Riders On The Storm

Sicuro che comprenderete, sono alla vigilia di una fuga precipitosa verso un weekend di tranquillità. Mi prendo la libertà di andarmene e lasciare tutto in sospeso, pensieri, idee, opere… ma faccio sinceramente conto che trovo tante omissioni.
Lo sguardo corre frenetico dal Pc alla finestra, dalla finestra al sito del meteo per trovare una reale uguaglianza fra le fetide nuvole che si stanno assembrando sopra la mia testa e le previsioni gioiose che mostrano. Comunque, all’estero fornisce speranza e sole… e io sarò la. Nel pieno della lotta. Con un posto in prima fila per la nullafacenza e i piedi impunemente appoggiati alla spalliera della seggiola di fronte. E qua incomincia il vero dramma, cari miei. Trovare la musica per muoversi.
Come avete capito, per quanto riguarda i vestiti non ci sono problemi: apro l’armadio, guardo dentro e tiro fuori una maglietta nera (il gruppo di riferimento sarà, di volta in volta, differente) e indosso questi maledetti bermuda militari e via. Niente di più. Non più di 3 minuti di paura e indecisione.
Quello che porterà via tempo è la scelta della soundtrack da viaggio, il perfetto punto d’incontro fra le scelte del sottoscritto e quelle di P. Che non si discostano poi più di tanto, a parte la mia insana passione per la musica brutale e socialmente riprovevole che avete avuto modo di apprezzare.
Perciò la lista della spesa cosa comprenderà? Vediamo. Voci maschili e voci femminili, diciamo che puntiamo su un 30% – 70%, come rapporto. E poi il genere di musica. Evitando accuratamente qualsiasi cosa che fermenti nel putridume del metal estremo, si propende verso un mix illuminato che unisce l’intera discografia dei Rammstein (sia benedetto colui che ha messo la chiavetta USB sull’autoradio) e quella di Tori Amos. Io personalmente ho apprezzato, sempre su consiglio di P., i Faun. Questo gruppetto lo metterei nelle scampagnate automobilistiche più rurali, fidatevi. Ad un primo, difficile approccio (soprattutto fornito dall’utilizzo di lingue che spaziano dal latino al tedesco), si fanno progressivamente amare per le loro ritmiche, le atmosfere e l’incontro/incrocio di voci (da menzionare quelle femminili, sempre estremamente vellutate e soavi). Al mix aggiungiamo un pizzico di brutalità e inseriamo i Eluveitie. Questi svizzeri sanno il fatto loro, soprattutto con l’album Slania. I successivi, nonostante una produzione all’altezza, non riescono a fornirmi quelle emozioni che mi ha dato questo full-lenght. Cosa fanno gli Eluveitie? Un mix, pericoloso ma ben bilanciato, fra musica folk e death metal (diciamo, senza paura di essere rimproverato, che il nume tutelare del disco è quello dei Dark Tranquillity).
Il resto spazia fra musica nordica (Norvegia, Svezia, Isole Fær Øer) e tutto sull’onda di un perfetto equilibrio folkeggiante.

Trovato il mix giusto da viaggio non resta altro che accendere la macchina e dirigerla verso Nord.
Il programma sarà semplice e all’insegna dello shopping (ci sono cose che all’estero costano decisamente di meno, ma va?), del mangiare (pranzo gustoso ma leggero e poi una cena all’abbuffata) e un pomeriggio di chiaccherate tranquille e rilassate. La possibile capatina la negozio di Cd è solo un’opzione, visto che il prossimo viaggio verso la terra di Germania sarà il valhalla dell’acquisto compulsivo di Cd e DVD.
In quanto a questo sono come le donne con le scarpe… entro in un negozio di CD/DVD e devo comprare qualcosa. Un ricordo. Non faccio prigionieri. Mai. Sappiatelo. Parlo, logicamente, con i rivenditori; la vera bufala è che nonostante i millemila titoli a disposizione non riesco mai a trovare quello che mi fa scattare la scintilla. Compulsivo e anche tignoso. Un’accoppiata vincente ah ah.

Ma questi saranno i problemi del domani.

E vi saluto lasciandovi con:

Annunci

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...