La pazzia di Orlando

Ieri sera, per il nervoso, mi sono mangiato la luna
ho scherzato Astolfo per i suoi sogni infranti
e ho rubato le ampolle sotto i suoi occhi

Ieri sera per la felicità ho dato nome al vento
chiamandolo sgraziatamente con tono rauco
intrappolandolo in una bolla di sapone

Ieri sera per l’emozione ho rifratto il fuoco
concentrandolo in un irrequieto lume
ed assaggiandone il sapore

Ieri sera per l’ardore ho vagato nel deserto
raccogliendo sabbia in otri bucati
bevendo l’acqua da mani aperte

Ieri sera per la stanchezza ho vagato nel silenzio
nascondendo i giochi a Morfeo
camminando in equilibrio sui fili dei sogni

Ieri sera per indolenza ho aspettato silente
mascherando il broncio dietro un foulard sorridente
incatenando il suono alle foglie rosse

Ieri sera c’era il sole e l’ho preso tra le dita
l’ho riposto in un taschino, dandogli un po’ di biada da mangiare
incastonandolo nell’oro e affondandolo nello stagno

105 pensieri su “La pazzia di Orlando

  1. Spero Morfeo non si sia incacchiato per non aver trovato i suoi giochi! 😀

    (chiedo venia, giornata stancante e non mi è uscito nulla di più intelligente. Anzi, è già tanto mettere insieme frasi di senso compiuto)

    1. Ahahaha… figurati! Ti capisco perfettamente, anche da me è stata una giornata pesantissima!! 🙂

      Appena lo vedo di nuovo, e non penso passerà molto tempo visto che sono KO ahaha, gli chiedo come si sente!! 😀 se è nervoso, lo lascio stare e gli parlo domani aahahha

    1. Ma no! Poesie è troppo! Veramente.
      Ad essere completamente sinceri non ho idea di come si scriva “veramente” una poesia 🙂 parafrasando le gesta dei protagonisti di una pellicola che adoro “L’Attimo Fuggente” (mai visto? lo amo), ho strappato le prime pagine del libro “Come scrivere una vera poesia” e ho buttato giù quello che si trovava nella mia testa, senza troppi filtri ehehe 🙂

      1. Nichirenelena.

        Ma infatti per “fare” una poesia serve il cuore, esattamente come per apprezzare la vera musica, il vero cinema e tutto quanto di bello vuole la vita. È un po’ la stessa cosa di quando ci si innamora. A che serve farsi treila paranoie, “si, lo cerco, no, non lo cerco, oddio e se faccio così, oddio e se faccio cosà..”! si rovina tutto!
        Ugualmente per “fare” una poesia, a mio parere.
        Certo il mio critico preferito, Mengldo, ti dirà che non è poesia, ma chissenefrega! Lui è un “tecnico”, e le sue parole rimangono ai “tecnici”.
        A noi comuni mortali, lasciateci almeno il cuore! Il sentimento! Altrimenti non saremmo nulla!

        Quindi, la tua poesia è bella!

      2. Posso ammettere di essere arrossito? 🙂
        Grazie mille per i complimenti, veramente. E mi fa molto piacere che hai apprezzato lo spirito con cui ho scritto.
        Concordo su una cosa: serve il cuore per apprezzare le cose della vita! Ma io lo declino in maniera diversa: ci vogliono sentimenti, che siano buoni o cattivi ci vogliono. Forniscono un buon punto di partenza… e poi diventerà qualcosa di amorevole o catarsi! 🙂

      3. Nichirenelena.

        cuore=sentimenti 🙂 Sentimenti belli o brutti.

        P.s: Quel film è uno dei miei film preferiti, infatti mi fa emozionare e poi lì dentro citano una delle mie poesie preferite di WALT WHITMAN, la poesia che uso per descrivermi (ora la metto anche nel blog, che bella idea mi hai fatto venire!):

        Oh me, oh vita !
        Domande come queste mi perseguitano,
        infiniti cortei d’infedeli,
        città gremite di stolti,
        che vi è di nuovo in tutto questo,
        oh me, oh vita !

        Risposta

        Che tu sei qui,
        che la vita esiste e l’identità,
        Che il potente spettacolo continui,
        e che tu puoi contribuire con un verso.

        Walt Whitman

      4. Nichirenelena.

        AHAHAHA hai ragione 🙂 Ma io te l’ho mandato ieri sera il video, non potevo pensare che l’AVresti letta al lavoro!!! P.s: guardalo però!

