la mia narrazione, eviterei di fracassarvi lo spirito anche con introduzioni miracolose che non portano a nulla e parto con la prima domanda del giorno.

GIORNO 1 – IL TUO LIBRO PREFERITO.

Domanda difficilissima, soprattutto come prima. Non me ne viene in mente nessuno in particolare, cioè, ne ho tantissimi a cui tengo

Daphne Du Maurier – La casa sull’estuario (1969)

particolarmente. Nonostante il mio amore verso Palahniuk e Welsh, forse il mio libro preferito è La Casa Sull’Estuario di Daphne du Maurier.
Ammetto che non è un libro eccezionale (nel senso da Nobel della letteratura) o un capolavoro a tutto tondo. Ma è un libro in cui mi perdo. Chiudo gli occhi e seguo la narrazione. Divento, a seconda dello spirito, o la Guida o il Viandante. Dipende dall’umore, dalle condizioni atmosferiche, dalla musica che ho in sottofondo.
Ho una vecchia edizione della Casa sull’Estuario, è tutta sgualcita e anche leggermente rovinata sugli angoli a causa di un po’ di umidità, ma è quella che deve essere: vissuta. Il libro ha qualcosa che affascina perché siamo tutti viandanti, siamo affascinati da quello che c’era prima e sogniamo di ritornarci. Di scoprire come si viveva, cosa c’era. Il passato lo possiamo solo leggere o vedere, ma è statico, non ha “vita”. Nella Casa sull’Estuario esso rivive. E noi dentro di lui. Forse sono solo io, ma è una cosa che mi fa girare la testa.
Ve lo dico onestamente: questa è una scelta durissima, visto che un Trainspotting o un Fight Club sarebbero altrettanto azzeccati, ma il libro di Daphne Du Maurier è qualcosa che mi ha colpito per primo e per molto tempo. E lo fa anche oggi quando lo rileggo avidamente.
Perciò gli aggiudico questa palma di “libro preferito”. E la porta con onore, nonostante l’età che avanza (la sua… non la mia, ovvio).

Annunci

10 Replies to “30 giorni di libri – Giorno uno”

  1. inizierò ad annotare e poi, giunti ai trenta, vedrò se ne abbiamo letto qualcuno in comune. questo primo no, ma può interessarmi visto che anch’io penso al passato immaginando come avrei vissuto in quel periodo…magari al tempo delle streghe 😉

    1. Ti dico, a me questo libro è sempre piaciuto. Non è un capolavoro assoluto e ne sono conscio. Non è un Nobel, ma mi ha preso, mi ha fatto viaggiare con la mente. E poi il tema, un thirller medievale o così, è intrigante per la modalità di narrazione.
      Non ci sono streghe, mi dispiace. Ma molti intrighi e sotterfugi.
      Fammi sapere se c’è qualcosa in comune 😉

  2. è bella questa idea dei trenta giorni di libri! 🙂
    Confesso che non ho mai sentito nominare il libro di cui hai parlato, ma è già finito in moleskine! sarà bello prendere spunto da te.

  3. ola.
    che bella idea che hai avuto Cerby!
    avrei giurato che il tuo libro preferito fosse un altro!! questo mi manca, mi sono già messa alla ricerca, sono curiosa di leggerlo ( sperando di trovarlo).
    serie di post che seguirò come la bibbia ( di satana però ahah)
    T.

    1. Anche in questo caso di mio c’è poco. Bisogna ringraziare V. che mi ha concesso di copiare la sua idea.
      Io poi ho proseguito! 😀
      Veramente? Che libro pensavi? 🙂 adesso mi rendi curioso.
      Prova a cercarlo. Ammetto che non è uno dei più gettonati e, spero, non ti deluderà… è particolare e risente degli anni che passano. Ma ha qualcosa di perverso. Forse il finale..

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...