Try Not To Breathe

Ciao mondo,
ci sono volte in cui forniamo significati ad eventi, occasioni che, in realtà, dovrebbero essere interpretati unicamente per quello che sono. Ci convinciamo così tanto che, in effetti, finiamo per crederci persino noi. Diamo nomi gradevoli, definizioni all’acqua di rose, ci giriamo dall’altra parte e non guardiamo (o solo di riflesso). Il vento del cambiamento, quella brezza che ci sorregge e ci porta verso un futuro migliore. Il vento del perdono, il vento della passione… e qualsiasi cosa ricordi un moto improvviso che ci avvolge e ci porta verso una destinazione ignota su un’onda leggera di stupore ed eccitazione o contrizione. Sembra che abbia un fondo di levità insita nella parola, come se “vento” potesse rendere il termine successivo meno grave o, pur nella sua enormità, qualcosa di semplicemente inaspettato e perciò più… accettabile.
Guarda mondo, siamo sinceri, non sono nella posizione adeguata per mettermi sul piedistallo e parlare al popolo; non sono neanche la persona più preparata per discuterne (sono una persona semplice). Quello che so è che, in certi casi, bisogna fornire alla parola il significato che si porta dietro. Il vento è vento ed è, come ogni aspetto naturale, maestoso ed indomabile, distruttivo dietro lo sguardo gentile. E questo vento, questo cambiamento che ci sta attanagliando alla gola da settimane è indiscutibilmente qualcosa di violento e tutt’altro che leggiadro o “accettabile”. Siamo in balia degli eventi e ci manca il fiato, vero?
Questo vento di primavera non ha lo sguardo gentile delle fiabe e neanche la promessa di un porto lontano, l’uscita dalle secche. Questo vento promette tempesta; promette sangue, lacrime e delusione. Ma è solo un nuovo test a cui siamo sottoposti caro mio, niente di più. Perciò non preoccuparti se ad un certo punto alzo lo sguardo e ti guardo negli occhi, tiro fuori il lazo e gli speroni e cerco di cavalcarti.
Cerca solo di non respirare. E io mi godrò quello che mi offre oggi il giorno.

If the storm doesn’t kill me the government will
I’ve got to get that out of my head
It’s a new day today and the coffee is strong
I’ve finally got some rest

So a man’s put to task and challenges
I was taught to hold my head high
Collect what is mine,
Make the best of what today has

[Rit.] Houston is filled with promise
Laredo is a beautiful place
Galveston sings like that song that I loved
Its meaning has not been erased

And so there are claims forgiven
And so there are things that are gone

[Rit.]

And some things, they fall to the wayside
Their memory is yet to be still
Belief has not filled me
And so I am put to the test

Annunci

2 Replies to “Try Not To Breathe”

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...