      5. Logico che la guardo, tanto so che poi mi ricordo subito… ho visto quel film mille volte e ho una versione in tedesco ahahahah (logico, c’è anche in originale… ma è comprato in Austria perciò è tutto in tedesco 😀 ahah).
        Se questo pomeriggio ho un secondo, vado a guardare.

      1. Nichirenelena.

        Non è questione d’età, è proprio che non dormo. Se è per questo sono più giovane di te, ma se potessi, avrei già un bambino, avrei già una casa, un lavoro e starei benissimo a casa mia con la mia allegra famigliola.
        Sono più vecchia di te, interiormente 😀 ci scommetto!

      2. Ehehe… diciamo che posso spuntare le voci:
        a) casa (ok, in affitto, ma di soldi non ne vedo)
        b) un lavoro (ok, non è niente di che, ma è un lavoro)
        c) starmene a casa quando non lavoro ahahaha…
        Per quanto riguarda famiglia e figli è un discorso prematuro per un giovane ometto come il sottoscritto… come fai a mantenere una famiglia con un lavoro come il mio? 😀 eheheheh
        Mi mantengo a stento io!!!

      3. Nichirenelena.

        ahahaha 🙂 “…è un discorso prematuro per un giovane ometto come il sottoscritto…” 😀
        Voi uomini siete davvero strani!
        Comunque sul lavoro, hai ragione. Era solo per dirti quanto mi sento vecchia. Ho fatto già tutto il fattibile, mi sono divertita in giro per anni, anche perché dato che ho sempre e solo avuto amici e amiche più grandi ho inziato presto ad uscire. E ora mi sono stufata di certe cose e mi sento un po’ vecchietta in confronto alle mie coetanee. La mia migliore amica si sta allegramente rompendo le palle perché non ho più voglia di afre le cose che fa lei, tipo uscire tutti i giorni, andare alle feste, ecc.

      4. Noi uomini siamo strani!?! 😀 Noi uomini!? 😀 😛

        io ho smesso per vari motivi, un pochino anche per noia… sinceramente non mi interessava più. Preferisco fare altro in questo momento. Non dico che non mi piaccia divertirmi e che non sento l’impulso di andare fuori o fare casino, ma non così tante volte come prima e, sfortunatamente, spesso sono troppo stanco dal lavoro per poi uscire ed essere brillante al 100% e mi metto davanti al PC e mi riposo 😀 lo so, vecchio vecchio, ma è così. Anche perché devo sempre pulire casa e via dicendo…

      5. Nichirenelena.

        SI! VOI UOMINI! 😀

        “Non dico che non mi piaccia divertirmi e che non sento l’impulso di andare fuori o fare casino, ma non così tante volte come prima”. È la mia classica giustificazione quando mi chiedono dove sono finita. Ultimamente sono un po’ arrabiata con alcune persone che se la prendono perché non mi va di uscire… pfffff che rottura!

      6. Guarda, io non faccio commenti.. 😛 noi uomini strani… voi donne, invece… 😀 😛 ahahahahah

        Guarda, ti capisco. Il fatto è che ad un certo punto arrivo a casa stanco, devo mettere a posto cose a casa, spesa, fare la cena etc etc… beh, quando mi siedo, finalmente, mi scende sulla testa una stanchezza bestiale. E poi rialzarmi è difficilissimo… :/

      7. Nichirenelena.

        Io dopo tutto il giorno che sto dietro a mia nonna e dopo tutto il giorno che cerco di studiare, dico cerco perché con mia nonna è quasi impossibile, sonon stanca. Poi devo mettere a posto e pulire. MI fanno ridere qquelli che mi dicono che sono fortunata perché io studio e basta. 😀 Vado giusto agli incontri buddisti perché mi fanno stare bene. Tra poco inizierò a andare in piscina, perché sto prendendo kg. e Stop. Poi, sinceramente, mi trovo a disagio con certe persone con cui non ho nulla da condividere, non mi piace parlare di shopping, vestiti ed altre cose sceme per tutta una serata, oppure sentire quello che sparla di quell’altro.

