Don’t watch… The Watch

Buonanotte mondo. Come stai?
Questa notte non voglio stressarti con la musica; oggi la tengo per me, serve esclusivamente al sottoscritto – perciò tu resterai nel silenzio.
In cambio ti voglio fornire una mia personale “recensione” (non lo è, ecco l’uso del virgolettato) del film The Watch (in italiano è stato tradotto in maniera mirabile, ah-ah, con Vicini del Terzo Tipo). Bene, riassumendo molto velocemente potrei citare ottimi critici cinematografici e sublimi conoscitori della materia, ma la mia stella polare è il buon Villaggio in Fantozzi – parafrasando una delle sue espressioni più fortunate, potrei dire che: “The Watch è una CAGATA PAZZESCA”. E allora perché perderci tempo? Perché mi sembra giusto sparare contro Ben Stiller e come butta via il suo talento comico annacquandolo in commedie di serie Z con capacità d’intrattenimento pari a zero. Intendiamoci, qualche spunto divertente c’è, qualche sorriso affiora, ma niente che possa lontanamente ripagarmi di un’ora e mezza persa davanti allo schermo. Capisco l’uso dello schema più classico, becero e ritrito per far sorridere (rumori vari e volgarità assortite – fanno divertire anche a me ci mancherebbe, non sono un intellettuale), ma usarli male è un vero delitto – un pochino come gli ultimi film di Adam Sandler, una cosa da spararsi nei denti. Guardando il cast (che non presenta star acclamate, per loro fortuna… almeno non rischiano il degrado come Al Pacino di Jack&Jill) si ritrova il duo composto dal già menzionato Stiller e da Vince “Mr. One Expression” Vaughn. Li ricordavamo nella commediola sbarazzina (e per questo divertente a modo suo) di Palle al Balzo, qua ce li ripresentano in forma artistica appannata; Vaughn, per di più, sembra non slegarsi dal suo carattere neanche a pagarlo oro (qualcuno ha detto Old School del lontano 2003? Praticamente lo stesso ruolo e stesse espressioni). Senza entrare nella pericolosa area dello “SPOILER ALERT”, possiamo dire che questo The Watch/Vicini del Terzo tipo non mantiene niente di quello che ci si aspetta… a parte, logicamente, l’inserimento della componente aliena per rendere il tutto più incredibile. Tenete conto che la trama si tiene insieme con lo sputo, unite anche burlesche velleità ufologiche (è logicamente una presa in giro, non sono così boccalone) e qualche mini-patema d’animo da genitore e avete praticamente il film raccontato nella sua interezza.

Film consigliato? Unicamente se alla TV non c’è altro che la 10.203.304 puntata di Beautiful… in caso contrario propongo anche di guardare le stelle. Hanno sicuramente qualcosa da dire, e di più interessante.

The Watch
Annunci

Si!?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...