      8. Piscina! Io sono un pigrone, ahahaha… lo so, mi faccio delle camminate ma di prendere la voglia di uscire e farsi una nuotata… bah… non ne sono spinto… 😀
        Ecco ci sono discorsi che non tollero neanche io, ma ammetto che quel genere di compagnia è ormai tramontata! 🙂

      9. Nichirenelena.

        Io sono più pigra di un orso durante il letargo, ma fai conto che esco di casa, faccio 100 metri e ho la piscina davanti 😀
        Anche per era tramontata quel genere di compagnia, se non che la mia amica con cui uscivo sempre ha fatto amicizia con della gente allucinante e quando esco con lei, ci sono pure loro. Sono la persona più pacifica al mondo, ma di fronte a certe persone divento veramente acida. È anche per questo che ho perso la voglia. NOn accetto di uscire con persone, anche più grandi di me, che non fanno altro che parlare di stronzate da mattina a sera. Mi rompo veramente tanto le scatole. Non dico che devo sempre parlare di cose serie, anzi, mi piace scherzare, ma quelli sono veramente scemi. In più mi prendono anche in giro per il mio ottimismo, non sapendo un cavolo di me. Insomma…

      10. Eh, vedi! Tu hai la piscina a portata di mano, io dovrei fare ben qualche Km! ahahahahaha. No, scherzo, é proprio questione di pigrizia. Preferisco andare a farmi un giro, IPod nelle orecchie, e pensare (lo so, puó sembrare filosofico, ma in realtá é solamente un modo per prendere un pochina d´aria! ahahaah).
        Capisco il tuo pensiero sui tuoi amici comunque…

      11. Nichirenelena.

        dentro l’acqua mi sento nella pancia della mamma, è il mio luogo di riflessione preferito.
        E poi, è inutile che dici che può sembrare filosofico, lo so che tu in realtà sei un filosofo e non vai realemnte a lavoro, ma scrivi libri di filosofia e partecipi ai convegni 🙂 Ecco come passi le giornate!

      12. Però, un ritorno alla stadio embrionale! Nella pancia della mamma! 🙂 Non mi getto in azzardate architetture psicologiche, perché non le saprei fare. Perciò mi limito a dire, fai bene! Se ti fa rilassare, è la cosa migliore.

        Per quanto riguarda il sottoscritto, certo che no che non sono un filosofo. Se il mio professore di filosofia delle superiore leggesse questa parola in una frase che mi riguarda, si metterebbe a piangere! ahahahahah 😀

      13. Nichirenelena.

        Ma no, hai ragione, visto che per me camminare più di un tot, soprattutto ad andatura elevata, è una tortura. I miei tendini finti cominciano ad insultarmi ed io devo smettere. Nell’acqua i miei piedini tonti non hanno problemi e mi sento sicura, al contrario di quando cammino. Sai quante persone mi hanno fatto notare il mio passo pesante!?!? UN’infinità.

      14. Vero, mi ricordo un tuo post che parlava di un’operazione alle gambe (o ricordo male e mi sono fumato la bamba!? 😀 ahah).
        Guarda, io cammino e sono soddisfatto… il fatto è che anche al sottoscritto, dopo un po’ il ginocchio fa male… incidente di percorso (anche se fa più figo dire che è una vecchia ferita di guerra!!).
        Passo pesante? O.o io ho il passo slanciato… ahaha.. corro praticamente sempre.

      15. Nichirenelena.

        si, ho il passo pesante perché con le operazioni che ho avuto non cammino benissimo. O meglio si, nessuno se ne accorge che sono stata operata, ma non ci pensano nemmeno di poter dire una cosa fuori luogo e quindi non evitano di fare commenti idioti.
        Sono nata con un problemino! Poi cosa vuoi, con il 45 di piede è tutto più semplice! 😀

      16. Eh ci credo, sono sempre articolazioni. Perciò quando si va a toccare un arto, è sempre qualcosa di delicato. E te lo dico io che mi hanno aperto il ginocchio e ho camminato sbilenco per un bel pò! ehehe

        Con il 45 si vede il mondo sotto un’altra luce 😛

      17. Nichirenelena.

        eheheh lo so… come minimo sei anche alto. Io sono bassina e voi alti mi date sempre tante gomitate 😦 in testa, per di più

      18. Nichirenelena.

        Io ho problemi perché il gigante di turno, saltando per l’emozione, mi ciocca sempre qualche gomitata.
        E poi, voi alti, ai concerti almeno mettetevi nelle ultime file che non si vede mai niente! Ah, che invidia!

      19. Nichirenelena.

        “diveramente alto” è come dire “diveraemnte abile”, cioè una resa per il culo! dì pure “basso” ahahahaha 🙂

      20. Ahahah… lo so, ma mi divertiva di più usare un paio di giri di parole per arrivare all’obiettivo! 😀 e poi, scusami, il suono di “diversamente alto” è più simpatico di “basso”, no? 😛

      21. Nichirenelena.

        Scusa per tutti quegli errori, ultimamente mi capita spesso, che fatica!
        GRRRRR sei un gigante cattivo che prende in giro noi nani 😦
        ahahah 😀 VENDETTA, VENDETTA!

      22. Chiedo al Padrone di Casa! 😀 eheheheh. Sai, ho poca voce in capitolo laggiù… ma penso che un accordo si possa trovare. Mi hanno detto che cerca sempre anime! 😀

      23. Nichirenelena.

        l’altro giorno un ragazzo alto più di 1e80 pesava esattamente 56 chili come me, 1e60. MI è preso lo sconforto!

      24. Nichirenelena.

        non credo, ora i ragazzi, specie adolescenti, sono davvero molto molto molto magri! MA per me, uno alto 1e 80 potrebbe benissimo essere 80-90 kg, no? per essere normale. bah…è uguale!

      25. Nichirenelena.

        Non è vero 🙂 va benissimo se è uno di quelli con “gli ossi grandi”, come dice mia nonna. ahahahaha

      26. Nichirenelena.

        ABbiamo capito che fisicamente siamo l’opposto, anche se tu sei maschietto e io femminuccia. IO sono bassa, cicciotta, guanciosa, una pallina; tu sei: alto, magro ma non troppo magro, hai il 45 di piede… 😀 AH, si: sono anche un’orsetta lavatrice.

      27. Ok, la base di partenza ci categorizzava come differenti. Maschietto – Femmminuccia! 😀 ahaha. Una pallina? Ehehe… hai delle definizioni tutte particolari su di te! 😀 eheh
        Comunque concordo sul fatto che sono alto e ho il 45 di piede… sul fatto di essere magro ma non troppo, non so cosa dire 😀 diciamo che sono “giusto”??

      28. Nichirenelena.

        Ahahahh le definizioni su di me sono buffe, perché io sono buffa. Il fatto è che sono buffa di fabbrica, mi hanno fatta così 😀 E la cosa bella è vedermi vicina ai miei genitori, tutto il contrario! Tutto! Mia mamma ha delle borsette microbe dove mette tre cose, io invece ho borse abnormi, dove dentro c’è di tutto. Lei è così bella e precisa, io tutto il contrario. Addirittura lei ha il sedere piccolo e io ce l’ho grande. Che disdetta.

      29. Ehehe! Buffa di fabbrica! 😀 non male. Comunque è bello vedere dell’ironia sulla propria persona, troppa gente si prende sul serio in maniera esagerata. Non riesco a sopportarla! Invece te sei ironica e con simpatia. Chapeau 🙂

      30. Nichirenelena.

        Eh, capirai. Prendersi in giro è la cosa più divertente del mondo!Anche tu lo fai!
        Che poi… cosa vuol dire CHapeau? Lo dico anche io, ma…

      31. Certo, io mi prendo in giro… non mi piace essere troppo serioso! 😉
        Chapeau è una sorta di “tanto di cappello”, “un’ammirata approvazione per un gesto” (dal dizionario online)

      32. Nichirenelena.

        Tu che ti fumi la bamba!!! ahahahahahahahahahhahahahaahahhahahaha potrei ridere per tutta la notte!!! 😀 😀 😀

      33. Nichirenelena.

        Mi fa piacere constatare che anche tu rientri nella classificazione “modesti”, ma non ai finti modesti che dicono non sono bravo, sapendo benissimo di esserlo, ma ai “modesti veri”… che rarità! Certo, un po’ più di autostima non ti farebbe male, ragazzo mio!

      34. Guarda, sinceramente sono convinto che ogni giorno sia di crescita. Non ho ancora imparato a scrivere, sto andando per tentativi, provando ad affinare quello che so fare con la pratica (per questo scrivo tanto e mi cimento con generi un pochino diversi…).
        Non mi sento arrivato, ecco tutto 🙂

      35. Nichirenelena.

        Fai benissimo 🙂 comunque scherzavo!
        In realtà è molto apprezzabile questo tuo atteggiamento/pensiero… è il migliore.
        Comunque, non so com’eri agli inizi, però già adesso …ehmehm spacchi!

      36. Ahhhhhhhhhh! 😛 comunque io sono sincero nel blog e come lo scrivo (ovvio, con le dovute licenze poetiche… mica posso parlare sempre e comunque della mia vita!).
        Grazie mille per il sostegno! Logicamente, e sinceramente, ricambiato 🙂

      1. Nichirenelena.

        Non ho mai avuto un professore cosi, la mia del liceo era eccezionale, ma un po’ impostata 😀 UN po’ rigida! Uno così, mai avuto 😀

      2. Nichirenelena.

        magari, magari, caro mio 🙂
        MAGARI! È la passione che manca in molti casi, in altri…mmm… non so, ma anche trovarsi davanti certi ragazzi|e penso faccia passare la voglia ahahah. A volte, guardavo gli amici di mio cugino sedicenne e mi veniva da piangere, pensando: “Ma questi i genitori dove ce l’hanno??”. Molte volte, i ragazzi sono propri cafoni. E i professori vengono attaccati anche dai genitori. Non penso sia un lavoro facile.

      3. Già, la passione è una componente fondamentale in un lavoro come quello… anche perché le difficoltà, come dici giustamente te, sono sempre maggiori. I ragazzi (in generale) sono diventati più brutali, nel senso che hanno una consapevolezza diversa da quella che abbiamo noi, sono nati un periodo in cui la tecnologia è padrone e ci sono cose che vengono date per scontate, quando per me non lo erano. Comunque sia, sono figlio degli anni 80 per un pelo… sono nato sul limitare dei seventies… ehehe… perciò qualche riflusso è rimasto 😉

      4. Nichirenelena.

        I ragazzini di ora sono molto più svegli, ma anche innocenti di fronte a certe cose, come lo eravamo noi. Qualora non siano seguiti da genitori presenti, sono facili prede di cattive compagnie, ecc, ecc… Io lo so bene, purtroppo, non perché io lo abbia provato su di me, però ho visto queste cose su un’altra perosna a me moltomoltomolto cara. Anche se, a prima vista, sembrano adulti fatti e finiti, dentro non lo sono e i genitori non capiscono che i figli stessi VOGLIONO sentirsi dire no… e i ragazzi sbagliano proprio per attirare le loro attenzioni. Io ero una ribelle vera e propria, molto diversa da ora, ero veramente pazza e intenibile, per fortuna che mio papà è vecchio stampo, mi ha tenuta a guizaglio corto, facendomi credere il contrario. Un vero genio.E per fortuna che avevo i miei libri e i miei lirici greci e la mia formazione classica; sembrerà una scemata, ma se non ho fatto cavolate serie era perché avevo quelle guide. 😀

      5. No, assolutamente non li considero come adulti fatti e finiti. Sono bambini, viziati, che hanno la possibilitá di raggiungere maggiori conoscenze ed informazini di quante ne avessi io alla loro etá. Questo non significa che sono grandi. Io, il primo cellulare, ce l´ho avuto a fine superiori circa… o qualcosa prima, ma non era neanche mio… me lo imprestavano i miei qualche volta… vedi te. Anche perché a quel tempo, fine anni 90, i cellulari erano delle cabine telefoniche ahahahahah – adesso i “bambini” hanno giá tutto alle medie).
        Ok ok, questo é un discorso da vecchi fatto e finito… ma non é completamente fuori luogo o sbaglio?? 😀

      6. Nichirenelena.

        Io, quando avrò dei figli, non gli permetterò certo di avere il cellulare alle medie, tanto meno quei cessi di I-Phone. Quando saranno alle superiori forse, uno di quei cel da 20 euro per chiamare e mandare sms. Stop.
        Tanto più strozzerei quelle mamme e papà che lasciano al ristorante il Gameboy ai figli. Sembrano dei piccoli idioti con lo sguardo fisso e la risposta monisillabica SI/NO/MMM

      7. Che madre dura che sei! Ormai i tempi stanno cambiando e la tecnologia è sempre più padrona di questo tempo… basta saperla limitare.
        Comunque concordo sull’uccidere i genitori che lasciano i Gamaboy a tavola 😀 non so perché, ma la cosa mi urta particolarmente…

      8. Nichirenelena.

        A me urta perché quei poveri bambini diventano delle larve e poi mi urta perché molti genitori non hanno voglia di occuparsi dei loro figli e così è più comodo… NOn sono affari miei, lo so… e poi, si, sarò una madre severa :3

      9. In effetti cercare di distinguere il momento del gioco da quello dove si pranza è una cosa ragionevole, no? 🙂
        Comunque si, sarai una madre cattivissima 😛 una Crudelia Demon dalle 5 terre… eheh 😉 ok, forse non dalle 5 terre… ma diciamo che veniva bene nella frase 😀

      10. Nichirenelena.

        ahhh, non mi far pensare a Riomaggiore 😀 MI manca. E portovenere??? non è nelle Cinque Terre, ma è il mio posto del cuore, anche se è un paese popolato da arpie! ahahah
        IO vivo nelle colline 🙂

      11. Nichirenelena.

        ovvio, avevo una professoressa che mi odiava perché venivo dalla campagna 😀 NOn ero abbastanza IN e me lo faceva pesare tantissimo. Che simpatica! ahaha E poi faceva commenti assurdi perché pensava che io fossi lesbica perché ho sempre portato i capelli corti. Un anno mi ero rasata a zero e lei era quasi morta di infarto!

      12. Ma va!? Capelli a zero?! ahahahaha! Una delle pochissime ragazze a farlo. Diciamo, perciò, un 50% Soldato Jane e 50% Crudelia Demon? Mi sto avvicinando?! 😉

      13. Nichirenelena.

        Neanche naziskin, questo proprio no. In realtà, è tutta scena. Sono tenerella.
        Sembro un orsetto lavatore.

      14. Nichirenelena.

        Si perché gli orsetti lavatori sono così sciocchini che lavano anche i biscotti finché non gli resta niente in mano e ci restano male 😀 E poi sono anche tenerelli e carini. SI, sono io.

      15. Eheheh! Ok, mi fido… anche se il mio sopracciglio si alza all’idea che lavi i biscotti!! 😀 eheheheheh. Per il resto non metto becco, sulla fiducia ti confermo come orso lavatore… ma l’idea di lavare i biscotti è divertente! eheheh

      16. Tu non sai, ma io parteggio per partito preso per i gatti! Comunque il procione è furbo eh? Altro che cercare il cibo nei bidoni, lo trova già in padella…

      17. Nichirenelena.

        IO amo i gatti! Ma sono un procione…
        Quel video mi fa morie, l’espressione sconcertata di quei “miao” è veramente impagabile :3

      18. Nichirenelena.

        si, una parte di me vorrebbe abbracciarli tutti e fargli tante coccoline, l’altra parte vorrebbe rubare loro cibo e prnderli in giro… 😀

      1. Però hanno quella forza! 🙂 e hanno, in certi frangenti, quella fragile disperazione che fa di un testo un qualcosa di estremo. E, al sottoscritto, l’estremo piace 🙂

  2. Urania

    Scusami..ti farò ridere.. ho qualche problemino con WordPress.. La tecnologia mi dà problemi :S.. Stamattina scegliendo di seguirti..ho cliccato sulla barra nera su Follow.. ma poi la mitica barra che informa di messaggi etc.. è sparita..come si ripristina dal mio account?
    grazie.. misteri..

    1. Figurati… saperlo sarebbe un’ottima risposta. Non ne ho la minima idea!! O.o
      Probabilmente la mia presenza, e la tua decisione di seguirmi, è opera del demonio! 😀 ahahahaha.
      Giuro che non lo so… non ti dico se hai provato a ricaricare la pagina, se no sarebbe un’insulto al fatto che l’hai ricaricata. Hai provato a guardare sugli help di WordPress!? O hai googelato il problema?!
      Mi sa che non son stato molto d’aiuto…

    1. Ah! Ho capito! 🙂 io so usare poco e male WordPress, son dentro con un blog da relativamente poco (qualche mese), perciò non son tanto preparato! eheheh.
      Fammi sapere se va tutto ok e spero che passi a trovarmi di nuovo!
      Buon weekend a te!

  3. Torment

    ola.
    sono parole che boh, mi rimangono nella testa, che stanno bene assieme, che suonano.
    dire altro sarebbe superfluo, ti basti sapere che la rileggo spesso e che ogni volta provo qualcosa di diverso.
    T.

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...